Vergassola: “Salvini governa con Pd, non può farla facile sui migranti”


“Salvini ora sta al Governo e governa con il Pd, dunque non può più farla ‘facile’ con i migranti, dicendo che se ne stiano a casa loro, che noi qui in Italia abbiamo già tanti problemi… Pariamo di arrivi ma parliamo anche di morti e di gente che sfida la morte pur di scappare”. E’ quanto sottolinea Dario Vergassola, sentito dall’AdnKronos sulle reazioni del leader della Lega rispetto alle notizie sui nuovi sbarchi di massa a Lampedusa. 

“Già sono andate a fondo due imbarcazioni – ricorda Vergassola – E’ chiaro che i problemi ci sono, ma non ci si può limitare a dire, come dice Salvini, di non farli partire così non muoiono in mare… non è che morire nel deserto sia molto più divertente: si può morire affogati nell’acqua come si può morire anche di sete perché manca l’acqua. E comunque domandiamoci sempre cosa faremmo noi al loro posto e nella loro situazione: io penso che prenderei i miei figli e i miei nipoti in braccio e mi avventurerei in mare aperto anche su un gommone mezzo sgonfio”. 

Per Vergassola, “anziché chiudere i porti di partenza e di arrivo, bisognerebbe ripristinare l’operazione ‘Mare Nostrum’, non più però da parte della sola Italia ma dell’intera Europa. Il nostro Paese non può prendersi l’onere e il carico tutto da solo, non era giusto prima e non è giusto a maggior ragione ora, con i problemi legati alla pandemia da Covid: l’Italia può essere il punto di sbarco, dando i giusti ristori ai luoghi turistici penalizzati, per poi distribuire equamente i migranti con tutto il resto dell’Unione Europea”. 

(di Enzo Bonaiuto) 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Politica Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *