Connect with us

Economia

Bonus prima casa under 36: requisiti, scadenza e novità per...

Published

on

Bonus prima casa under 36: requisiti, scadenza e novità per il 2024

Bonus prima casa under 36: requisiti, scadenza e novità per il 2024

Il bonus prima casa per gli under 36 prevede l’azzeramento delle imposte di registro, ipotecarie e catastali in caso di acquisto dell’abitazione principale. Oltre al requisito anagrafico, l’accesso alle agevolazioni è subordinato al possesso di un ISEE di valore non superiore a 40.000 euro

I giovani di età non superiore ai 36 anni che acquistano l’abitazione principale hanno la possibilità di accedere ad agevolazioni fiscali potenziate rispetto a quanto previsto per la generalità dei contribuenti.

Il bonus prima casa, che prevede la riduzione delle imposte di registro, ipotecarie e catastali e dell’IVA ove dovuta, è ancor più vantaggioso per i più giovani.

Fino al compimento dei 36 anni è infatti riconosciuto l’azzeramento delle imposte, a patto però che il rogito avvenga entro il 31 dicembre 2023. Questa la scadenza dell’agevolazione che, salvo proroghe dell’ultim’ora, terminerà alla fine dell’anno.

Bonus prima casa under 36: i requisiti per l’azzeramento delle imposte

Introdotto dal decreto Sostegni bis dal 26 maggio 2021 e prorogato ad ultimo dalla Legge di Bilancio 2023 fino al 31 dicembre dell’anno in corso, il bonus prima casa per gli under 36 consente di beneficiare dell’azzeramento delle imposte di registro, ipotecarie e catastali.

L’agevolazione si applica anche alle compravendite per le quali è dovuta l’IVA e, in tal caso, è riconosciuto un credito d’imposta pari all’importo versato al venditore, da utilizzare per il versamento delle imposte dovute in caso di successioni o donazioni, per l’IRPEF o in via generale per la compensazione delle somme dovute mediante il modello F24.

Non si applica inoltre l’imposta sostitutiva per i finanziamenti erogati sia in caso di acquisto che nelle ipotesi di costruzione o ristrutturazione di immobili ad uso abitativo.

Al bonus prima casa potenziato possono accedere i giovani che non hanno ancora compiuto i 36 anni nell’anno di stipula dell’atto di compravendita, a patto però di rispettare il limite ISEE di 40.000 euro.

Queste le condizioni soggettive da rispettare, alle quali si affiancano i requisiti previsti in via generale per l’accesso al bonus prima casa.

Bonus prima casa under 36, non solo requisiti di età e ISEE: le condizioni d’accesso

La possibilità di beneficiare del bonus per gli under 36 è subordinata al rispetto dei requisiti previsti in via generale per l’accesso alle agevolazioni per l’acquisto dell’abitazione principale.

Sarà quindi necessario trasferire entro 18 mesi la residenza nel Comune in cui è situato l’immobile acquistato, così come non essere titolari di un’altra casa di abitazione all’interno dello stesso territorio.

Il bonus prima casa spetta inoltre una sola volta e, in caso di un acquisto precedente effettuato accedendo ai benefici fiscali, è necessario impegnarsi alla rivendita dello stesso entro un anno.

Requisiti da monitorare anche in relazione all’immobile che si intende acquistare, che dovrà rientrare nelle categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7, A/11. In presenza di tutte le condizioni richieste, è agevolato anche l’acquisto delle pertinenze, rientranti nelle categorie catastali C2, C6 e C7.

Bonus prima casa under 36 solo con rogito entro il 31 dicembre 2023

L’esperienza del bonus potenziato per gli under 36 sembra essere vicina al capolinea. Nella Legge di Bilancio 2024 non c’è infatti traccia della proroga delle agevolazioni fiscali finalizzate a favorire l’acquisto di abitazioni da parte dei più giovani e, pertanto, l’accesso sarà consentito esclusivamente in caso di rogito entro il 31 dicembre 2023.

Dal 1° gennaio 2024 si tornerà quindi (salvo proroghe) sotto l’ombrello delle agevolazioni ordinarie che, in caso di acquisto della prima casa, prevedono la riduzione dell’imposta di registro al 2% e delle imposte ipotecarie e catastali dovute in misura fissa pari a 50 euro cadauna.

Per gli acquisti da imprese che applicano l’IVA, l’aliquota scende dal 10% al 4%, mentre le imposte di registro, ipotecarie e catastali sono pari a 200 euro cadauna.

Il bonus prima casa per gli under 36 in versione ridotta dal 2024: confermate le agevolazioni sui mutui

Venuta meno dal prossimo 1° gennaio la possibilità di accedere ad agevolazioni fiscali potenziate, per i giovani che intendono acquistare casa resterà possibile accedere in via prioritaria alle garanzie pubbliche sui mutui.

In tal caso è l’articolo 3 del disegno di Legge di Bilancio 2024 a prevedere la possibilità di fruire della garanzia dell’80% prevista dal Fondo per l’acquisto della prima casa, in luogo del valore standard del 50%.

L’agevolazione sui mutui viene quindi prorogata di un anno in favore delle categorie prioritarie già individuate dalla normativa di riferimento, tra cui i giovani under 36 con ISEE non superiore a 40.000 euro annui, ma anche le giovani coppie, i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori e i conduttori di alloggi IACP.

L’accesso alla garanzia pubblica potenziata sarà ammesso nel rispetto delle condizioni già ad oggi previste, tra cui l’acquisto di immobili di valore non superiore a 250.000 euro.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

A Gaeta il terzo Summit sull’Economia del Mare

Published

on

Si è tenuta a Gaeta la terza edizione del Summit sull’economia del mare, una quattro giorni con al centro il futuro e gli investimenti da fare su una risorsa strategica per l’Italia e l’Europa. Idee, riflessioni, iniziative e progetti che riguardano l’intera filiera del mare, organizzato dalla camera di commercio di Frosinone-Latina, in collaborazione con Assonautica Italiana, Assomare e Informare, l’evento è occasione di incontro tra stakeholder e istituzioni della Blue Economy. L’evento ha visto la partecipazione di ministri, rappresentanti del governo e delle istituzioni, a dimostrazione della forte volontà dell’esecutivo di Giorga Meloni di investire sul mare. Mare come difesa ma anche come risorsa. Sia in superficie che sotto. Tra i temi del forum, infatti, quello dello sfruttamento della dimensione subacquea, permesso dalle nuove tecnologie, ha risvegliato l’interesse di stakeholder e investitori per la ricchezza di terre e minerali rari.

Continue Reading

Economia

Auto, aumentano costi di ricarica delle elettriche

Published

on

La denuncia arriva da Federcarrozzieri

Ricaricare le auto elettriche in Italia è sempre più costoso. La denuncia arriva da Federcarrozzieri, l'associazione delle autocarrozzerie italiane, che ha analizzato l'andamento delle tariffe nell'ultimo anno. "Gli abbonamenti mensili e i pacchetti a consumo rincarano in modo sensibile, con alcuni operatori che hanno cancellato del tutto le offerte più convenienti per gli automobilisti", determinando rincari che in alcuni casi raggiungono, secondo l'associazione, quota +69,4% rispetto al 2023.

Continue Reading

Economia

Food: la stella di Aroma traina la ripresa post-covid

Published

on

Food: la stella di Aroma traina la ripresa post-covid

Un affaccio d’eccezione, su uno dei monumenti più iconici d’Italia e del mondo, il Colosseo: ma la location non è il solo motivo per cui il ristorante Aroma, sito al roof del seicentesco Palazzo Manfredi all’inizio di via Labicana, dopo la fase d’arresto del covid è diventato un punto di riferimento della dolce vita gastronomica romana con le prenotazioni che in alta stagione per pranzo e cena prevedono una lista d’attesa da uno a tre mesi. Molto si deve infatti alla stella Michelin che si è aggiudicato da qualche anno lo chef Giuseppe Di Iorio che oggi, per la Manfredi Fine Hotels Collection, ricopre il ruolo di Executive Chef e Brand Ambassador per i progetti di ristorazione di tutte le nuove aperture della compagnia, come le recenti Rhinoceros Le Restau (palazzo Fendi di fronte al teatro Marcello) e Ogr Torino. "Oggi ad Aroma i clienti sono molti di più che prima del covid e non si tratta solo di turisti o ospiti delle suite che ospita il palazzo– racconta Di Iorio – ci sono anche tanti italiani: un afflusso che ha fatto sì che dal 3 dicembre scorso abbiamo inaugurato per la cena la ‘doppia seduta’" un ‘secondo turno’ che inizia intorno alle 21,30 e che è prediletto soprattutto dai clienti italiani.

A supporto del lavoro dello chef nella cucina di Aroma, arriva nel 2020 il resident Chef Fabio Sangiovanni, campano, classe 1985 che dopo tante esperienze tra Napoli, Capri e Roma, realizza piatti in cui sapori e armonie vengono potenziati in un sapiente gioco di contrasti. Sempre scrupolosamente all’insegna della mediterraneità. "Mantengo la fierezza di appartenere a una terra, quella napoletana, che è generosa di prodotti eccellenti, eredità e cultura, di ingredienti favolosi che trovavo lì, a pochi passi da casa". Ingredienti a km zero, come il pomodorino piennolo del Vesuvio che in una delle poche commistioni con l’alta cucina internazionale Sangiovanni propone a mo’ di salsa accanto a uno dei pesci più pregiati al mondo, pescato nell’oceano subantartico australiano, il Glacier 51, baccalà per palati fini servito con burro bianco al sesamo e misticanza. La cura del particolare pervade tutta la proposta culinaria: dagli antipasti che per la degustazione pesce comprendono veli di ricciola marinati alla rosa, puntarelle e lampone per proseguire all’insegna del contrasto con il sapore sapido di un tagliolino alle vongole, limone candito, aglio orsino e cenere affumicata, che i più tradizionalisti possono far seguire da un rombo alla brace servito con taccole.

Le proposte e gli abbinamenti sono tanti e se i prezzi non sono per tutte le tasche neppure rendono del tutto proibitiva l’esperienza: i menu degustazione partono dai 160 euro (bevande escluse). La carta del ristorante si suddivide in quattro differenti menù degustazione (Corinzio, Ionico, Dorico e Colle Oppio) che offrono diverse interpretazioni sul prodotto con l’unico denominatore che riporta ad ingredienti e terre bagnate dal mare nostrum ma non solo. Aroma, nel cuore dell'antica capitale di un Impero che non conosceva confini, dà vita ad una cucina di inclusione, risultato di un variopinto melting pot di gusti e culture di tutto il mondo.

Artefice del progetto ancora una volta è una catena bandiera del made in Italy nell'arte del ricevere, la Manfredi Fine Hotels Collection, di proprietà dei conti Goffredo e Leonardo Ceglia Manfredi. Il gruppo, che un anno fa ha acquisito la gestione di Rhinoceros 'Le Restau’ per farne uno spazio gastronomico di alto livello, è diventato a pieno titolo protagonista dell’accoglienza romana da qualche tempo tornata all'effervescenza del passato. E che in molti casi vede protagonista grandi gruppi internazionali.

Non è così nel caso della Manfredi il cui concept alla base di tutte le proprietà è “the View”, la vista sugli scenari unici della Grande Bellezza italiana, da Capri, con gli iconici Faraglioni, a Roma con il Colosseo. Di fronte all’Anfiteatro Flavio sorge la dimora storica acquisita dalla famiglia, il Palazzo Manfredi Small Luxury Hotel all'angolo sulla via Labicana con vista sul Ludus Magnus (la palestra dei gladiatori) e sul Colosseo, e il suo stellato Aroma RoofTop Restaurant. A Capri c'è il Punta Tragara Small Luxury Hotel. Disegnata da Le Corbusier, la villa ospita il ristorante stellato Le Monzù mentre nel borgo, a due passi dalla celebre Piazzetta, il Gruppo conta il ristorante Mammà.

Continue Reading

Ultime notizie

Spettacolo2 ore ago

Urbano Barberini è ‘Sulle spine’, noir-comico...

Dal 19 al 21 aprile torna in scena la piece scritta e diretta da Daniele Falleri Un noir psicologico a...

Esteri2 ore ago

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro...

L'inviato israeliano delle Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le possibili sanzioni"...

Politica2 ore ago

Perugia, Scoccia chiude campagna elettorale al Barton Park

L'evento di chiusura della campagna elettorale di Margherita Scoccia si terrà il 7 giugno al Barton Park di Perugia. Lo...

Economia2 ore ago

A Gaeta il terzo Summit sull’Economia del Mare

Si è tenuta a Gaeta la terza edizione del Summit sull’economia del mare, una quattro giorni con al centro il...

Ultima ora2 ore ago

Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto

Lo ha comunicato il conduttore al direttore generale di viale Mazzini Rossi Amadeus non rinnoverà il suo contratto, in scadenza...

Sport2 ore ago

Ndicka, le cause del malore: ipotesi trauma toracico

Brozzi: "Se non ci sono complicazioni potrà rientrare in tempi rapidi" Lo stadio di Udine è rimasto con il fiato...

Immediapress2 ore ago

L’UE verso il divieto totale di sigarette elettroniche usa...

Milano, 15/04/2024 - Tra il mese di febbraio e quello di marzo 2024 sono aumentati i prezzi delle sigarette e...

Immediapress2 ore ago

RedMoringa, società italiana attiva in nutraceutica e...

Milano, 15/04/2024 - Ecosostenibilità, innovazione e ricerca vanno spesso di pari passo. Lo sanno bene i fondatori di RedMoringa, Luca...

Economia2 ore ago

Auto, aumentano costi di ricarica delle elettriche

La denuncia arriva da Federcarrozzieri Ricaricare le auto elettriche in Italia è sempre più costoso. La denuncia arriva da Federcarrozzieri,...

Ultima ora2 ore ago

Editoria, Adnkronos lancia campagna istituzionale del suo...

'Adnkronos.com, notizie allo stato puro' Parte oggi la campagna istituzionale e multicanale dal titolo 'Adnkronos.com, notizie allo stato puro'. Obiettivo...

Esteri2 ore ago

Attacco Iran a Israele, Macron: “Risposta Damasco...

Tel Aviv ha chiesto all'Onu di condannare Teheran che ribatte: "E' stata autodifesa" Tra Israele e Iran prosegue acceso lo...

Cronaca2 ore ago

Adriano Panatta e Paolo Petrecca ospiti del Rotary club...

L’ex campione di tennis ha ripercorso la sua carriera, raccontando l’inizio della sua avventura sportiva Grande serata di convivialità e...

Economia3 ore ago

Food: la stella di Aroma traina la ripresa post-covid

Un affaccio d’eccezione, su uno dei monumenti più iconici d’Italia e del mondo, il Colosseo: ma la location non è...

Ultima ora3 ore ago

E’ morto Mattia Giani, calciatore del...

Il 26enne ha avuto un arresto cardiaco: si è accasciato a terra al 14esimo minuto di gioco E' morto questa...

Sostenibilità3 ore ago

Fondazione per la Sostenibilità Digitale, Epifani: “Ancora...

Dall’istituzione di una patente per la sostenibilità nei report aziendali, fino alla formazione per giornalisti e parlamentari: ecco il “bilancio”...

Economia3 ore ago

Made in Italy, Acampora: “Prezioso il lavoro di Urso...

"Le nostre imprese sono le nostre eccellenze e solo attraverso il minuzioso lavoro di ogni giorno l’Italia può continuare ad...

Economia3 ore ago

L’Ai per il Made in Italy: Google a supporto delle Pmi

Destinati fino a 1 milione di euro per l’Italia per l’integrazione dell’intelligenza artificiale nell’eccellenze del Made in Italy L’intelligenza artificiale...

Immediapress3 ore ago

CulTurMedia Legacoop, subito i decreti attuativi sulle Icc

"E più risorse sui fondi per le imprese culturali e creative" 15 aprile 2024. Le tremila imprese cooperative con oltre...

Cultura3 ore ago

Al festival vicino/lontano 100 eventi e 200 protagonisti

E una dedica speciale a Tiziano Terzani nei 20 anni dalla scomparsa. A Udine dal 7 al 12 maggio Dal...

Spettacolo3 ore ago

Kne – I Kustodi di Napoli Est, il nuovo film di Ivan...

Dopo il grande successo nelle sale cinematografiche, “Kne – I Kustodi di Napoli Est”, il nuovo film di Ivan Orrico,...