Ucraina-Russia, Scholz: “Nato non prenderà parte alla guerra”


Ucraina-Russia, la Nato non parteciperà alla guerra. Ad assicurarlo è Olaf Scholz. “Non siamo parte del conflitto militare in corso e non lo saremo”, ha dichiarato il cancelliere tedesco durante la sua prima visita da capo del governo al Comando operativo della Bundeswehr a Potsdam. “E’ assolutamente chiaro il fatto che la Nato e i suoi stati membri non parteciperanno alla guerra”, ha aggiunto. 

Il governo tedesco, ha aggiunto, farà tutto il possibile perché si arrivi a un cessate il fuoco e perché si utilizzino a questo fine tutti i margini di manovra che la diplomazia offre. “Le immagini che stiamo vedendo delle distruzioni sono sufficientemente terribili, non ce ne servono altre”. 

Non ci sono state fughe radioattive a seguito dell’incendio nella centrale ucraina di Zaporizhzhia ma tutto questo “dimostra quanto pericolosa sia la situazione. Le guerre portano sempre distruzione anche dove forse nessuna delle parti in guerra intende davvero ma ciò può comunque avere effetti terribili”, ha dichiarato inoltre Scholz. “Per questo è importante evitare escalation”, ha aggiunto. 

SCHOLZ A PUTIN: “STOP A COMBATTIMENTI”
 

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha parlato con il presidente russo Vladimir Putin e lo ha esortato “ad interrompere immediatamente tutte le operazioni di combattimento e a consentire l’accesso umanitario alle aree contese”. A renderlo noto è stato il portavoce del governo di Berlino Steffen Hebestreit precisando che il cancelliere ha espresso forte preoccupazione durante il colloquio con Putin, durato un’ora.
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora