Connect with us

Cronaca

Prima pilota donna F35 in Italia: “Tanta passione,...

Published

on

Prima pilota donna F35 in Italia: “Tanta passione, altre ragazze stanno intraprendendo questo percorso”

Il capitano Giulia all'Adnkronos: “È un lavoro impegnativo, che coinvolge buona parte della propria vita"

Prima pilota donna F35 in Italia:

“È una passione iniziata tanti anni fa, quando ho fatto il concorso per entrare in accademia. Tanto addestramento, tanti anni e oggi sono l’unica pilota donna di F35 in Italia. Sarà così per poco perché altre ragazze stanno intraprendendo questo stesso percorso”. Lo racconta all’Adnkronos il capitano Giulia, qui nella base di Malbork in Polonia per pilotare uno dei quattro F35 rischierati a difesa dello spazio aereo. “È un lavoro impegnativo, che coinvolge buona parte della propria vita. Nel momento in cui una ragazza o un ragazzo volesse intraprendere questa strada - continua - deve sapere che bisogna sacrificarsi. La mia famiglia ne è consapevole ed è molto orgogliosa di me, anche i miei fratelli mi sostengono. Sicuramente sentono la lontananza, ma nascondono la loro preoccupazione per mostrarmi molta serenità e tanta vicinanza”. (Dall’inviata Silvia Mancinelli)

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Lecco, tuta alare non si apre: precipita per 300 metri e...

Published

on

Si è lanciato dalla parete del Forcellino, ad Abbadia Lariana

Elisoccorso - (Fotogramma)

Si è lanciato con la tuta alare dalla parete del Forcellino, ad Abbadia Lariana (Lecco), ma la vela non si è aperta ed è morto dopo essere precipitato a vite da un'altezza di circa 200-300 metri. I soccorsi si sono attivati subito dopo la chiamata di una persona che aveva assistito alla scena. Al momento non noto se si tratta effettivamente della vela di emergenza di una tuta alare o se vela da discesa da paracadutismo classico. Non ancora nota l'età della vittima.

Continue Reading

Cronaca

Terribile incidente su pista Porsche a Nardò, morto un...

Published

on

Il 36enne con il proprio mezzo a due ruote si sarebbe scontrato con la vettura

Il Nardò Technical center della Porsche engineering - (Fotogramma)

Un collaudatore di 36 anni ha perso la vita questa mattina su una pista di prova del Nardò Technical center della Porsche engineering, in provincia di Lecce, nello scontro fra la moto su cui era a bordo e un’auto. Vani si sono rivelati i soccorsi. Sul posto è intervenuta la Polizia del locale commissariato di Nardò per gli accertamenti del caso. Ferito, in modo non grave, il conducente dell’auto. Da ricostruire le cause dell’accaduto. Il Ntc presenta varie piste di prova per collaudi, anche da parte di esterni, che sono sottoposte a rigidi criteri di sicurezza.

Continue Reading

Cronaca

Per gli italiani gli investimenti nella salute sono...

Published

on

Presentata una ricerca Ipsos alla sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit'

 - (Fotogramma)

Come è cambiata la percezione degli italiani sulle priorità pubbliche, alla luce dell'esperienza del Covid e delle cronache di difficoltà quotidiana dell'assistenza sanitaria? In che misura le istituzioni sono pronte a tradurre in iniziative concrete la domanda di salute che arriva dai cittadini? E come assicurare alla filiera industriale delle Life Sciences - determinante per la crescita economica del Paese e la salute e la qualità di vita dei cittadini - l'humus istituzionale, legislativo, economico-finanziario necessario all'innovazione? Su questi temi si sono confrontati decisori ed esperti in occasione della sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit', anche quest'anno dedicato al tema 'Investing for Life: la Salute conta!', organizzato da Msd Italia oggi al Maxxi di Roma. Durante l'evento è stata presentata una ricerca Ipsos che mostra come, per gli italiani, la salute è una priorità su cui investire, più ancora di altre voci come il lavoro.

"Investire nella sanità - ha affermato Nicoletta Luppi, presidente e amministratrice delegata di Msd Italia - produce, per definizione, un impatto positivo sulla salute di cittadini e pazienti; ma tante sono le esternalità positive generate, sia in termini di effetti sugli obiettivi dello sviluppo sostenibile che di crescita economica e sociale del Paese. La salute ha bisogno di investimenti e di innovazione; ma l'innovazione ha bisogno di un ecosistema attrattivo. Riconosciamo al nuovo Governo di aver previsto, con l'ultima legge di Bilancio, un significativo aumento delle risorse destinate alla sanità pubblica e un ulteriore ribilanciamento dei tetti di spesa farmaceutica pubblica, ma i problemi non sono stati risolti. In quanto parte attiva e di valore dell'ecosistema della salute, vogliamo essere portatori di proposte responsabili, lavorando insieme per un futuro di salute in cui nessuno resti indietro".

"In particolare - ha sottolineato Luppi - chiediamo che la salute sia mantenuta in cima all'agenda politica e istituzionale sia a livello europeo (guidando la revisione farmaceutica all'insegna del progresso) che nazionale (aumentando progressivamente le risorse destinate al Servizio sanitario nazionale). Auspichiamo, inoltre, l'adozione di una strategia italiana per le Life Sciences, in grado di posizionare la ricerca e la filiera industriale sugli standard internazionali più avanzati, rendendo il Paese ancor più attrattivo nei confronti degli investimenti esteri. E pensiamo che sia necessaria la definizione di una nuova governance per il settore farmaceutico: un nuovo modello di finanziamento della spesa farmaceutica pubblica che premi e incentivi l'innovazione (grazie anche all'inclusione dei farmaci con innovatività condizionata all'interno del capiente Fondo per i farmaci innovativi) e che riconosca nella spesa sanitaria un asset strategico per il Paese, rivedendo, di conseguenza, i criteri di contabilizzazione almeno di una sua quota, quella destinata all'immunizzazione, come spesa in conto capitale e non corrente".

Secondo i dati della ricerca Ipsos 'Priorità e aspettative degli italiani per un nuovo Ssn', presentata dal presidente Nando Pagnoncelli, nel giro di 2 anni è aumentata dal 52% al 69% la quota di italiani che indicano salute e sanità come le priorità assolute su cui il Governo dovrebbe investire, davanti al lavoro e ai costi dell'energia. In particolare - emerge dall'indagine - andrebbero privilegiati pronto soccorso, assistenza ospedaliera e prevenzione. Le incognite sull'intelligenza artificiale hanno forse contribuito a raffreddare gli entusiasmi per la trasformazione digitale, che viene comunque ritenuta utile dal 68% degli italiani (contro il 79% del 2021). Non solo. Dal sondaggio risulta che quasi 9 italiani su 10 ritengono che la sanità pubblica rappresenti una priorità strategica per il Paese e che sia necessario un aumento del suo finanziamento.

"Salute e sanità - ha osservato Pagnoncelli - restano la prima priorità per il Governo nelle attese dell'opinione pubblica italiana. Le razionalizzazioni che investono la sanità pubblica, amplificate dalle notizie di cronaca sulla pressione cui sono sottoposti gli operatori sanitari, rinforzano l'urgenza di azione attesa sui servizi e l'assistenza ospedaliera, soprattutto di primo soccorso. Una menzione particolare meritano le opinioni che abbiamo raccolto sulla digitalizzazione della sanità, elemento centrale della Missione 6 del Pnrr. La rapidità dell'evoluzione degli strumenti digitali, pensiamo all'Ai generativa, sta generando sentimenti conflittuali nell'opinione pubblica, con ansie e aspettative. Il timore della perdita dell'indispensabile contatto umano, si compensa con l'attesa di efficientamento nei processi e di progressi nella precisione e rapidità delle diagnosi. Resta elevato e stabile il riconoscimento di ruolo all'industria farmaceutica e robusta è anche la convinzione che essa sia fattore di potenziale stimolo alla crescita economica del Paese".

"La filiera industriale delle Scienze della vita rappresenta un settore altamente strategico per l'Italia grazie a elevati moltiplicatori dell'attività economica e di impatto sociale, una forte propensione agli investimenti in ricerca e in produzione, al capitale umano di qualità - ha evidenziato Valerio De Molli, Managing Partner e amministratore delegato di The European House-Ambrosetti - Se si considera che a livello globale ogni anno il settore investe più di 200 miliardi di dollari e l'Italia ne intercetta meno dell'1%, appare evidente che dobbiamo porci l'obiettivo di attrarre il maggior ammontare possibile di investimenti. Per aumentare la nostra attrattività, ed essere più competitivi nella competizione globale, è necessario agire con un portafoglio integrato di interventi e politiche, in grado di fronteggiare le sfide del sistema-Paese nel suo complesso a partire dal rafforzamento del Servizio sanitario nazionale, da una nuova strategia per il settore farmaceutico e dall'elaborazione di un vero e proprio Piano nazionale delle Life Sciences. Dobbiamo agire rapidamente per non perdere terreno nei confronti dei principali Paesi europei nostri competitor che hanno adottato strategie chiare e Piani di settore orientati a sostenere e incentivare l'industria, premiando sempre più la ricerca e l'innovazione".

La crescita degli investimenti - è emerso dal dibattito - potrà contribuire anche a dare maggiore attenzione ai bisogni dei pazienti nel percorso diagnostico-assistenziale: più di 8 italiani su 10 sono convinti che i pazienti debbano essere attivamente coinvolti nei processi decisionali di cura, e il 67% giudica positivamente il ruolo svolto dalle associazioni a favore dei pazienti. "Per le associazioni pazienti - ha rimarcato Elisabetta Iannelli, segretario generale Favo - è di fondamentale importanza investire ed ottimizzare le risorse per gli screening e per le cure oncologiche come richiesto dalla Mission on Cancer e dall'Europe's Beating Cancer Plan che pongono come obiettivo di salvare milioni di vite umane. Prevent what is preventable", è il messaggio.

"L'Italia - ha proseguito Iannelli - deve investire per raggiungere l'obiettivo posto dall'Ue di garantire che il 90% della popolazione acceda agli screening oncologici e alla vaccinazione da Papillomavirus. E' necessario investire nel digitale anche per facilitare l'accesso agli screening e aumentarne l'adesione anche mediante incentivi come quelli di recente previsti dalla Regione Lombardia. E' essenziale investire nella genomica per una medicina sempre più personalizzata anche riguardo agli screening che potranno essere finalizzati ancor più a diagnosticare malattie il cui rischio sarà individuato dai test genomici. Ridurre il carico delle malattie prevenibili e diagnosticabili precocemente è un investimento fruttuoso per la sanità e per il Welfare State e significa anche ridurre il carico di dolore e la tossicità finanziaria che il tumore e i trattamenti antitumorali comportano per il malato e per la sua famiglia".

Il tema degli investimenti in Ricerca&Sviluppo va inquadrato nello scenario che vede l'Europa impegnata ad attrarre risorse per i settori a maggiore potenziale, come quello delle Life Sciences. "L'Europa sta perdendo terreno rispetto ai suoi concorrenti globali - ha ammonito Louise Houson, presidente Core Europe & Canada Region Msd International - Negli ultimi 20 anni, la quota degli investimenti in Europa in R&S è diminuita del 25% e dobbiamo rafforzare il sistema di incentivi europei per riorientare gli investimenti in R&S verso l'Europa".

"Nel 2023 - ha ricordato Houson - l'Unione europea ha avviato la prima revisione completa dell'intero quadro legislativo farmaceutico europeo in 20 anni - la 'Eu Pharmaceutical Strategy' - di cui sosteniamo pienamente gli obiettivi: garantire ai pazienti di tutta l'Europa un maggiore accesso ai farmaci e ai vaccini di oggi e rafforzare il contesto europeo per l'innovazione dei trattamenti di domani. Purtroppo", però, "alcune delle riforme proposte stanno portando a compiere passi indietro per quanto riguarda l'innovazione medica, riducendo i diritti di esclusività in tutti i settori, oltre a ridurre la durata della protezione dei dati regolatori e l'esclusività di mercato per i farmaci orfani".

"La riduzione degli incentivi farmaceutici - ha avvertito Houson - rischia di compromettere ulteriormente gli investimenti in R&S in Europa e non risolve le questioni principali dei ritardi nell'accesso ai farmaci da parte dei pazienti europei: ritardi che risiedono nei sistemi sanitari nazionali. E' importante che l'Europa mantenga la competitività per attrarre una maggiore quota di investimenti da destinare alla Ricerca&Sviluppo. Le aziende operano a livello mondiale e le decisioni legate agli investimenti sono legate all'attrattività dell'ecosistema di R&S. A tal proposito, accolgo con piacere la posizione del Governo italiano, che ha espresso una profonda preoccupazione per l'indebolimento dei diritti di protezione dei dati proposto dalla riforma farmaceutica".

"Le acquisizioni scientifiche in sanità e l'innovazione delle terapie - ha commentato Francesco Zaffini, presidente della X Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato - migliorano la qualità di vita, ampliano le opzioni di cura a disposizione dei pazienti e le rendono generalmente più accessibili, contribuendo così a promuovere la salute ed il benessere della società. Sul tema dei prodotti farmaceutici, i contenuti del processo di revisione della legislazione europea portato avanti sin qui dalla Commissione contengono aspetti sui quali nutro diverse perplessità e queste criticità sono state strutturate e sintetizzate in ben due pareri rilasciati dalla Commissione che presiedo e in un position paper presentato dal Governo italiano. Il principale compito delle istituzioni in questa direzione è di incoraggiare l'innovazione del comparto farmaceutico nazionale ed europeo, che rappresenta un vero e proprio asset strategico, e contestualmente sostenere lo sviluppo delle terapie avanzate e dell'utilizzo dell'approccio multidisciplinare dell'Hta. Auspico dunque che la discussione a livello europeo sia finalizzata a rafforzare, e non indebolire, l'ecosistema di innovazione e progresso a beneficio della disponibilità dei farmaci e quindi della tutela della salute".

Continue Reading

Ultime notizie

Economia1 ora ago

Lavoro, in prossimo Cdm norme per rafforzare sicurezza:...

All'ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri sarà inserito un provvedimento organico Si è svolta oggi a Palazzo Chigi...

Economia1 ora ago

Solana annuncia l’integrazione con Filecoin

Per il settore fintech la strada del riscatto passa per un approfondimento dei sistemi di sicurezza. In questo contesto si...

Economia1 ora ago

Brusa (Confagricoltura): “Da florovivaismo 3,1 mld di...

"E' una caratteristica di tutta la nostra nazione" “Secondo gli ultimi dati, pubblicati appena un mese fa, nel 2023 il...

Economia1 ora ago

Zuliani Sgaravatti (Assoverde): “Cultura del verde...

"Bambini consapevoli saranno cittadini consapevoli" “La cultura del verde dovrebbe essere una materia di studio, applicata nelle scuole primarie, per...

Attualità1 ora ago

Introduzione al Marketing Transmedia: Cos’è e Come...

Grazie all’incessante cambiamento delle abitudini dei consumatori e dalla sempre crescente competizione nel panorama commerciale  il marketing transmedia si è...

Economia1 ora ago

Brusa (Confagricoltura Varese): “Manutentori verde...

Il presidente alla giornata inaugurale dell’ottava edizione di ‘MyPlant & Garden, 'collaborare con associazioni che rispecchiano i nostri stessi valori...

Sostenibilità1 ora ago

Grandi: “Myplant & Garden occasione confronto per...

L’Assessora all'Ambiente del Comune di Milano alla giornata d’apertura del salone internazionale del verde “Queste giornate fieristiche sono fondamentali per...

Cronaca2 ore ago

Lecco, tuta alare non si apre: precipita per 300 metri e...

Si è lanciato dalla parete del Forcellino, ad Abbadia Lariana Si è lanciato con la tuta alare dalla parete del...

Spettacolo2 ore ago

Ascolti tv, la Champions batte tutti e vince la serata con...

Rai1 con il film 'Aline – La voce dell’amore' ha ottenuto il 12,7% di share. Terzo gradino del podio per...

Esteri2 ore ago

“Strage di russi a Avdiivka”, blogger critica...

Il blogger militare russo Andrey Morozov si sarebbe ucciso oggi con un colpo di pistola Costretto a cancellare un post...

Immediapress2 ore ago

AXA Italia presenta Welfare Aziende: la nuova protezione...

- Welfare Aziende di AXA Assicurazioni si evolve per rispondere a nuove esigenze di protezione per i dipendenti delle aziende,...

Sostenibilità2 ore ago

Più occupati ma meno soddisfatti, il paradosso del lavoro...

Il 7° Rapporto Censis-Eudaimon fa luce sul fenomeno Nonostante il record di occupati, la presenza di più lavori stabili e...

Cronaca2 ore ago

Terribile incidente su pista Porsche a Nardò, morto un...

Il 36enne con il proprio mezzo a due ruote si sarebbe scontrato con la vettura Un collaudatore di 36 anni...

Immediapress2 ore ago

SNAI – Europa League: Roma, missione possibile: «1» a 2,10...

Dopo l’1-1 dell’andata, la squadra di De Rossi affronta il Feyenoord all’Olimpico: passaggio del turno alla portata. Pioli in casa...

Esteri2 ore ago

Julian Assange, attesa sentenza su estradizione in Usa

Il cofondatore di Wikileaks non è in aula Julian Assange, il cofondatore di Wikileaks, non è nell'aula di tribunale oggi...

Immediapress2 ore ago

Prima geologo, poi imprenditore digitale ecco la storia di...

Napoli, 21 febbraio 2024. Marco Ilardi è un imprenditore digitale. Ma non solo: è uno sviluppatore di app mobile, un...

Ultima ora2 ore ago

F1 test 2024, Verstappen comanda in Bahrain: Leclerc...

L'olandese della Red Bull è il più veloce L'olandese della Red Bull Max Verstappen è il più veloce a metà...

Immediapress2 ore ago

Daniele Camicia nuovo Direttore Generale di Andriani

L’ingresso del manager coincide con la rapida ascesa dell’azienda pugliese, pronta a consolidare anche a livello internazionale la propria leadership...

Esteri2 ore ago

“Navalny ucciso con un pugno al cuore”

Lo sostiene l'attivista russo per i diritti umani Vladimir Osechkin che parla di un "tecnica in perfetto stile Kgb" Il...

Cronaca2 ore ago

Per gli italiani gli investimenti nella salute sono...

Presentata una ricerca Ipsos alla sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit' Come è cambiata la percezione degli italiani sulle...