Zona gialla per Piemonte, Abruzzo, Marche e Valle d’Aosta


Abruzzo, Marche, Piemonte e Valle d’Aosta lasciano la zona arancione e tornano in zona gialla da lunedì 21 febbraio “alla luce dei dati della Cabina di regia” sull’andamento di Covid-19 in Italia. Lo comunica il ministero della Salute. Nella nuova mappa covid dell’Italia, rimane in zona arancione solo il Friuli Venezia Giulia. A fine mese, si profila il rientro in zona bianca per Lombardia, Veneto e Campania. 

“Credo che dopo la prossima settimana la Campania potrà tornare in zona bianca. Non cambia granché questo cambio di colori, ma cambia dal punto di vista psicologico”, dice il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Sono ormai quasi 2 settimane che registriamo un tasso di occupazione delle terapie intensive al di sotto del 10% dei posti letto. Questo vuol dire – aggiunge- che la linea di rigore che stiamo seguendo produce risultati significativi e dobbiamo continuare così. La nostra linea è stata aprire tutto ma aprire per sempre, non per finta” 

A livello nazionale, continuano a scendere incidenza e Rt. In particolare, l’incidenza si attesta questa settimana a 672 ogni 100.000 abitanti, rispetto ai 962 ogni 100.000 abitanti della settimana scorsa. Per quanto riguarda l’indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici, nel periodo 26 gennaio-8 febbraio, è pari a 0,77 (range 0,72–0,88), in diminuzione rispetto alla settimana precedente e al di sotto della soglia epidemica, come risulta dai dati del monitoraggio Iss. 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Ultima ora