Connect with us

Sport

Juve-Salernitana 6-1, valanga bianconera e Allegri ai...

Published

on

Juve-Salernitana 6-1, valanga bianconera e Allegri ai quarti di Coppa Italia

Campani avanti dopo un minuto, poi goleada dei padroni di casa

La Juve festeggia

La Juventus travolge la Salernitana per 6-1 oggi, 4 gennaio 2024, nel match valido per gli ottavi di finale della Coppa Italia 2023-2024. I bianconeri allenati da Allegri si qualificano per i quarti di finale e giovedì 11 gennaio affronteranno il Frosinone per un posto nella semifinale del torneo. Intanto, domenica 7 gennaio, Juve e Salernitana si ritrovano per la 19esima giornata della Serie A 2023-2024: stavolta si gioca a Salerno.

La partita

La Juve si mette subito nei guai da sola. Gatti, dopo una manciata di secondi, sbaglia totalmente il disimpegno e regala il pallone a Ikwuemesi: comoda conclusione da due passi, Salernitana avanti 1-0 al 1'. La formazione campana, galvanizzata dal vantaggio, prova a farsi viva anche al 6': Sambia spara da lontano, Perin se la cava con qualche patema. La Juve si riversa nella metà campo avversaria e inizia a premere, raccogliendo i frutti già al 12'.

Cross di Chiesa, torre di Cambiaso e Miretti fa centro: 1-1. Si gioca esclusivamente nella metà campo degli ospiti, che creano occasioni in serie senza concretizzare le chance. C'è spazio anche per un caso da Var: Gatti va giù, il rigore iniziale viene trasformato in punizione dal limite. La Juve sfonda comunque al 34'. Corner di Chiesa, Danilo prolunga e Cambiaso sul secondo palo non sbaglia: sinistro vincente, 2-1.

Prima del riposo la Juve avrebbe a disposizione il colpo del k.o. ma Miretti trova la grande parata di Fiorillo. I bianconeri chiudono virtualmente i conti in avvio di ripresa. Chiesa, migliore in campo, si accende per l'ennesima volta e crossa: colpo di testa di Milik respinto da Fiorillo, Rugani è pronto per il tap-in che vale il 3-1 al 54'. Il doppio vantaggio sazia i torinesi, che alzano il piede dall'acceleratore. Allegri cambia con una serie di sostituzioni, sfruttando l'ultima porzione di match. Al 75', la Juve cala il poker. Milik libera Yildiz, Fiorillo respinge ma il flipper con Bronn si trasforma in un autogol: 4-1. Poco dopo c'è spazio per il gol tutto di Yildiz. Il baby turco si accende sulla fascia sinistra, si beve 3 avversari e buca Fiorillo con un destro potente: 5-1 all'88'. La Juve non si ferma e all'89' chiude il set con Weah: botta da 25 metri all'incrocio dei pali, 6-1.

Cosa dice Allegri

"Abbiamo preso un gol inaspettato, poi la reazione della squadra è stata buona. Abbiamo fatto bene, ora però dobbiamo accantonare questa gara e da domani dovremo pensare solo alla partita di domenica, sapendo che sarà diversa da questa", dice Allegri a Mediaset dopo il match. "Ho avuto buone risposte da tutti, fisicamente siamo cresciuti, abbiamo attaccato molto la linea e attaccavamo molto. Dovevamo essere più lucidi, soprattutto nel primo tempo: su questo dobbiamo assolutamente migliorare nella qualità dei passaggi".

In campionato, ribadisce Allegri, l'obiettivo è la qualificazione alla prossima Champions: "Bisogna arrivare nelle prime quattro, poi l'anno prossimo ci sarà la nuova Champions e bisognerà subito adattarsi perché le prime otto andranno agli ottavi ma arrivare tra le prime otto del nuovo formato è difficile".

Menzione speciale per Yildiz: "Lasciamolo stare però è un ragazzo molto intelligente e avrà una grande carriera. Per creare squadre importanti ci vogliono ragazzi responsabili e intelligenti e in questo gruppo ci sono ragazzi che vogliono fare cose straordinarie e migliorarsi ogni giorno".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Sport

Lazio-Juventus 2-1, bianconeri in finale di Coppa Italia

Published

on

La formazione di Allegri, sconfitta a Roma nella semifinale di ritorno, passa grazie alla vittoria per 2-0 ottenuta all'andata

Il gol decisivo di Milik

La Lazio batte la Juventus per 2-1 nel ritorno della semifinale di Coppa Italia. I bianconeri, vittoriosi per 2-0 all'andata a Torino, si qualificano per la finale nonostante la sconfitta incassata a Roma. La Lazio va sul 2-0 con la doppietta di Castellanos, a segno al 12' e al 49'. La Juve accorcia le distanze con la rete decisiva di Milik, in gol all'83'. La seconda finalista uscirà dalla sfida tra Atalanta e Fiorentina in programma domani.

La partita

Biancocelesti in vantaggio al 12' con l'imperioso colpo di testa di Castellanos, che sul corner di Luis Alberto sovrasta Alex Sandro e batte Perin. Lo stesso argentino spreca a tu per tu con Perin nel finale di primo tempo, sempre su invito di Luis Alberto. Nel mezzo la squadra di Allegri ha due occasioni importanti con Cambiaso all'8' che calcia fuori da ottima posizione e con Vlahovic, in area piccola, murato dal riflesso di Mandas.

Ad inizio ripresa raddoppio della Lazio. Al 48' va a segno ancora Castellanos: affondo micidiale di Felipe Anderson che pesca Luis Alberto sulla trequarti, poi lo spagnolo tocca in profondità per Castellanos che, scattato sul filo del fuorigioco, batte Perin per il 2-0. La Juve prova ad alzare i ritmi e va vicino al gol in due occasioni con Vlahovic al 56' e al 57'.

La Lazio prova a gestire la palla per cercare l’affondo decisivo ma all'83' Milik fa saltare la panchina bianconera: Weah stoppa palla in area, calcia forte verso la porta trovando l'intervento di Milik che da due passi manda il pallone alle spalle di Mandas a porta vuota per il 2-1. Forcing finale della Lazio che non porta ad altre occasioni: un posto in finale alla Juve che attenderà la vincente dell’altra sfida tra Atalanta e Fiorentina.

Continue Reading

Sport

Roma, le ultime su Lukaku e N’Dicka

Published

on

Giovedì il recupero contro l'Udinese

(Ipa/Fotogramma)

Nemmeno il tempo di leccarsi le ferite per la sconfitta rimediata contro il Bologna. La Roma torna subito al lavoro per preparare i 19 minuti da recuperare contro l'Udinese. L'attenzione in casa giallorossa è focalizzata sulle condizioni di N'Dicka e Lukaku. 

Il difensore della Roma questa mattina si è sottoposto a una serie di accertamenti cardiologici e polmonari di terzo livello presso la clinica villa Stuart. Dagli esami sono emerse l’assenza di patologie cardiache e la guarigione del minimo pneumotorace verificatosi durante la partita con l'Udinese. Dunque, il difensore giallorosso potrà riprendere l’attività sportiva.

È ancora fermo ai box, invece, Romelu Lukaku . Questa mattina l'attaccante belga ha lavorato a parte, ma proverà a recuperare in tempo utile per la sfida col Napoli in programma domenica e per l'andata delle semifinali di Europa League con il Bayer Leverkusen in programma il 2 maggio. Difficile, per non dire impossibile, vederlo in campo per il recupero con l'Udinese. 

Contro i bianconeri possibile ci sia Azmoun in attacco al fianco di Dybala ed El Shaarawy. Abraham dovrebbe accomodarsi in panchina.

Fantacalcio.it per Adnkronos

Continue Reading

Sport

Inter, La Russa: “Godo per lo scudetto di...

Published

on

Il tifoso nerazzurro doc festeggia e sogna Dybala

Ignazio La Russa

Ignazio La Russa festeggia il ventesimo scudetto dell'Inter. La società nerazzurra celebra la seconda stella, considerando anche il titolo 2006 ricevuto a tavolino durante calciopoli. Il cosiddetto 'scudetto di cartone', ricordato ieri anche dai tifosi del Milan nel derby vinto dai nerazzurri, "mi fa godere, quanto mi fa godere. E' lo scudetto che ci inorgoglisce di più perché sancisce che noi eravamo gli unici di quelli in testa a non aver imbrogliato", dice La Russa a Un Giorno da Pecora. L'Inter nel 2006 ricevette lo scudetto revocato alla Juventus, condannata nei procedimenti della giustizia sportiva. Solo qualche anno più tardi, l'allora procuratore federale Palazzi accusò l'Inter di condotte illecite che, se non fosse intervenuta la prescrizione, avrebbero portato a procedimenti sportivi con il rischio concreto di durissime sanzioni per la società milanese.

Intanto, La Russa festeggia e pensa al futuro. Chi vorrebbe all'Inter l'anno prossimo? "Quello che mi piace di più è Dybala, per lui farei pazzie, mi piace tantissimo", dice il presidente del Senato. "Dybala spesso infortunato? Andrebbe bene anche se giocasse la metà delle partite", aggiunge. Dybala è il cardine della Roma che difficilmente si priverà dell'argentino se non per un'offerta folle che con ogni probabilità sarebbe fuori dalla portata dell'Inter, destinata a muoversi con particolare attenzione sul mercato.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora2 ore ago

Ucraina-Russia, Nato: no armi nucleari in Polonia

Stoltenberg frena dopo l'apertura del presidente polacco La Nato non ha intenzione di posizionare armi nucleari in Polonia. Ad affermarlo...

Economia2 ore ago

Patto di stabilità, via libera Ue alla riforma ma...

Astensioni e voti contrari dai partiti di maggioranza e opposizione. Gentiloni ironizza: "Abbiamo unito la politica italiana" Per un giorno...

Ultima ora3 ore ago

Usa, aereo Douglas Dc-4 precipita in Alaska: stava...

Soccorsi sul posto. L'incidente a poche miglia dall'aeroporto internazionale di Fairbanks Un aereo Douglas Dc-4 è precipitato a Fairbanks, in...

Sport3 ore ago

Lazio-Juventus 2-1, bianconeri in finale di Coppa Italia

La formazione di Allegri, sconfitta a Roma nella semifinale di ritorno, passa grazie alla vittoria per 2-0 ottenuta all'andata La...

Ultima ora4 ore ago

Russia, arrestato vice ministro della Difesa: ha preso una...

Ivanov, uno dei vice di Shoigu, era responsabile della logistica delle forze armate Il comitato investigativo russo ha annunciato l'arresto...

Politica4 ore ago

Scurati contro il governo: “Ho toccato con mano cosa...

Lo scrittore: "Vi invito calorosamente ad andare in piazza il 25 aprile, restiamo uniti e opponiamo in numero alla forza"...

Politica5 ore ago

Puglia, mini rimpasto nella giunta Emiliano: nominati tre...

La decisione dopo la bufera giudiziaria Nessun azzeramento della giunta nella Regione Puglia. Dopo la bufera giudiziaria il governatore Michele...

Ultima ora5 ore ago

Superenalotto, centrato ‘5+’ da quasi 600mila...

Il jackpot per il prossimo concorso sale a 94,4 milioni Nessun '6' nell'estrazione del Superenalotto di oggi 23 aprile ma...

Cronaca6 ore ago

Moda, nel centenario della nascita Roma si...

Alessandro Onorato, 'Se Roma è capitale della moda, dell'arte, della cultura è anche grazie alle sue intuizioni e al suo...

Ultima ora6 ore ago

Chiara Ferragni e pandoro Balocco, tribunale conferma...

Codacons: "Ora si apre la strada ai risarcimenti per tutti coloro che hanno acquistato il pandoro" "Con una clamorosa sentenza...

Cronaca7 ore ago

Pestaggi al carcere minorile Beccaria, pm: “Sistema...

Secondo i magistrati a favorire le gli abusi il "contributo concorsuale omissivo e doloso di una serie di figure apicali...

Politica7 ore ago

Intelligenza artificiale, via libera Cdm: 1 miliardo di...

L'Italia che si candida a diventare il primo Paese europeo a legiferare sul tema  Il Consiglio dei ministri ha approvato...

Cronaca7 ore ago

Roma, la denuncia: drogata e stuprata dopo appuntamento su...

Una ragazza di 20 anni ha denunciato di essere stata narcotizzata e violentata da due persone che aveva conosciuto su...

Cronaca7 ore ago

Maturità: uno studente su tre soffre di attacchi di panico,...

Sondaggio community di Maturansia, per studenti social network il miglior strumento per integrare la preparazione Mancano ormai due mesi agli...

Ultima ora7 ore ago

Israele-Gaza, fosse comuni a Khan Yunis: Onu chiede...

Nell'area recuperati 283 cadaveri. Le forze di difesa israeliane respingono le accuse Le Nazioni Unite hanno chiesto che venga condotta...

Economia8 ore ago

Roberto Napoletano nuovo direttore de ‘Il...

Guiderà la testata dal prossimo 4 maggio A decorrere dal prossimo 4 maggio, Roberto Napoletano sarà il direttore del quotidiano...

Salute e Benessere8 ore ago

Emergenza regionale, Picco (Asl To): “Fondamentali...

"Stiamo realizzando una elisuperficie vicino al San Giovanni Bosco, ospedale hub di Torino" "Abbiamo l'emergenza a cuore e quindi siamo...

Cronaca8 ore ago

Depistaggio Borsellino: “Figli traditi da Stato in...

(dall'inviata Elvira Terranova) - Subito dopo lo strage di Via D'Amelio i magistrati di Caltanissetta, sotto la guida del Procuratore...

Sport8 ore ago

Roma, le ultime su Lukaku e N’Dicka

Giovedì il recupero contro l'Udinese Nemmeno il tempo di leccarsi le ferite per la sconfitta rimediata contro il Bologna. La...

Economia8 ore ago

Confindustria-Deloitte, investimenti e convergenza...

Energia, ambiente e clima priorità Più investimenti, più collaborazione tra pubblico e privato e più convergenza tra politiche industriali dei...