Connect with us

Ultima ora

Bollette luce, fine mercato tutelato slitta al primo luglio...

Published

on

Bollette luce, fine mercato tutelato slitta al primo luglio 2024

Lo comunica l'Arera "per assicurare uno svolgimento coerente del processo del fine tutela"

Lampadina accesa - Fotogramma

Slitta al primo luglio 2024, rispetto alla scadenza prevista per il primo aprile, la fine del mercato tutelato per l'energia elettrica, con effetti sulle bollette della luce. Lo annuncia l'Arera, "in base a quanto previsto dall’ultimo decreto energia 181/23, per assicurare uno svolgimento coerente del processo del ‘fine tutela’ per i clienti domestici non vulnerabili di elettricità".

Scatterà dunque in estate l'attivazione del Servizio a Tutele Graduali (Stg), il servizio a cui saranno assegnati i clienti domestici non vulnerabili dell’elettricità che ancora non avranno scelto il mercato libero al momento del ‘fine tutela’.

L'Autorità aveva già approvato, il giorno successivo al decreto, lo slittamento al 10 gennaio dello svolgimento delle aste per la selezione degli operatori che effettueranno il servizio.

La decisione - si spiega - "risponde a diverse esigenze legate al decreto: assicurare ai clienti un tempo sufficiente per essere informati attraverso le campagne informative che, secondo il decreto 181/23, dovranno essere condotte dal Mase; effettuare le attività preparatorie all’operatività del Stg, tra cui gli interventi attuativi delle disposizioni sul trasferimento automatico delle autorizzazioni all’addebito diretto delle bollette emesse dall’esercente il Stg, da completarsi entro il 31 maggio 2024; limitare il più possibile il periodo intercorrente tra l’assegnazione e l’attivazione del Stg".

Rimane invece invariata la data di conclusione del periodo di assegnazione del servizio, fissata al 31 marzo 2027, in coerenza con quanto disposto dal decreto ministeriale del 17 maggio 2023. Vengono anche adeguati i testi delle comunicazioni che dovranno essere inviate ai clienti attualmente in maggior tutela dai relativi esercenti, prevedendo che siano effettuate dopo le aste e in prossimità all’avvio del servizio a tutele graduali, cioè tra aprile e giugno 2024.

Le richieste dei consumatori

Prorogare anche la fine del mercato tutelato del gas, prevista per il prossimo 10 gennaio. Lo chiede il Codacons, dopo la delibera di Arera sull'energia elettrica.

"In questo momento si assiste ad una enorme confusione sul passaggio al mercato libero di luce e gas, e il rischio concreto è che a rimetterci siano i consumatori – spiega il presidente Carlo Rienzi – Tra rinvii, proroghe, e in generale una informazione del tutto carente, gli utenti potrebbero ritrovarsi a firmare contratti con condizioni economiche svantaggiose, ritrovandosi bollette più salate”.

“Per questo riteniamo necessario unificare la fine del regime a maggior tutela sia per il gas che per la luce, scegliendo una data unica e avviando una campagna informativa capillare per aiutare i consumatori in questo delicato passaggio che potrebbe essere tutt’altro che indolore per le tasche degli italiani”, conclude Rienzi.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Attacco Iran contro Israele, misure di sicurezza in Italia...

Published

on

Allerta al massimo livello già da ottobre

Una volante della polizia

L'attacco sferrato dall'Iran contro Israele non muta le condizioni di sicurezza in Italia, "già innalzata al massimo livello di allerta ad ottobre scorso", dopo l'aggressione di Hamas che ha riacceso la crisi in Medio Oriente. Quindi fari accesi e presidi attivati, in Italia, su tutti gli obiettivi sensibili, "circa 250", a partire "dalle sedi religiose e dalle rappresentanze culturali dei Paesi più esposti alle tensioni in atto", spiegano fonti del ministero dell’Interno all’Adnkronos.

Non solo. Il ministro Matteo Piantedosi, dopo l'attacco del 7 ottobre scorso, "ha chiesto ai prefetti di aggiornare continuamente la lista degli obiettivi sensibili".

Continue Reading

Esteri

Attacco Iran contro Israele, Tajani: “Pronti a...

Published

on

Il ministro degli Esteri: "Ho chiesto prudenza a Teheran per evitare un allargamento del conflitto"

Antonio Tajani

"Seguiamo con attenzione e preoccupazione quanto sta accedendo in Medio Oriente. Sono in costante contatto con le ambasciate d'Italia a Tel Aviv e a Teheran. Sentiti il Presidente del Consiglio e il Ministro della Difesa, il Governo è pronto a gestire qualsiasi tipo di scenario". Lo ha scritto su X il ministro degli Esteri Antonio Tajani dopo l'inizio dell'attacco iraniano a Israele.

"Ci auguriamo che sia una reazione, quella iraniana all'attacco di Israele al consolato di Damasco, che si fermi all'attacco di questa sera", ha detto poi Tajani al Tg1.

"Noi cerchiamo sempre una de-escalation, ieri ho parlato quasi un'ora con ministro Esteri dell'Iran, ho chiesto prudenza per evitare un allargamento del conflitto, mi ha fatto capire che l'attacco ci sarebbe stato comunque stato. Il ruolo dell'Italia, che guida il G7, è quello di invitare tutti alla prudenza per evitare l'esplosione di una crisi che nessuno vuole che ci sia", ha aggiunto.

L'Iran mi ha garantito "la massima attenzione e la massima responsabilità" per quanto riguarda i 1.100 militari italiani schierati tra "Hezbollah e Israele, sud Libano e nord Israele. Da parte iraniana c'è una rassicurazione, quindi un impegno, a fare tutto perché non vengano assolutamente coinvolti gli italiani", ha precisato il titolare della Farnesina.

Crosetto: "Reazione Iran era attesa"

"E una reazione che ci aspettavamo tutti. I droni ci metteranno 9 ore ad arrivare, bisogna vedere se saranno utilizzati missili, potrebbero concentrarsi tutti nello stesso momento in modo da mettere in difficolta le difese israeliane". Lo ha detto al Tg2 il ministro della Difesa Guido Crosetto.

"La reazione di Israele dipenderà dal danno che darà quest'attacco, ci auguriamo tutti che non sia un attacco con danni che obblighino Israele a una reazione più forte, che non ci sia un'escalation. Stiamo monitorando costantemente la situazione", ha affermato, aggiungendo che i soldati italiani in missione in Libano "sono stati avvisati e messi in condizioni di sicurezza".

Continue Reading

Ultima ora

Superenalotto, oggi centrato un ‘5+1’ da oltre...

Published

on

Il jackpot sale a oltre 90 milioni

Schedine del superenalotto

Nessun 'sei' al concorso Superenalotto - SuperStar numero 59 di oggi, 13 aprile 2024. E' stato centrato un '5+1' da 637.069,52 euro. Realizzati anche 31 punti '5' per una quota unitaria da 6.639,44 euro. Il jackpot per il prossimo concorso a disposizione dei punti 'sei' è di 90.400.000 euro. Il concorso di oggi è l'ultimo della settimana. Si torna a giocare martedì 16 aprile per la prima estrazione.

Il prezzo di una schedina

La schedina minima nel concorso del SuperEnalotto prevede 1 colonna (1 combinazione di 6 numeri). La giocata massima invece comprende 27.132 colonne ed è attuabile con i sistemi a caratura, in cui sono disponibili singole quote per 5 euro, con la partecipazione di un numero elevato di giocatori che hanno diritto a una quota dell'eventuale vincita. In ciascuna schedina, ogni combinazione costa 1 euro. L'opzione per aggiungere il numero Superstar costa 0,50 centesimi.

La giocata minima della schedina è 1 colonna che con Superstar costa quindi 1,5 euro. Se si giocano più colonne basta moltiplicare il numero delle colonne per 1,5 per sapere quanto costa complessivamente la giocata.

Quali punteggi vincono?

Al SuperEnalotto si vince con punteggi da 2 a 6, passando anche per il 5+. L'entità dei premi è legata anche al jackpot complessivo. In linea di massima:

- con 2 numeri indovinati, si vincono orientativamente 5 euro;

- con 3 numeri indovinati, si vincono orientativamente 25 euro;

- con 4 numeri indovinati, si vincono orientativamente 300 euro;

- con 5 numeri indovinati, si vincono orientativamente 32mila euro;

- con 5 numeri indovinati + 1 si vincono orientativamente 620mila euro.

Ho vinto o no?

E' possibile verificare eventuali vincite attraverso l'App del SuperEnalotto. Per controllare eventuali schedine giocate in passato e non verificate, è disponibile on line un archivio con i numeri e i premi delle ultime 30 estrazioni.

Combinazione vincente di oggi

La combinazione vincente di oggi, 13 aprile 2024: 1, 6, 7, 11, 79, 88 numero Jolly 15 e numero Superstar 26. .

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca2 ore ago

Attacco Iran contro Israele, misure di sicurezza in Italia...

Allerta al massimo livello già da ottobre L'attacco sferrato dall'Iran contro Israele non muta le condizioni di sicurezza in Italia,...

Esteri2 ore ago

Attacco Iran contro Israele, Tajani: “Pronti a...

Il ministro degli Esteri: "Ho chiesto prudenza a Teheran per evitare un allargamento del conflitto" "Seguiamo con attenzione e preoccupazione...

Attualità3 ore ago

Roberto Cavalli: L’addio a un gigante della moda

Il 12 aprile 2024, il mondo della moda ha dovuto fare i conti con la perdita di uno dei suoi...

Ultima ora4 ore ago

Superenalotto, oggi centrato un ‘5+1’ da oltre...

Il jackpot sale a oltre 90 milioni Nessun 'sei' al concorso Superenalotto - SuperStar numero 59 di oggi, 13 aprile...

Economia5 ore ago

‘La Dolce Vita Orient Express’fa tappa al...

Il treno di lusso annuncia le eccellenze enologiche italiane a bordo e un menù firmato Heinz Beck 'La Dolce Vita...

Sport5 ore ago

Torino-Juventus 0-0, derby della Mole senza gol

Un tempo per uno, bianconeri più pericolosi in avvio e granata più incisivi nella ripresa Torino e Juventus pareggiano 0-0...

Esteri5 ore ago

Attacco Iran, ‘allerta totale’ in Israele:...

In Israele scuole chiuse e niente assembramenti. Decolla l'aereo del premier L'Iran ha lanciato un attacco contro Israele usando centinaia...

Sport6 ore ago

MotoGp Austin, Vinales in pole e Bagnaia quarto

Tre spagnoli davanti, poi la Ducati del campione del mondo Maverick Vinales in pole nella classe MotoGp del Gp delle...

Ultima ora6 ore ago

Scintille Fedez-Gramellini, il rapper: “Di essere...

Il rapper da Los Angeles: "Nemmeno topo Gigio vorrebbe esserlo" Dopo le polemiche sulla cover del cellulare con l'immagine di...

Ultima ora7 ore ago

Ammirati (Rai): “Incendio a Stromboli grande ferita,...

Le parolele della direttrice di Rai Fiction a margine degli Stati generali del Cinema in corso a Siracusa "Anche noi,...

Economia7 ore ago

Blue Economy, Di Meo: “Serve rafforzare regolamentazione...

“L’Europa ha iniziato un percorso di consapevolezza della risorsa mare. Di quello che sviluppa non solo come fonte primaria, energia,...

Sport7 ore ago

Sinner e la sconfitta a Montecarlo: “Errore...

L'azzurro e la palla decisiva nel terzo set: "Giocavo davvero bene in quel momento..." Jannik Sinner battuto in semifinale a...

Economia7 ore ago

Imballaggi, Pichetto: “Trattativa difficile ma...

Le parole del Ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica partecipando al talk promosso dal gruppo Hera "Quella del regolamento imballaggi è...

Cronaca7 ore ago

Weekend estivo da Nord a Sud ma da lunedì cambia tutto: le...

Nel fine settimana temperature sopra la media con picchi di 31 gradi in Puglia Fine settimana dal clima estivo con...

Finanza7 ore ago

Fmi, Kristalina Georgieva confermata per altri 5 anni come...

Il Comitato esecutivo del Fondo Monetario Internazionale ha confermato Kristalina Georgieva come amministratore delegato per un secondo mandato di 5...

Ultima ora7 ore ago

Israele, gen. Bertolini: “L’Iran non ha...

L'analisi dell'ex comandante del Comando operativo di vertice interforze all'Adnkronos: "Una escalation trascinerebbe anche la Russia e Mosca non ha...

Spettacolo8 ore ago

Amadeus via da Rai? Il ‘caso’ accende il web,...

Arcadia analizza le conversazioni online: il sentiment positivo verso Amadeus cala Amadeus firma o non firma? Il mondo dei media...

Ultima ora8 ore ago

Amadeus via da Rai? Il ‘caso’ accende il web,...

Arcadia analizza le conversazioni online: il sentiment positivo verso Amadeus cala Amadeus firma o non firma? Il mondo dei media...

Salute e Benessere8 ore ago

Dengue, Burioni: “Unico modo per stare tranquilli?...

Il microbiologo: "Abbiamo eradicato la malaria nel 1946, eliminare il rischio di questo virus nel 2024 è una scelta" "L'unico...

Lavoro8 ore ago

Lavoro, De Luca: “Da innovazione tecnologica nuove...

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro è intervenuto a Milano, agli Stati generali dell’Economia di Forza...