Un anno di zapping… e di like 2020/2021: presentata la guida critica del MOIGE, con il meglio (e il peggio) di TV, web e comunicazioni commerciali family friendly


 

La presentazione è avvenuta con un evento digitale. Un report su tv e web, scaricabile da oggi sul sito moige.it, che oggi assume un significato maggiore, poiché relativo ad un periodo ’particolare’, in cui tutti abbiamo trascorso molte ore tra internet e TV 

Roma, 22 giugno 2021 – Anche quest’anno il MOIGE – Movimento Italiano Genitori ha scelto il web per presentare le sue “pagelle mediatiche” relative ai contenuti proposti da TV (tradizionale e on demand), internet (con particolare attenzione ai social) e con un occhio rivolto anche agli spot e alle comunicazioni commerciali. 

La guida critica “Un anno di zapping… e di like 2020/2021”, alla sua XIV edizione, quest’anno assume un valore particolare, poiché ha passato in rassegna evidenziando il meglio (e il peggio) di TV, web e spot in ottica family friendly dell’anno dello scoppio della Pandemia. Un anno difficile, segnato da lunghi lockdown che ci hanno costretti in casa con TV e internet come uniche vie di evasione. 

“Negli ultimi mesi siamo tutti stati molto di più con il naso attaccato agli schermi, ma per i giovani e i giovanissimi questo può voler dire essere esposti a rischio di contenuti non adatti alla loro età e alla loro sensibilità. – Commenta Elisabetta Scala, Vicepresidente del MOIGE e curatrice del progetto – Non vogliamo assolutamente invocare alcuna forma di censura, questo è ben lontano dal nostro interesse, ciò che ci piacerebbe vedere nella TV del domani è un maggior rispetto per ogni tipologia di pubblico e delle fasce di garanzia, spostando alcuni prodotti in seconda serata o filtrandoli per i più piccoli con efficaci sistemi di parental control. Con questa guida abbiamo voluto premiare i prodotti web o televisivi che propongono in modo positivo i valori della famiglia e dell’educazione, ma anche dell’unicità di ogni persona con il suo bagaglio di differenze. Questioni che da sempre ci stanno molto a cuore”.  

Sono circa 300 i prodotti esaminati. Per quanto riguarda la TV, sono stati conferiti 36 premi MOIGE, 1 premio assegnato dalla Federazione Italiana Cuochi, 1 premio dalla Polizia Postale e delle
Comunicazioni e 1 premio dalla Polizia Stradale, 65 i programmi valutati di qualità da vedere con tutta la famiglia, che abbinano contenuti validi e interessanti a una buona forma tecnica, 68 quelli qualitativamente buoni, senza elementi inappropriati, 21 i sufficienti, 11 quelli scadenti e 6 assolutamente bocciati.  

Le comunicazioni commerciali e le campagne sociali analizzate sono state in totale 37, delle quali 12 ritenute family friendly hanno ottenuto il premio MOIGE, 10 sono state valutate di qualità, abbinando contenuti validi e interessanti a una buona forma tecnica, 10 qualitativamente buone, senza elementi inappropriati, 1 sufficiente e 4 assolutamente bocciate. 

Infine, sono stati in totale 55 i profili YouTube e Instagram visionati, un’analisi molto importante poiché il pubblico di questi canali è composto prevalentemente da giovani e giovanissimi. 12 di questi hanno ottenuto il premio MOIGE, 10 sono stati valutati di qualità, abbinando contenuti validi e interessanti a una buona capacità comunicativa, 13 qualitativamente buoni, senza elementi inappropriati, 6 sufficienti, 5 insufficienti e 9 assolutamente bocciati. 

La nuova edizione di “Un anno di zapping”, curata dall’Osservatorio Media del MOIGE – Movimento Italiano Genitori, si apre con la prefazione del prof. Francesco Profumo, presidente di ACRI, gia’ Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca del Governo Monti.  

La guida può essere scaricata gratuitamente da oggi sul sito www.moige.it
 

Per l’elenco completo dei premiati: 

https://www.dropbox.com/s/u33dfmrfu97aoxg/zapping%20premiati%202021.docx?dl=0
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Immediapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *