Connect with us

Lavoro

Startup, Rent2Cash rivoluziona gli affitti: fino a 3 anni...

Published

on

Startup, Rent2Cash rivoluziona gli affitti: fino a 3 anni anticipati ai proprietari di immobili

Unisce proptech e fintech in un servizio di 'rental advance'

Startup, Rent2Cash rivoluziona gli affitti: fino a 3 anni anticipati ai proprietari di immobili

Arriva sul mercato Rent2Cash, la prima startup italiana che anticipa fino a 3 anni di affitto ai proprietari di immobili. Rent2Cash unisce proptech e fintech in un servizio di 'rental advance', convertendo le proprietà immobiliari in liquidità finanziaria immediatamente disponibile. La startup nasce dall’intuizione di Yilang Chen e Gianluca Fioranelli, imprenditori romani con una lunga esperienza nel settore della consulenza, e ha come obiettivo quello di rivoluzionare il settore degli affitti immobiliari. Rent2Cash è pronta a lanciare il servizio in Italia a partire dal secondo trimestre del 2024 ma intanto ha già raggiunto una valutazione premoney di 4 milioni di euro e una raccolta equity di circa 700 mila euro. Fra gli investitori che hanno creduto nell’affitto sicuro e anticipato di Rent2Cash anche Finanza.tech, società quotata sulla Borsa di Milano al segmento Egm (Euronext Growth Milan), nonché soci di primarie società internazionali legali e consulenziali e business angels.

Rent2Cash fornisce ai propri utenti liquidità immediata, anticipando fino a 3 anni di canone di affitto e trasformando pagamenti futuri in risorse finanziarie disponibili immediatamente. La startup, gestendo completamente il rapporto con l’affittuario per conto del proprietario, tutela quest’ultimo nel caso di insolvenze e disdette anticipate, rendendo il processo di affitto più efficiente e privo di rischi. Un’azienda innovativa che non ha competitor sul mercato italiano e che rappresenta una nuova frontiera dell’intersezione fra finanza e settore immobiliare. Il modello Rent2Cash può essere applicato a tutti gli immobili, anche a quelli che oggi sono già affittati, e solleva il proprietario da tutte le incombenze relative all’incasso delle mensilità, ma anche a quelle della ricerca di un nuovo inquilino in caso di disdetta o dell’avvio di procedure di liberazione dell’immobile quando queste si rendono necessarie.

Rent2Cash si avvale di un algoritmo proprietario altamente innovativo, denominato Vault, che prende in considerazione fino a 50 criteri per esaminare in modo completo la situazione dell’immobile, del contratto di locazione, del proprietario e dell’affittuario. Posizione e condizione della casa in affitto, storia e solidità finanziaria dell'inquilino, specificità del contratto di locazione: ecco le principali variabili che sono parte della valutazione che permette a Rent2Cash di fornire un pricing dinamico e personalizzato per ogni richiesta di cessione degli affitti futuri, garantendo che l'offerta sia sempre in linea con le esigenze specifiche del locatore.

Grazie all’algoritmo e alla digitalizzazione di tutte le procedure, inoltre, Rent2Cash può compiere valutazioni accurate e personalizzate azzerando burocrazia e riducendo al minimo l’invio di documentazione. L’utente potrà registrarsi sul portale Rent2Cash compilando online il form di richiesta e caricando direttamente i documenti strettamente necessari. Da quel momento, tutte le incombenze finanziarie relative all’immobile saranno a carico di Rent2Cash che gestirà l’intero rapporto con l’inquilino.

“Siamo pronti al lancio, previsto a aprile, l’obiettivo è quello di chiudere 20.000 contratti entro la fine del 2028”, dicono i founder Yilang Chen e Gianluca Fioranelli. I prossimi passi di Rent2Cash, resi possibili dal recente finanziamento, sono l’implementazione della piattaforma tecnologica proprietaria e il perfezionamento dell’algoritmo per rendere le operazioni sempre più fluide, accessibili e integrate, il consolidamento della struttura finanziaria per garantire transazioni sempre più sicure e efficaci, nuove assunzioni per incrementare le competenze del team e potenziamento delle attività di partnership di business e tecnologiche con aziende con le quali si possano sviluppare sinergie a beneficio degli utenti.

Dopo quello da 700mila euro, Rent2Cash sta pianificando un nuovo round pre-seed, con una raccolta mista equity-debito e l’obiettivo di dotare la società di ulteriori risorse per l’acquisizione dei primi contratti, previsto a partire dal mese di aprile.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Lavoro

Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): “Tavolo...

Published

on

L'intervista al segretario generale del sindacato in vista di sciopero e manifestazioni

“Ci auguriamo che la tragedia di Firenze guidi l’azione del Governo e in particolare della ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone, nella direzione che da tempo la Uil e la Feneal suggeriscono, partendo dal confronto con i sindacati maggiormente rappresentativi attraverso un tavolo permanente sul tema della salute e sicurezza e istituendo una Procura speciale sugli infortuni e le morti sul lavoro". Così, con Adnkronos/Labitalia, il segretario generale FenealUil Vito Panzarella, alla vigilia dello sciopero generale proclamato da Cgil e Uil insieme alle categorie degli edili e dei metalmeccanici, dopo il crollo di Firenze.

“Domani da Firenze -spiega il leader degli edili della Uil- rilanceremo le nostre proposte: sul fronte del lavoro nero e sommerso chiediamo più controlli e non norme che programmino l’attività ispettiva garantendo periodi di mancate ispezioni alle imprese; sanzioni più severe e il rispetto della norma sulla congruità, ad oggi non oggetto di sanzione per le committenze o le imprese pubbliche o private che non la richiedono e non la attuano. Va introdotto l’obbligo di un badge di cantiere che possa consentire il controllo delle maestranze e degli orari di lavoro".

"Basta poi -rimarca il dirigente sindacale- con i contratti 'alla carta'! Chiediamo da tempo che venga introdotta la norma che obbliga le imprese ad applicare i contratti collettivi in base alla reale attività svolta e unicamente soltanto quelli siglati dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative, per l’edilizia il contratto per chi opera in cantiere deve essere quello edile 'contratto unico di cantiere'", sottolinea.

In tema sicurezza il segretario chiede che vengano emanati tutti i decreti mancanti da quando è entrato in vigore il testo unico Dlgs81/2008 “uno su tutti quello relativo alla attuazione del Sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi previsto dall’art.27, con l’introduzione della cosiddetta 'Patente a Punti' richiesta più volte dagli edili".

“Va potenziata la formazione in materia di salute e sicurezza – prosegue - aumentando il numero delle ore obbligatorie previste prima di accedere in cantiere, ad oggi fissata in 16 ore che la Conferenza Stato Regioni rischia di rivedere al ribasso. Tale formazione deve essere riconosciuta valida solo se effettuata dal sistema bilaterale di settore", ribadisce.

E per Panzarella "è necessario che vengano posti da parte delle stazioni appaltanti limiti al ricorso del subappalto a cascata sul modello dell’accordo che il Comune di Roma ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali di settore in vista delle opere del prossimo Giubileo. Come chiaramente espresso dal magistrato Bruno Giordano, in una recente intervista, è vero che 'l’Europa ci ha chiesto di regolamentare il subappalto, ma non certo di uccidere gli operai'. La maggior parte degli infortuni gravi e mortali avvengono infatti proprio nelle imprese subappaltatrici che a causa dei ribassi eccessivi finiscono per risparmiare sul costo del lavoro, sui diritti e sulle tutele delle lavoratrici e dei lavoratori e ovviamente, quel che è peggio, sulla sicurezza!", conclude amaro Panzarella.

Continue Reading

Lavoro

Tributaristi: “Sì aggiornamento professionale come...

Published

on

Organizzati una serie di webinar gratuiti sulle novità tributarie per il 2024 contenute nelle legge di bilancio, nei decreti fiscali e nei decreti legislativi attuativi della riforma fiscale

Tributaristi:

L’Istituto nazionale tributaristi (Int) anche nel 2024 punterà molto sull’aggiornamento professionale, obbligatorio per i professionisti iscritti a un'associazione di rappresentanza professionale ai sensi della legge 4 del 2013. Il messaggio che l’Int trasmette da sempre ai suoi iscritti è che, al di là degli obblighi di legge e regolamentari, il tributarista deve aggiornarsi e formarsi costantemente per garantire ai propri assistiti consulenze professionali di qualità. Nell’ottica dell’aggiornamento costante, sono stati organizzati una serie di webinar gratuiti sulle novità tributarie per il 2024 contenute nelle legge di bilancio, nei decreti fiscali e nei decreti legislativi attuativi della riforma fiscale, dopo i primi due del 18 e 25 gennaio, venerdì 23 si terrà un nuovo appuntamento formativo sul decreto Milleproroghe, un webinar la cui partecipazione consentirà di acquisire crediti formativi validi per il rispetto delle norme di legge e i regolamenti dell’Int.

Gli incontri su piattaforma digitale potranno essere anche visionati in differita, ma in questo caso la partecipazione per l’acquisizione dei crediti formativi, non sarà monitorata come avviene nella diretta, ma collegata alla compilazione di un questionario. Inoltre, al di là dell’utilizzo dei sistemi digitali ormai irrinunciabili nella formazione e nell’aggiornamento professionale, l’Istituto nazionale tributaristi grazie al coordinamento Giovani tributaristi Int ha organizzato per il prossimo 6 marzo in Milano un incontro di studio in presenza, patrocinato dalla Presidenza nazionale, con una prima sessione su tematiche di fiscalità europea e nazionale e una seconda su obblighi deontologici e opportunità operative per i tributaristi Int.

All’evento parteciperanno come ospiti istituzionali l’europarlamentare Isabella Tovaglieri e il senatore Massimo Garavaglia presidente della commissione Finanze e Tesoro, interverranno anche i vertici dell’Int tra cui il coordinatore nazionale dei Giovani tributaristi, Alessandro Della Marra, il segretario nazionale, Edoardo G. Boccalini e il presidente nazionale Riccardo Alemanno. La seconda sessione vedrà protagonisti i giovani tributaristi, infatti saranno tre di loro, Ilaria Alemanno, Deborah Lazzarini, Marco Zilio, a svolgere le relazioni su opportunità, funzioni e obblighi normativi e deontologici del tributarista. "L’attenzione alla formazione professionale non solo per obbligo di legge e di regolamenti, ma come garanzia e tutela dell’utenza. Sono poi particolarmente soddisfatto che l’evento di Milano veda protagonisti i giovani professionisti, loro il compito di evidenziare doveri e diritti dei tributaristi. Giovani che così dimostrano di essere parte attiva nella crescita etico-professionale della categoria", ha dichiarato il presidente Alemanno.

Continue Reading

Lavoro

Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e...

Published

on

Francesco Di Blasio nella sua bottega-laboratorio ha deciso di dare una continuità alla sua esperienza organizzando dei corsi per diventare calzolai, cucire una borsa, stringere o allargare una cintura

Un calzolaio all'opera

Fare il calzolaio, riparare una borsa o una cintura è un mestiere che si può imparare sia per aprirsi un'attività sia per passione. Ne è convinto il maestro calzolaio Francesco Di Blasio, che nella sua bottega-laboratorio di Acilia (Roma) ha deciso di dare una continuità alla sua esperienza nel settore organizzando dei corsi per diventare calzolai, cucire una borsa, stringere o allargare una cintura. "Mi sono reso conto - racconta all'Adnkronos/Labitalia - che c'è necessità di persone che vogliono aprirsi un'attività artigianale, avviando una piccola impresa, e così circa tre mesi fa sono partiti i corsi".

"Nel mio laboratorio - spiega - con l'aiuto dei miei collaboratori facciamo questi corsi negli orari in cui non ci sono i clienti, anche la sera dopo il loro lavoro, cercando di rispettare le esigenze degli allievi anche per quanto riguarda i costi. Si va dai 20 euro l'ora, stabilendo una lezione a settimana, fino a 1.000 euro al mese per chi decide di frequentare fino a un mese e mezzo o due".

"Non c'è stata - commenta - una risposta immediata, però ho deciso comunque di andare avanti affiancando il mio lavoro alla formazione degli iscritti. Mi rendo conto che le persone aspirano a fare altro, magari il cantante, l'attore o il pilota, soprattutto i più giovani, eppure c'è ancora chi vuole accostarsi al mestiere artigianale e non solo uomini, ma anche donne. Hanno fatto richiesta persone di tutte le età, ma i giovani sono pochi. Però ci sono le eccezioni: una ragazza del mio corso ha aperto un'attività per conto suo e la sta portando avanti. Non mancano infatti le giovani che hanno voglia di imparare, ad esempio, a realizzare borse su misura".

"Nonostante le adesioni non manchino - ammette Francesco Di Blasio - non si può affermare che ci sia la voglia di tornare ai mestieri di una volta. E' cambiata la necessità di produrre sempre più collegata ad una richiesta da parte del mercato di prodotti 'usa e getta'. Per questo molti dei miei corsisti hanno scelto di seguire queste lezioni per fare qualcosa di manuale per impegnarsi in qualcosa che riesce a produrre da solo come ad esempio una borsa".

"Oltre ai contenuti relativi ai materiali - dice - alle tecniche, all'incollaggio e all'assemblaggio dei pezzi, è fondamentale che il corso abbia anche una parte dedicata alla formazione commerciale, per offrire una prospettiva più chiara di ciò che comporta la gestione di un'impresa in tutte le sue sfaccettature. Cerchiamo, per chi è interessato, di farlo diventare un piccolo imprenditore, insegnando anche come farsi una partita Iva, come aprirsi un negozio e così via".

"Cerco - sottolinea - anche di rendere autonomi i miei allievi nel futuro del mestiere, in modo che possano seguire l'evoluzione di ciò che producono le fabbriche. Nello stesso tempo, ho anche due persone che vengono solo per coltivare le proprie passioni di personalizzare scarpe o aggiustare borse. Il design e il gusto fanno parte dei percorsi di formazione che organizzo. La propria creatività sottolinea infatti l'arte che molti hanno nel creare e nell'aggiustare gli oggetti. Anche questo cerco di 'tirare fuori' dai miei allievi".

Continue Reading

Ultime notizie

Immediapress2 ore ago

Eugenio Falco Rivela Le 5 Strategie Vincenti per la...

Eugenio Falco, pioniere del marketing digitale con oltre 20 anni di esperienza e un comprovato track record di successi, ha...

Sport2 ore ago

Sinner e il ranking Atp: Jannik può superare Alcaraz

L'azzurro, appena diventato terzo, può scalare un altro gradino in classifica Jannik Sinner mette la freccia e punta al secondo...

Spettacolo2 ore ago

Mediaset apre a Fabio Fazio e il conduttore risponde:...

Il botta e riposta scherzoso tra Pier Silvio Berlusconi e Fazio durante lo speciale 'Dedicato a ... Maurizio Costanzo' Mediaset...

Immediapress2 ore ago

Imprese: al via il nuovo contest nazionale Ri-Generazione...

Pisa, 21 febbraio 2024 – Business Intelligence Group, azienda leader nelle ricerche di mercato in Italia, lancia il contest nazionale...

Cronaca2 ore ago

Natalità, Biscaglia: “Problema di tutti che va...

"Imprese, Scuola, politica c'è molto da fare e va fatto insieme"

Cronaca2 ore ago

Schillaci: “Entro il 2024 pronti ad abolire il tetto...

Il ministro della salute: "Stiamo combattendo il fenomeno gettonisti e lavorando per rendere attrattivo il Ssn" "Prima di aumentare gli...

Spettacolo2 ore ago

Vasco contro le fake news, smentisce Terrana come nuovo...

Quanto a Matt Laug: "Gli voglio molto bene e sono contento per lui. Avremo comunque nella band un personaggio di...

Cronaca2 ore ago

Ponte sullo Stretto di Messina, pm Roma apre indagine

Aperto un fascicolo, senza indagati né ipotesi di reato, dopo l'esposto presentato da Bonelli, Schlein e Fratoianni La procura di...

Immediapress2 ore ago

Eurospin Viaggi, il piacere di un’esperienza irripetibile,...

Milano, 21 febbraio 2024. La ricerca dell’eccellente rapporto qualità-prezzo è da sempre al centro delle decisioni di viaggio, ed Eurospin...

Cronaca2 ore ago

Fontana: “Situazione orografica non aiuta, ma stiamo...

"Purtroppo la Pianura Padana è una conca all'interno della quale non si crea un ricircolo di ari" Sulla situazione dell'inquinamento...

Immediapress2 ore ago

Dr. Claudio Mocci (Dent.AL.): “Stampa 3D e tecnologie...

Interventi di estetica, protesi e ortodonzia più precisi e veloci. L’innovazione tecnologica ha rivoluzionato la cura dentale e contribuisce a...

Cronaca3 ore ago

Alluvioni 2023, Figliuolo fa il punto: “Ci sono state...

Il Commissario straordinario alla ricostruzione sulle attività svolte nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Toscana e Marche Alluvioni 2023, il Commissario...

Immediapress3 ore ago

Sicurezza nei cantieri, De Salvo della Chemichal Spa: «Con...

Il ceo dell’azienda di Potenza che ha ideato una piattaforma in cloud unica in Italia e in Europa: «Non basta...

Ultima ora3 ore ago

Navalny, Russia non restituisce corpo: la madre fa causa

L'udienza prevista per il 4 marzo La madre di Alxei Nalvalny ha denunciato alla giustizia russa "la mancata azione del...

Esteri3 ore ago

Navalny, la madre fa causa su rifiuto rilascio corpo...

L'udienza prevista per il 4 marzo La madre di Alxei Nalvalny ha denunciato alla giustizia russa "la mancata azione del...

Immediapress3 ore ago

Dal 25 febbraio Oknoplast torna on air con una nuova...

Milano, 21 febbraio 2024 – “Un pezzo di Design al prezzo di una finestra” è questo il claim della campagna...

Immediapress3 ore ago

L’Intelligenza Artificiale di Nexal che aiuta a scolpire il...

La personal trainer specializzata in glutei perfetti, con oltre 215 mila follower sui social e 5 milioni di like su...

Cronaca3 ore ago

Truffa dei buoni pasto, indagati vertici Edenred Italia

Contestata a 4 persone anche turbativa d’asta. L’inchiesta è partita dalla denuncia presentata da un’altra società. I fatti sono relativi...

Economia3 ore ago

Al via Myplant & Garden, il salone internazionale del...

Attesi in fiera oltre 20.000 operatori dal mondo Si è aperta oggi l’ottava edizione di Myplant & Garden, il Salone...

Economia3 ore ago

Smog, Coldiretti lancia piante mangia polveri e salva...

Un ettaro di alberi “aspira” 20mila kg di CO2 all’anno Per combattere l’emergenza smog che assedia le città italiane, dove...