Upskill Venezia, 8 prototipi innovativi per valorizzare creatività giovani


Una capsule collection di dieci capi 100% compostabili per un negozio d’abbigliamento di Rialto; una piattaforma digitale per l’editoria indipendente veneziana; un progetto di Upcycling del vetro di scarto delle fornaci di Murano; un Virtual Tour interattivo per una storica fornace di mosaici che opera a Venezia; un Marketplace esperienziale per marchi di moda Made in Italy; nuovi format per esperienze enogastronomiche che esaltano la tradizione culinaria veneziana; un nuovo prototipo di archivio digitale per valorizzare il patrimonio culturale dell’ASAC, l’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale di Venezia, e un archivio digitale di progetti teatrali realizzati con i cittadini veneziani. Sono questi gli otto prototipi innovativi presentati nell’Auditorium “Cesare de Michelis” del Museo M9 di Mestre, in occasione dell’evento conclusivo di Upskill Venezia, l’iniziativa realizzata dalla Fondazione di Venezia in collaborazione con Upskill 4.0, con il sostegno delle Università veneziane Ca’ Foscari e IUAV e con il patrocinio di Confindustria Venezia e della Camera di Commercio di Venezia Rovigo. 

Otto realtà virtuose e rappresentative di Venezia per storia e capacità di creazione di valore – come l’Archivio storico della Biennale di Venezia, le associazioni culturali Arte – Mide e Mpg Cultura, la Fornace Orsoni Venezia 1888, l’azienda d’abbigliamento Compagnia Mercantile con i suoi tre brand Il Tabarro, Barena Venezia, Cini Venezia; l’Hotel Pensione Wildner di Riva degli Schiavoni, il gruppo di designer Fucina Frammenti, il negozio di abbigliamento Tabinotabi di Rialto – e altrettanti team, per un totale di circa 50 studenti degli Istituti Tecnici Superiori del Nord e del Centro Italia, per otto mesi sono stati i protagonisti di Upskill Venezia. Il progetto ha da un lato sostenuto i processi di innovazione del tessuto economico-produttivo della Città Metropolitana di Venezia, con particolare attenzione ai settori più colpiti dalla crisi pandemica, dall’altro ha favorito l’incontro tra le competenze tecnico-professionali dei giovani studenti ITS e le richieste delle aziende veneziane. Tutti i prototipi sono stati realizzati attraverso il Design Thinking, metodologia per la gestione dei processi di innovazione che integra i bisogni delle persone con le opportunità offerte dalla tecnologia.  

“Con Upskill Venezia – sottolinea Michele Bugliesi, presidente della Fondazione di Venezia – la Fondazione riafferma il proprio ruolo a sostegno del sistema sociale ed economico locale, attraverso un progetto innovativo, capace di valorizzare le competenze e la creatività dei giovani a favore dei processi di trasformazione e crescita delle imprese. Dalla qualità dei progetti sviluppati dagli studenti e dalle imprese coinvolte emerge chiara la valenza di questa iniziativa quale strumento capace di innescare i processi di innovazione da un lato, e dall’altro di creare occasioni concrete per avvicinare i giovani alle realtà di eccellenza locale, facendole crescere e proiettandole in una dimensione internazionale e di crescita sostenibile. Elementi, questi, oggi cruciali per garantire uno sviluppo organico dei territori e delle comunità che quei territori abitano e animano.” 

“Ringrazio Fondazione di Venezia – dichiara Stefano Micelli, presidente di Upskill 4.0 – per aver creduto da sempre nel progetto di Upskill 4.0 e per l’entusiasmo con cui ha sostenuto l’intero percorso. L’obiettivo principale del progetto era rilanciare la sostenibilità economica e sociale di tanti progetti che possono trarre grande beneficio dal confronto con i giovani e la tecnologia. L’artigianato locale, il turismo così come la cultura a Venezia possono crescere confrontandosi con il digitale. Dobbiamo ripensare agli ITS come palestre di competitività, dare fiducia ai giovani rendendoli più consapevoli delle loro capacità e vivere i luoghi e i territori che abitiamo con un nuovo spirito di imprenditorialità.”  

Gli Its (Istituti Tecnici Superiori) coinvolti nel progetto Upskill Venezia sono stati: 1. Its COSMO Fashion Academy (Padova) 2. Fondazione Its Tecnologie Industrie Creative, FITSTIC (Bologna) 3. Its Istituto Tecnico Superiore Tessile, Abbigliamento Moda (Biella) 4. Fondazione Its Rosario Messina (Monza Brianza) 5.Its Turismo Veneto (Jesolo Venezia) 6.Its Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione Piemonte (Torino) 

L’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale di Venezia ha sviluppato con i ragazzi dell’Its fitstic un prototipo di archivio digitale che permetta agli utenti di consultare in ogni luogo e momento i documenti del Fondo, valorizzando il patrimonio culturale di ASAC. Sito di riferimento: https://www.labiennale.org/it/asac e https://www.fitstic.it/. Compagnia Mercantile e l’Its COSMO Fashion Academy di Padova hanno realizzato un prototipo di marketplace digitale ed esperienziale che permetta a Compagnia Mercantile di promuovere i prodotti dei propri brand (Il Tabarro, Barena Venezia, Cini Venezia) e di altri brand made in Italy grazie all’adozione di tecnologie innovative come la realtà virtuale. Sito di riferimento: https://barenavenezia.com/ e https://www.itscosmo.it/. Pensione Wildner e gli studenti dell’Its Academy Turismo Veneto hanno sviluppato un format di una serie di esperienze da proporre all’interno del ristorante della Pensione Wildner tra cui il pic-nic a Sant’Erasmo, il fish&gin e il Sunday Brunch per coinvolgere e fidelizzare sia il cliente locale che il turista in cerca di esperienze uniche, valorizzando allo stesso tempo la cucina tradizionale e i prodotti tipici locali. Siti di riferimento: https://www.hotelwildner.com/it/home e https://www.itsturismo.it/
 

La sfida di Fucina Frammenti con gli studenti della Fondazione ITS Rosario Messina ha portato allo sviluppo del prototipo di una piattaforma che permetterà a designer emergenti di partecipare ad open call per la realizzazione di collezioni progettate in maniera sostenibile grazie al supporto e alla curatela di Fucina Frammenti. All’interno della piattaforma ci sarà una vetrina online per promuovere i prodotti realizzati. Siti di riferimento: https://www.fucinaframmenti.com/ e https://itsrosariomessina.weebly.com/. Mpg Cultura e gli studenti dell’ITS FITSTIC di Bologna hanno sviluppato un prototipo digitale utilizzando la realtà aumentata per permettere agli utenti di conoscere in modo immersivo i protagonisti, i retroscena e le curiosità legate agli spettacoli di MPG Cultura. Siti di riferimento: http://www.mpgcultura.it/ e https://www.fitstic.it/
 

Mide Associazione culturale e l’ITS ICT Piemonte di Torino hanno sviluppato un wireframe della piattaforma che permetta ai professionisti del settore dell’editoria di farsi conoscere e di incontrarsi per realizzare progetti di editoria indipendente. Siti di riferimento: https://www.arte-mide.com/ e https://www.its-ictpiemonte.it/. Orsoni 1888 e i ragazzi dell’ITS FITSTIC hanno sviluppato un prototipo di tour virtuale che permette agli utenti di visitare le parti più nascoste della fornace, aumentando così il loro coinvolgimento e valorizzando il patrimonio culturale di Orsoni. Siti di riferimento: https://orsoni.com/it/ e https://www.fitstic.it/. Tabinotabi e gli studenti dell’ITS Tam di Biella hanno realizzato una capsule collection di dieci capi 100% compostabili, oltre a una strategia go-to-market con un focus sulla sostenibilità ambientale per valorizzare i prodotti in negozio a Venezia e comunicarli online: dall’utilizzo dei social network al packaging riutilizzabile fino alle etichette smart. Siti di riferimento: https://tabinotabi.com/ e https://www.its-tessileabbigliamentomoda.it/.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.