Una medaglia vaticana per la pace in Ucraina


Una medaglia della Pace è in vendita allo stand del Vaticano, aperto in Fiera nell’ambito di Veronfil (ingresso gratuito), in cambio di 50 euro. L’intero ricavato della vendita sarà devoluto per opere di beneficenza in favore del popolo ucraino.  

Decisa a tambur battente con la piena e convinta approvazione della Segreteria di Stato, la medaglia è frutto del lavoro congiunto di due apprezzate medagliste: Orietta Rossi e Daniela Longo. Straziante l’immagine del diritto, firmato da Orietta Rossi, che su uno sfondo di case sventrate dalle bombe ha modellato tre figure in fuga. Due donne ed una bambina, con mariti e moglie al fronte, che avanzano con grande fierezza. Quella di sinistra trasporta tutto quello che è rimasto in una valigia. La giovane madre centrale, con sciarpone libri, tiene tra le mani una figlioletta che porta con se un peluche, ed invece verso di noi richiamandoci al dovere dell’accoglienza e della solidarietà. 

Al centro dell’altro lato della medaglia, solitamente occupato dallo stemma del Pontefice, Daniela Longo ha plasmato una grande colomba che con le sue ali spiegati sembra quasi disegnare un arcobaleno, che nel becco tiene un ramo d’ulivo e di lato lo stemma di papa Francesco. In alto sono ricordati alcuni passi della preghiera scritta da un vescovo italiano e lettera da papa Francesco all’udienza generale del 16 marzo scorso: “Signore Gesù, nato sotto le bome di Kiev, morto in braccio alla mamma in un bunker di Kharkiv, mandato ventenne al fronte, abbi pietà di noi”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.