Connect with us

Esteri

Ucraina, Zelensky a Davos: “Combattiamo Putin tutti...

Published

on

Ucraina, Zelensky a Davos: “Combattiamo Putin tutti insieme per pace globale”

Blinken assicura: "Sostegno Usa sarà duraturo". Stoltenberg: "Più nostro appoggio resta credibile più diplomazia avrà successo"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky al World Economic Forum a Davos - (Afp)

''Dobbiamo combattere tutti insieme Putin'' perché ''le sue ambizioni sono buie, oscure e non solo nei nostri confronti'', ma ''noi dobbiamo investire nella pace e in un ordine mondiale giusto''. Lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervenendo al World Economic Forum a Davos. E' la prima volta, dall'aggressione russa all'Ucraina, che Zelensky partecipa di persona al Forum. ''La follia che si trova all'interno del cuore e della mente di Putin non deve prevalere'', ha aggiunto.

Zelensky ha quindi lanciato un appello a rafforzare l'economia dell'Ucraina, per rafforzare così anche la sicurezza internazionale. ''Rafforzate la nostra economia e rafforzerete la vostra sicurezza'', ha affermato il presidente ucraino, chiedendo che vengano adottate più sanzioni nei confronti della Russia, in particolare sulla sua industria nucleare. "Si è perso troppo tempo con le sanzioni per le minacce della Russia, nessuna delle quali si è realizzata'', ha detto Zelensky che ha citato in particolare ''l'industria nucleare della Russia, unico Paese al mondo a prendere in ostaggio una centrale nucleare, non è sotto sanzioni''. Il leader ucraino ha quindi condannato i rapporti che il presidente russo Vladimir Putin ha con la Corea del Nord e con l'Iran. ''Persino i missili che la Russia acquista e utilizza contengono componenti occidentali. Com'è possibile dopo due anni di guerra?'', ha aggiunto.

''Regimi come quello di Putin esistono finché fanno guerre. Nel mondo libero esistiamo finché possiamo difenderci. Se qualcuno pensa che tutto ciò riguardi solo l'Ucraina, si sbaglia. La possibile aggressione russa al di là delle direzioni e persino delle tempistiche dell’Ucraina diventano sempre più chiare'', ha poi scritto Zelensky in un tweet riprendendo il discorso tenuto al World Economic Forum di Davos. ''Lasciatemi fare questa domanda: quale nazione europea oggi può fornire un esercito pronto al combattimento alla pari del nostro, frenando la Russia? E quanti uomini e donne le vostre nazioni sono pronte a inviare per difendere un altro stato o un’altra nazione?'', ha aggiunto. ''Se negli anni a venire si dovrà combattere insieme contro Putin, non sarebbe meglio porre fine a lui e alla sua strategia di guerra adesso, mentre i nostri coraggiosi uomini e donne lo stanno già facendo?'', ha chiesto Zelensky. ''In ogni confronto terribile c'è sempre un punto in cui la catastrofe può essere evitata. L'Ucraina rappresenta questa opportunità. Tutti noi nel mondo libero dobbiamo essere risoluti nel perseguire i nostri desideri, azioni e obiettivi, proprio come Putin è sincero riguardo alle sue ambizioni cariche di sventura'', ha aggiunto.

Blinken a Zelensky: "Sostegno Usa sarà duraturo"

Zelensky ha avuto anche un colloquio con il Segretario di Stato Antony Blinken che ha promesso ''un sostegno duraturo'' a Kiev da parte degli Stati Uniti. "Siamo determinati a continuare il nostro sostegno all'Ucraina e stiamo lavorando a stretto contatto con il Congresso per riuscirci. So che i nostri colleghi europei faranno lo stesso", ha detto Blinken a Zelensky. Jake Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Joe Biden, si è unito all'incontro e ha detto a Zelensky che gli Stati Uniti e i loro alleati sono determinati "a garantire che la Russia fallisca e l'Ucraina vinca".

Il leader ucraino su Telegram ha spiegato di aver parlato con Blinken della cooperazione tra Kiev e Washington in materia di difesa aerea. ''La difesa aerea e le capacità a lungo raggio sono particolarmente importanti per il nostro Stato'', ha detto Zelensky. ''Contiamo davvero sul vostro sostegno, che il vostro enorme sostegno continui'', ha detto il presidente ucraino.

Stoltenberg: "Ho fiducia in continuo sostegno a Kiev"

"Dobbiamo continuare a sostenere l'Ucraina e sono fiducioso che i paesi della Nato continueranno a farlo, perché farlo equivale a investire nella nostra stessa sicurezza", ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. "La cosa più importante è che l'Ucraina sia sopravvissuta come paese sovrano ed indipendente. Per loro è una grande vittoria e la Russia sta perdendo ciò che volevano ottenere con la guerra, cioè controllare l'Ucraina. La gente in Ucraina non ha mai avuto meno fiducia di ora nella Russia, vogliono far parte dell'Occidente, della Nato e dell'Ue e questa è una grossa sconfitta per la Russia".

Secondo Stoltenberg "più restiamo credibili nel nostro appoggio militare all'Ucraina più è probabile che i diplomatici abbiano successo". "Ciò che accade attorno a tavolo negoziale con i diplomatici è strettamente legato alla situazione sul campo di battaglia", ha aggiunto. "Quello che conta veramente - ha poi affermato Stoltenberg, a cui è stato chiesto di formulare ipotesi sulla reazione al conflitto all'interno della Russia - sono le cose che facciamo: dobbiamo fare quello che possiamo per alzare il prezzo pagato dalla Russia. Naturalmente quando hanno perso 300mila uomini tra morti e feriti, migliaia di veicoli corazzati, centinaia di tank, questo conta per i cittadini russi, la cui economia è in difficoltà. Stanno pagando un prezzo economico e politico, sono politicamente più isolati", ha sottolineato. "Quello che possiamo fare non è prevedere con certezza quello che accadrà ma massimizzare le probabilità che ad un cento punto il presidente russo Putin capisca che portare avanti questa guerra avrà un prezzo troppo alto. E accetti di sedere al tavolo per negoziare una qualche forma di pace equa e duratura con l'Ucraina, nazione indipendente e sovrana".

Durante l'incontro, del quale sono stati condivisi alcuni momenti su 'X', Zelensky ha ''informato il Segretario Generale dei recenti attacchi aerei di massa della Russia e sottolineato la necessità di rafforzare ulteriormente la difesa aerea dell'Ucraina''. I due, si legge nel tweet, hanno ''parlato anche di altre esigenze di difesa. Entrambi abbiamo sottolineato l'importanza dell'accordo di sicurezza tra Regno Unito e Ucraina, che si basa sulla Dichiarazione del G7 di Vilnius''. Zelensky ha quindi informato Stoltenberg del lavoro che l'Ucraina sta portando avanti con i partner su accordi simili e ha ''sottolineato l'importanza di firmare tali documenti, che saranno in vigore finché l'Ucraina non aderirà alla Nato''. Inoltre si è parlato ''dei preparativi per il vertice della Nato a Washington''.

Von der Leyen: "Può prevalere, servono finanziamenti"

Per la Russia, la guerra in Ucraina è "un fallimento militare" e Kiev "può prevalere". Lo sostiene la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, intervenendo al World Economic Forum di Davos. Nella guerra in Ucraina, afferma, "la Russia non riesce a raggiungere i suoi obiettivi strategici. È prima di tutto un fallimento militare. Quando la Russia invase l’Ucraina, molti temevano che Kiev sarebbe caduta in pochi giorni e il resto del Paese nel giro di poche settimane. Questo non è accaduto. Al contrario, la Russia ha perso circa la metà delle sue capacità militari. L’Ucraina ha cacciato la Russia dalla metà dei territori che aveva conquistato. Ha respinto la flotta russa del Mar Nero e ha riaperto un corridoio marittimo per fornire grano al mondo. E ha mantenuto la sua libertà e indipendenza".

"Il fallimento della Russia - prosegue - è anche economico. Le sanzioni hanno sganciato la sua economia dalla tecnologia moderna e dall’innovazione:ora dipende dalla Cina. E, infine, il fallimento della Russia è anche diplomatico. La Finlandia ha aderito alla Nato, la Svezia seguirà presto. E l’Ucraina è più vicina che mai all’Unione Europea. Tutto ciò ci dice che l’Ucraina può prevalere in questa guerra. Ma dobbiamo continuare a rafforzare la loro resistenza. Gli ucraini hanno bisogno di finanziamenti prevedibili per tutto il 2024 e oltre".

"Hanno bisogno di una fornitura di armi sufficiente e prolungata - aggiunge von der Leyen - per difendersi e riconquistare il loro legittimo territorio. Hanno bisogno di capacità per scoraggiare futuri attacchi da parte della Russia. E hanno bisogno anche di speranza. Hanno bisogno di sapere che, con la loro lotta, otterranno un futuro migliore per i loro figli. E il futuro migliore dell’Ucraina si chiama Europa. È con immensa gioia che il mese scorso abbiamo deciso di avviare i negoziati per l’adesione dell’Ucraina all’Ue. Questo sarà il risultato storico dell’Ucraina. E sarà l’Europa che risponde al richiamo della storia", conclude.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Kate Middleton “in miglioramento”: come sta la...

Published

on

La comunicazione di Kensington Palace sulle condizioni di salute della moglie di William dopo l'intervento chirurgico addominale a cui è stata sottoposta

Kate Middleton

Kate Middleton "sta bene" e la sua salute è in miglioramento. Lo ha comunicato Kensington Palace. La principessa del Galles in convalescenza nella casa di famiglia a Windsor dopo l'intervento chirurgico addominale a cui è stata sottoposta il mese scorso, non ha partecipato ieri alla commemorazione del defunto re Costantino di Grecia, ospitata dalla famiglia reale britannica nel Castello di Windsor.

Anche il principe William all'ultimo minuto ha deciso di non partecipare alla cerimonia per "motivi personali" e ha chiamato la famiglia reale greca per scusarsi. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sull'assenza dell'erede al trono, ma sono emersi dubbi che la decisione sia dipesa in qualche misura dallo stato di salute di sua moglie.

Anche il re Carlo ha saltato la commemorazione per continuare la cura per il cancro. A guidare l’evento è stata quindi la regina Camilla. Kate non svolgerà impegni ufficiali fino a dopo Pasqua - secondo il Daily Mail Online - ma, se necessario, potrebbe lavorare dal suo letto, con il ritorno ai doveri pubblici su consiglio medico. All'inizio del mese, il tabloid britannico aveva rivelato in esclusiva che Kate si era unita al principe William e ai loro tre figli per una breve vacanza nella tenuta di Sandringham, nel Norfolk.

Continue Reading

Esteri

Moldova, deputati Transnistria chiedono aiuto alla Russia

Published

on

"La Moldova è impegnata a una soluzione pacifica" della crisi, dice la presidente Maia Sandu

Il confine tra Transnistria e Ucraina

I rappresentanti a tutti i livelli dell'autoproclamata repubblica della Transnistria hanno chiesto a Mosca "protezione contro le pressioni della Moldova". L'appello rivolto al Consiglio della Federazione Russa e i deputati della Duma, scrive la Tass, arriva dal Congresso che si è svolto oggi a Tiraspol, capoluogo della regione separatista della Moldova, su iniziativa del presidente filorusso Vadim Krasnoselsky.

Il documento approvato accusa Chisinau di aver lanciato "una guerra economica" contro la Transnistria ed esorta l'Osce, il Parlamento Europeo, il Segretario generale dell'Onu, a Comunità degli Stati indipendenti e il Comitato internazionale della Croce Rossa "ad influenzare le autorità della Moldova perché ritornino al dialogo".

Quello di oggi era il settimo congresso dei deputati a tutti i livelli della Transnistria dopo quello del 2006. Vi hanno partecipato 600 delegati del parlamento e le amministrazioni locali. C'erano timori che il Congresso potesse chiedere l'annessione alla Russia della Transnistria, che confina con l'Ucraina.

"La Moldova è impegnata a una soluzione pacifica" della crisi con la Transnistria, dice la presidente Maia Sandu. "Il governo è attualmente impegnato a effettuare piccoli passi verso la reintegrazione economica del Paese", aggiunge.

Il portavoce del governo di Chisinau, Daniel Voda, minimizza il congresso di Tiraspol, parlando di evento propagandistico che non merita di essere seguito da giornalisti stranieri. "Non vediamo nessun pericolo di destabilizzazione. Seguiamo con molta attenzione e ribadiamo che questa regione vuole pace e sicurezza", afferma Voda a Ukrainska Pravda.

Continue Reading

Esteri

Israele attacca ancora, nel mirino anche Jenin –...

Published

on

(Foto Afp)

145esimo giorno di guerra. Le foze di difesa israeliane continuano a operare sulla parte Sud della Striscia, soprattutto a Khan Yunis, ma anche nel centro di Gaza mentre non si placano gli scontri con gli Hezbollah al Nord con lo scambio di razzi e raid. Le sirene hanno risuonato in diverse comunità vicino al confine settentrionale, avvertendo del lancio di razzi in arrivo. Le città vicine al confine sono state in gran parte evacuate dai civili dall’8 ottobre, quando le forze guidate da Hezbollah hanno iniziato a lanciare attacchi quotidiani contro le comunità israeliane e le postazioni militari lungo il confine. Combattimenti sono segnalati anche in Cisgiordania a Jenin.

Continue Reading

Ultime notizie

Economia2 ore ago

Italia Economia n. 9 del 28 febbraio 2024

Natalità, il sistema Italia rischia di saltare; Presentato a Milano progetto innovativo Checasavuoi.it per aiutare giovani nell’immobiliare; Milano Cortina 2026,...

Spettacolo2 ore ago

Rai ricorda Hack con il film “Margherita delle...

L'attrice con Cesare Bocci per la regia di Giulio Base "Un romanzo di formazione, il percorso di vita di una...

Esteri2 ore ago

Kate Middleton “in miglioramento”: come sta la...

La comunicazione di Kensington Palace sulle condizioni di salute della moglie di William dopo l'intervento chirurgico addominale a cui è...

Cronaca2 ore ago

Droga, ‘Grande raccordo criminale’: confermati...

In Appello condanna a 10 anni per Petoku, il narcos albanese evaso da comunità di recupero e ora latitante. Le...

Cronaca2 ore ago

Estate europea bollente se aumenta acqua dolce...

La previsione in uno studio: "Quest'anno sarà calda e secca nel Nord ed entro 5 anni ne avremo una così...

Esteri2 ore ago

Israele attacca ancora, nel mirino anche Jenin –...

145esimo giorno di guerra. Le foze di difesa israeliane continuano a operare sulla parte Sud della Striscia, soprattutto a Khan...

Esteri2 ore ago

Moldova, deputati Transnistria chiedono aiuto alla Russia

"La Moldova è impegnata a una soluzione pacifica" della crisi, dice la presidente Maia Sandu I rappresentanti a tutti i...

Cronaca2 ore ago

Eredità Agnelli, udienza davanti a Riesame su materiale...

I legali di due dei tre indagati, John Elkann e Gianluca Ferrero, hanno presentato ricorso per ‘vizio di motivazione' Si...

Salute e Benessere2 ore ago

Farmaceutica, Ipsen entra nel mondo delle malattie epatiche...

Ipsen, azienda biofarmaceutica con un'esperienza consolidata in oncologia e nelle neuroscienze, annuncia il suo ingresso nell’area delle malattie rare alla...

Lavoro2 ore ago

Altroconsumo, più consapevolezza che pensione non basterà...

Questo è il quadro che emerge dall’indagine “Prepararsi alla pensione” In Italia migliora la consapevolezza della problematica previdenziale e si...

Politica2 ore ago

Ddl Capitali, via libera definitivo del Senato

Ecco di cosa si tratta L'Aula del Senato ha dato il via libera definitivo al ddl capitali, collegato alla manovra,...

Politica2 ore ago

Allerta meteo Vicenza, il sindaco: “Situazione...

"Limitare al massimo gli spostamenti" Maltempo a Vicenza, il sindaco Giacomo Possamai definisce la "situazione critica" in un post sulla...

Lavoro2 ore ago

Sardegna, Durante (Cgil): “Da Todde ci aspettiamo...

L'intervista al leader del sindacato dopo l'elezione della nuova presidente alla guida della Regione "Noi abbiamo avuto negli ultimi 5...

Immediapress2 ore ago

Al via la partnership tra Unicusano e A.S.D. Club Sport Roma

28 febbraio 2024. L’Università Niccolò Cusano continua a promuovere il connubio sport – cultura come proprio valore cardine attraverso la...

Cultura2 ore ago

Musa tv n. 9 del 28 febbraio 2024

A Roma la mostra “Antonio Donghi. La magia del silenzio” Margherita Buy parla all’Adnkronos del suo esordio alla regia con...

Economia2 ore ago

Mps sigla accordo con Alis a sostegno settore logistica e...

Prevede numerose opportunità per soddisfare le specifiche esigenze finanziarie e di consulenza delle aziende associate Banca Monte dei Paschi di...

Esteri2 ore ago

Russia, i piani top secret per le armi nucleari: ecco i...

Il Financial Times svela documenti segreti che abbassano la soglia sull'uso di testate tattiche. Tra gli scenari simulati "l'invasione cinese"...

Cronaca2 ore ago

Scuola, tornano i giudizi e il pediatra boccia...

Farnetani: "Troviamo un'altra formula" Il ritorno dei giudizi 'classici' - come ottimo, buono e così via - nella pagella delle...

Immediapress2 ore ago

…And the Oscar goes to: Oppenheimer! La pellicola di Nolan...

Roma, 28 febbraio 2024–La Notte degli Oscar si avvicina e, aspettando di poter rivedere per la quarta volta sul palco...

Politica3 ore ago

Sardegna, Tenores di Bitti: “Buon lavoro a Todde,...

"Speriamo ci sia confronto e ascolto con chi opera nel mondo della cultura, e per quanti ci riguarda della arti...