Vaccinati senza mascherine? Pregliasco: “In Italia è presto”


Gli Stati Uniti tolgono le mascherine ai vaccinati. E in Italia? “In Italia ancora non è il momento”. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università Statale di Milano, commenta all’Adnkronos Salute le nuove linee guida dei Centers for Disease and Prevention (Cdc) Usa che prevedono per i completamente vaccinati un ritorno in toto alla vita normale, senza mascherine né distanziamento sociale. 

“Un’indicazione di ritorno alla vita normale – sottolinea Pregliasco – è un’indicazione applicabile negli Stati Uniti che sono molto più avanti di noi con le vaccinazioni. Per noi il fatto che c’è ancora una circolazione elevata del virus, anche se in calo, comporta un rischio perché c’è una certa percentuale di inefficacia della vaccinazione e quindi – ragiona il virologo – la probabilità di incocciare in un soggetto positivo e di non essere protetti è ancora un elemento di rischio da valutare”. Inoltre, “in questa fase c’è una probabilità anche per i vaccinati di contrarre la malattia, anche se in forma non grave”. 

Intanto, si accende il dibattito sulla possibilità di abbinare una dose di vaccino AstraZeneca con una di vaccino Pfizer. La soluzione appare sicura in base ai risultati di uno studio britannico. “Era una cosa attesa, perché si era già vista con altro tipo di vaccinazioni la possibilità di mescolare i vaccini e quindi questo è sicuramente utile nella prosecuzione e nell’organizzazione della campagna” di immunizzazione anti-Covid, dice Pregliasco.  

“Per ora è uno studio e lo studio – ricorda Pregliasco – va poi validato e ufficializzato come indicazione formale. E’ una buona cosa, ma c’è ancora tempo. In prospettiva, qualora sarà necessario farsi una terza dose, potrà essere un’indicazione utile”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *