Vip, Andrea Ripa di Meana: “un’asta per cancellare memoria Marina, complice la figlia Lucrezia’


“Un’asta per cancellare la memoria di Marina Ripa di Meana. Gioielli che mia madre non avrebbe mai venduto. Ci teneva moltissimo. Me lo ripeteva più volte. ‘Quando non ci sarò più li darò a Lucrezia e Lucrezia alle figlie’. Ma così non è avvenuto. E’ stata tradita la sua volontà”. E’ quanto dichiara all’Adnkronos con tono pacato, ma fermo Andrea Ripa di Meana Cardella, figlio adottivo di Marina e Carlo, ‘fratello’ di Lucrezia Lante della Rovere che ha deciso di vendere i gioielli della madre, battuti all’asta a Firenze da Pandolfini, il 23 giugno.  

“Sono stato escluso dall’asse ereditaria – prosegue Andrea Ripa di Meana Cardella – perchè Lucrezia non era d’accordo. Ma ho diritto a dire la mia. Ci sono gioielli degli anni ’70, ’80 costati milioni di euro, regalati da me, dai Carlo, e prima ancora dai suoi amori. Lo ripeto, mai e poi mai Marina li avrebbe messi all’asta, svenduti per centinaia di euro. E poi avrebbe scelto, forse, ben altre case come Sotheby’s o Christie’s. Sarà venduto anche un anello Bulgari con diamante – ricorda ancora- che era stato l’anello di fidanzamento della madre di Marina, Vittorina”. 

E su Lucrezia Lante della Rovere aggiunge: “spero vivamente che non lo faccia per soldi, non ne ha bisogno. Con questa asta Lucrezia vuole semplicemente cancellare il ricordo di Marina, come non fosse mai esistita, come si faceva nell’antico Egitto con i faraoni. Comunque, a mio avviso, si sta facendo una pessima pubblicità. Ho visto, poi, i gioielli che saranno battuti all’asta, 43 lotti - aggiunge Andrea Ripa di Meana- ci sono anelli, collane, orologi che non conosco, che non ho mai visto indossati da Marina. Andrò a controllare personalmente in via Margutta a fine mese”.  

E conclude amareggiato: “nessuna delle volontà di Marina è stata rispettata dalla figlia. Nel suo testamento aveva scritto che le sue ceneri sarebbero dovute essere gettate in mare. Sono trascorsi tre anni dalla sua morte, sono ancora conservate all’interno di un’urna sbattute in un angolo della cucina”.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *