Ucraina, sanzioni Usa per blocco globale export russo ed espulsioni diplomatici



Blocco globale dell’export di materie prime. E’ questa la punizione “rapida e seria” che Washington infliggerebbe a Mosca in caso di un’invasione russa dell’Ucraina. Le sanzioni Usa, secondo alcuni dettagli fatti trapelare ai media, prenderebbero di mira le esportazioni di petrolio, gas e di altre materie prime che sono alla base dell’economia russa. La bozza del piano, della quale dà conto la Bild, prevederebbe che gli Stati Uniti e i loro alleati impediscano le esportazioni di Mosca a livello globale, causando all’economia russa un danno di oltre 50 miliardi di euro.  

Le sanzioni prevederebbero anche lo stop alle esportazioni di armi russe e l’espulsione dei diplomatici di Mosca, per compromettere le attività dell’intelligence russa. I dettagli del piano sarebbero emersi da un recente briefing tra il direttore della Cia, Wiiliam Burns, e il cancelliere tedesco, Olaf Scholz. Un elemento chiave delle sanzioni contro Mosca sarebbe rappresentato dal controverso gasdotto Nord Stream 2 che collega la Russia alla Germania. Gli Usa vogliono che Berlino blocchi il gasdotto in caso di invasione russa dell’Ucraina, ma finora Berlino ha dato risposte incerte sulla questione. 

Secondo quanto scrive la Bild, all’interno della coalizione di governo tedesca, il piano di sanzioni Usa sarebbe sostenuto dalla ministra degli Esteri Annalena Baerbock e dal suo partito, i Verdi, mentre i Social democratici del cancelliere Scholz apparirebbero riluttanti.
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.