Connect with us

Cultura

Per la prima volta ‘ricostruiti’ i romanzi...

Published

on

Per la prima volta ‘ricostruiti’ i romanzi incompiuti di Giovanni Verga

Il professore Gianni Giorgio Forni ha curato gli abbozzi delle pagine de "La duchessa di Leyra" e dei rari appunti presi per "L'onorevole Scipioni" e "L'uomo di lusso"

Per la prima volta 'ricostruiti' i romanzi incompiuti di Giovanni Verga

Per la prima volta sono stati raccolti in volume i documenti superstiti del progetto letterario incompiuto di Giovanni Verga (1840-1922): si tratta delle pagine de "La duchessa di Leyra" e dei rari appunti presi per "L'onorevole Scipioni" e "L'uomo di lusso", i due romanzi che lo scrittore siciliano non scriverà mai. "Abbozzi di romanzi" è il titolo del libro curato da Giorgio Forni, professore ordinario di Letteratura italiana all'Università di Messina, fresco di stampa da Interlinea e inserito nella collana dell'Edizione nazionale delle opere di Giovanni Verga condotta sulla base dei manoscritti.

Dopo i pescatori della famiglia Malavoglia, dopo l'affermazione sociale di Mastro-don Gesualdo come ricco possidente, i romanzi del ciclo dei "Vinti" avrebbero dovuto rappresentare le classi superiori della società: i riti mondani dell'aristocrazia, i vertici del potere politico, l'artista capace di imporsi nello spazio degradato e commerciale della modernità. Per Verga, spiega Forni sulla base delle carte autografe, non si trattava di cimentarsi solo con una diversa "classe sociale", ma di riprodurre una differente condizione antropologica e psicologica in cui la "natura" è quasi interamente mascherata dall'"artificio", l'autentico viene sostituito dall'inautentico, la spontaneità di sentimenti si perde nella vanità esteriore delle forme.

La scommessa di Verga era quella di poter rappresentare in modo oggettivo la scissione costitutiva, verticale del mondo interiore del personaggio di potere nelle sue varie declinazioni (potere mondano nella "Duchessa di Leyra", potere politico nell'"Onorevole Scipioni", potere culturale nell'"Uomo di lusso").

Nel proseguire il ciclo dei "Vinti" Verga si trova anzitutto di fronte a un problema tecnico, spiega Forni: come narrare un ambiente in cui la buona educazione nasconde le passioni, i desideri, i risentimenti, e li traduce in segni impalpabili, in sottintesi, in inflessioni di voce difficili da rendere sulla pagina?

Rispetto al progetto di tre grandi romanzi, in realtà restano ben poche carte, in gran parte relative alla "Duchessa di Leyra". In questo romanzo ciò che era fondamentale era il tono, o per dirla con Verga la capacità di "intonarsi", di rendere evidenti i sottintesi e i "mezzi toni", e l'autore catanese sperimentò (quasi ossessivamente) tante orchestrazioni diverse dei medesimi scorci narrativi che possono sembrare varianti ripetitive e inconcludenti, ma rappresentano invece il tentativo di affrontare la sfida insita nel nuovo romanzo. Per questo gli autografi che ci rimangono della "Duchessa di Leyra" riguardano solo pochissime scene.

La protagonista, scriveva il grande romanziere siciliano, "è come un'intrusa nella società palermitana, ove pure ha le sue relazioni e le parentele - puntigliosa, altera, di un'estrema sensibilità affettiva e d'orgoglio".

Giovanni Verga, spiega Forni, "voleva trovare la misura di uno stile nuovo, ammiccante, increspato da sottili contrasti, fatto di cadenze reticenti e maliziose; deve sperimentarlo, metterlo alla prova, tentare via via accordi e combinazioni come un musicista che deve familiarizzarsi con certi strumenti che si aggiungono all’orchestra. Come riprodurre ad esempio un sorriso falso, un pettegolezzo accennato a mezza voce, un segno maligno e spiritoso di assenso?" Verga ipotizzava dunque una nuova grammatica narrativa e fu qui che Verga egli fallì: scrisse, riscrisse, cercando la "parola giusta", la combinazione esatta di elementi che dessero evidenza alle pulsioni profonde e nascoste dei personaggi.

Il volume degli "Abbozzi di romanzi" raccoglie tutte le carte superstiti dei tre ultimi romanzi del ciclo dei "Vinti" e vi è un'ampia introduzione di Forni che ricostruisce minutamente il percorso compositivo di Verga e anche il procedere del "caso letterario" della mancata conclusione del ciclo dei "Vinti" che condusse il vecchio Verga a chiudersi infine in un accigliato silenzio.

(di Paolo Martini)

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cultura

Vannacci al ‘Festival del sud’, sui social...

Published

on

Il generale ospite per presentare il libro 'Il mondo al Contrario'. E tra gli utenti c'è anche chi lancia una petizione

Roberto Vannacci - Fotogramma

Roberto Vannacci sarà ospite questa sera alle 19.15 al 'Festival del Sud – Valentia in festa' per presentare il suo libro 'Il mondo al Contrario' e nel mondo social parte subito la polemica. Il libro di Vannacci da subito ha diviso l’opinione pubblica e la sua presenza al Festival del Sud ha scatenato una serie di proteste sui social media. E su Instagram c'è anche chi lancia una petizione con l'invito a firmare per coloro che ritengono inappropriato che il sud venga rappresentato da una “voce di odio ed illegalità”.

Questa iniziativa riflette il malcontento di una parte della comunità che vede in Vannacci una figura non adatta a incarnare i valori culturali e sociali del sud. "Non il mio festival, non il festival di Vibo Valentia, non il festival del Sud", scrive un utente mentre un altro aggiunge: "Non si può essere tolleranti con gli intolleranti. Dare spazio a personalità del genere all’interno di un festival che si propone di promuovere la cultura è una scelta ridicola è aberrante".

Secondo alcuni la scelte di invitare Vannacci non si può giustificare con la libertà di espressione quando questa si trasforma in un veicolo per contenuti offensivi, mentre altri si interrogano sul contributo che figure come Vannacci possono apportare al pensiero critico della comunità. La settima edizione del 'Festival del Sud' si svolge a Vibo Valentia dal 15 al 17 aprile ed è promosso dall'Associazione Valentia.

Continue Reading

Cultura

Cultura, Pollice (Aiam): “Taglio del 65% delle...

Published

on

“Il taglio delle risorse destinate dal Comune rappresenta una scelta grave"

I - FOTOGRAMMA

“Il taglio delle risorse destinate dal Comune di Milano alle Scuole Civiche rappresenta una scelta grave, contraria alla tradizione di una città che ha avuto sempre grandissima attenzione verso la cultura, la formazione artistica e la produzione culturale. Un taglio in tre anni del 65% dei fondi alle 4 scuole civiche segna un processo quasi irreversibile di annullamento di istituzioni distintive di Milano città risorta dalle macerie della guerra con la priorità assegnata alla cultura e alle sue attività artistiche”. Così in una nota il presidente di Aiam (Associazione Italiana Attività Musicali), Francescantonio Pollice.

“Lascia inoltre stupiti - aggiunge Pollice - che il Comune di Milano manifesti disattenzione verso prestigiose istituzioni culturali e, in particolare, musicali della città che per la loro storia e la qualità delle programmazioni rappresentano alcune fra le migliori associazioni della concertistica italiana. Emblematico il caso della Società del Quartetto di Milano, la cui attività ha segnato la storia della diffusione della cultura musicale nel nostro Paese che, nel corso degli ultimi anni, ha subito costanti riduzioni, e che nel 2023 sono state addirittura del 50% rispetto all’anno precedente. Non è degno di Milano che il contributo verso istituzioni musicali importanti, come ad esempio la citata Società del Quartetto, la Società dei Concerti ed altri, sia di qualche decina di migliaia di euro, al livello di altri enti delle provincie italiane, che non hanno le tradizioni e le presenze culturali di Milano. Queste scelte del Comune di Milano non comprendono appieno che la formazione e la diffusione di una cultura musicale e culturale sono anche il segno di un valore sociale più diffuso che coinvolge diversi strati sociali e diverse generazioni. Anche le bande musicali sono parte essenziale di una cultura diffusa".

"Accanto alle grandi istituzioni, ovviamente destinatarie di ingenti risorse pubbliche e private, deve esistere un tessuto di organizzazioni culturali e musicali che contribuiscono alla vitalità della città e che non può essere ulteriormente indebolito. Non esistono le cattedrali della cultura se non esiste una platea di fedeli cresciuta in un paesaggio ampio e articolato, diffuso nel territorio, di istituzioni: una cultura di élite è il contrario di quello che richiede una città moderna e che è previsto dalla nostra Costituzione. Auspico pertanto che il Sindaco di Milano porga una rinnovata attenzione alla formazione e alla distribuzione culturale e musicale, individuando soluzioni adeguate per sostenere la cultura diffusa e il prestigio della città”, conclude Pollice.

Continue Reading

Cultura

Biennale Arte Venezia 2024, padiglione Israele chiuso...

Published

on

L'annuncio comparso oggi su un cartello esposto all'esterno dello stesso padiglione

Padiglione di Israele alla Biennale Arte di Venezia - (Adnkronos)

Il padiglione di Israele alla Biennale Arte di Venezia, che doveva aprire oggi, resterà chiuso “fino a che non sarà pattuito un cessate il fuoco e non saranno liberati gli ostaggi” sequestrati da Hamas lo scorso 7 ottobre. È l'annuncio comparso questa mattina su un cartello esposto all'esterno dello stesso padiglione israeliano.

La decisione del curatore e dell'artista Ruth Patir non è quella di cancellare l'esposizione “ma una scelta di solidarietà con le famiglie degli ostaggi e la grande comunità di Israele che chiede un cambiamento”.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora5 ore ago

Maltempo, pioggia e freddo: meteo cambia in Italia da oggi

Temperature in discesa, su Alpi e Appennini torna la neve La primavera va in pausa in Italia, il quadro meteo...

Ultima ora5 ore ago

Attacco Iran, Usa: Israele sceglie risposta ma no escalation

Il messaggio di Washington recapitato da Blinken. Erdogan contro Netanyahu: "Tutta colpa sua" Israele deciderà se e come rispondere all'attacco...

Economia5 ore ago

Illycaffè, Brussa: “Per noi sostenibilità va di pari...

Illycaffè, Brussa: "Per noi sostenibilità va di pari passo con qualità" "Qualità e sostenibilità sono due facce della stessa medaglia....

Sport6 ore ago

Champions, Barcellona-Psg 1-4: Mbappé show e Luis Enrique...

Poker dei francesi, ribaltato il k.o. casalingo dell'andata Il Psg rifila quattro gol al Barcellona al Montjuïc, si impone 4-1...

Sport6 ore ago

Borussia Dortmund-Atletico Madrid 4-2, tedeschi in...

I gialloneri ribaltano la sconfitta subita per 2-1 all'andata Il Borussia Dortmund batte 4-2 l'Atletico Madrid nel ritorno dei quarti...

Spettacolo7 ore ago

Migranti, Richard Gere contro la ‘cattolica...

L'attore: "E' molto difficile capire un movimento di estrema destra conservatrice, soprattutto in un Paese che è prettamente cristiano" Richard...

Ultima ora7 ore ago

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi

Nessun '6' né '5+', jackpot sale a 91,3 milioni Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto di oggi, 16 aprile...

Cronaca7 ore ago

Corona difende Orsini: “Tanti maleducati a E’...

"Gli hanno riso in faccia, comportamento da cafoni" "Voglio difendere Orsini. La cosa peggiore che possa succedere a una persona...

Economia8 ore ago

Ponte Messina, ministero delle Infrastrutture:...

L'annuncio dopo le richieste avanzate dal ministro dell'Ambiente. Opposizione all'attacco: "Oltre 200 rilievi, progetto dannoso, inutile, costoso e pieno di...

Ultima ora9 ore ago

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano Commissariato:...

Due gli arrestati tra cui il manifestante che ha aggredito il rappresentante delle forze dell'ordine. Danneggiate due auto di vigilanza...

Ultima ora9 ore ago

Terremoto oggi a Siena, scossa magnitudo 3.4

L'epicentro a 4 km da Poggibonsi Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata alle 19.49 dall'Ingv vicino...

Cronaca9 ore ago

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano commissariato

Post Content

Ultima ora9 ore ago

Auto contro tir nel tarantino, morti mamma e figlio di 12...

Ferito anche il conducente del mezzo pesante Due persone, mamma e figlio di 12 anni, sono morte in un incidente...

Ultima ora9 ore ago

Zelensky: “Nato ha difeso Israele, Ucraina si difende...

Il presidente ucraino: "Occidente alleato di Israele nei cieli, non sulla carta" Con l'azione per difendere Israele dall'attacco dell'Iran, gli...

Esteri9 ore ago

Israele studia attacco, Iran minaccia uso nuova arma...

Israele risponderà all'Iran e l'attacco potrebbe presto arrrivare. Dopo il raid di sabato scorso, il governo di Benyamin Netanyahu sembra...

Economia10 ore ago

Imprese, Livi (SostenibleOggi.it): “Bilancio...

Così Livio Livi, Founder di SostenibleOggi.it, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos Q&A ‘Le nuove strade della sostenibilità’ presso il Palazzo dell’Informazione....

Ultima ora10 ore ago

Omicidio Ciatti, Cassazione conferma condanna a 23 anni di...

Il ceceno, tuttora latitante, ha pestato e ucciso il giovane nella notte tra l’11 e il 12 agosto 2017 fuori...

Economia10 ore ago

Sostenibilità, Dentis (Coripet): “Importante scadenza...

Il presidente di Coripet, il consorzio per la raccolta e il riciclo delle bottiglie in PET, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos...

Economia10 ore ago

Trasporto aereo, Fiumicino al primo posto per traffico...

Dai dati Enac L'aeroporto di Roma Fiumicino si conferma al primo posto per traffico passeggeri con circa 40,3 milioni e...

Salute e Benessere10 ore ago

Malattie del cuore, in Italia provocano una morte su 3

Sono la prima causa di mortalità in Italia con oltre 216.000 morti nel 2021 pari al 31% dei decessi complessivi...