Entra in contatto con noi

Ultima ora

Ucraina-Russia, Biden contro Putin: “Non cambio idea”

Pubblicato

il


“Non mi scuso. Non mi interessa cosa pensa” Vladimir Putin. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, non rinnega le parole pronunciate negli ultimi giorni e in particolare sabato a Varsavia. Biden, riferendosi al presidente Vladimir Putin, ha definito il numero 1 del Cremlino un “macellaio” e successivamente ha detto che “quest’uomo non può rimanere al potere”. La Casa Bianca ha successivamente smussato le affermazioni del presidente e lo stesso Biden ha chiarito che nel discorso non si faceva riferimento ad un cambio di regime a Mosca. “Non mi scuso, non mi interessa cosa pensa” Putin.  

“Visto il suo recente comportamento, la gente dovrebbe capire che lui continuerà a fare ciò che pensa sia necessario, punto. Non è condizionato da nessuno, nessuno dai suoi consiglieri. Segue solo il suo ritmo e l’idea che possa fare qualcosa di terribile perché io l’ho definito per quello che è -dice Biden- non credo sia razionale”. “Stavo esprimendo l’indignazione morale che ho provato nei confronti del modo in cui Putin si sta comportando e delle azioni di quest’uomo”, ha aggiunto.  

Rispondendo a una domanda sulla sua disponibilità a incontrare il presidente russo, Biden ha detto che “dipende di che cosa vuole parlare” e ha confermato, senza entrare nei dettagli, che ci sarà ”una risposta significativa” a un eventuale attacco chimico da parte della Russia.  

Biden ha poi ribadito che “la Nato non è mai stata così forte come lo è oggi” e ha aggiunto di non essere “per niente” preoccupato che i suoi commenti possano aggravare il conflitto o indebolire la Nato. 

 

 

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Continua a leggere

Ultima ora

Sanremo 2023, Ultimo tra i Big in gara: “Ho voglia di mettermi in gioco”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Ho 26 anni, la mia storia devo ancora scriverla e sento che mettermi in gioco è un bel modo per farlo. Ho una canzone e un disco in cui credo più di qualsiasi altra cosa al mondo e sentivo il bisogno di presentare questa canzone sullo stesso palco da cui sono partito. Sanremo, ci rivediamo a febbraio!” Così Ultimo, che ha all’attivo già diversi tour negli stadi (il prossimo nell’estate 2023), ha commentato con i suoi 3,3 milioni di follower su Instagram l’annuncio del suo ritorno in gara al Festival di Sanremo. 

 

 

Continua a leggere

Ultima ora

Ucraina, Russia: “Uccisi oltre 200 militari di Kiev nelle ultime ore”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Più di 200 militari ucraini sono stati uccisi durante una serie di offensive sferrate nelle ultime ore dalle forze della Russia nella parte orientale dell’Ucraina. Ad annunciarlo il ministero della Difesa russo. Almeno 50 soldati ucraini sono morti in un’operazione nella città di Artemovsk, nel Donetsk, che ha provocato anche la distruzione di sei veicoli corazzati da combattimento delle forze armate ucraine, è stato annunciato.  

Altri 40 soldati ucraini sono morti in un contrattacco russo nella cittadina di Shevchenko, sempre nella stessa zona, ha spiegato il portavoce militare russo, generale Igor Konashenkov, in una conferenza stampa di cui ha riferito Interfax.  

A Kharkiv, stando al generale russo, 60 soldati ucraini sono stati uccisi in un altro contrattacco russo all’insediamento di Yagodnoye, in cui sono stati distrutti anche due camion e due auto. Tre gruppi di sabotaggio e ricognizione delle forze armate ucraine sono stati distrutti nell’area dell’insediamento di Chervonaya Dibrova, sempre a Luhansk, secondo la stessa fonte. “Le perdite nemiche ammontano a più di 80 militari ucraini uccisi e feriti, un carro armato, un veicolo da combattimento di fanteria e un veicolo blindato distrutti”, ha affermato. 

Continua a leggere

Spettacolo

Il docufilm di Crespi e Capitano Ultimo ‘Federica’ vince trofeo al Festival internazionale di Salerno

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Una storia che andava raccontata, quella di Federica Calà, che vive con una malattia rarissima malattia ‘Smard1’ atrofia muscolare spinale con distress respiratorio e che oltre a dover combattere contro questa diagnosi, la famiglia deve anche scontrarsi con la burocrazia sanitaria per aver riconosciuto i suoi diritti.” Sono le parole di Ambrogio Crespi, che insieme a Niccolò Crespi e al Colonnello Sergio De Caprio, alias Capitano Ultimo hanno realizzato il docufilm “Federica”, che ha vinto il trofeo di categoria della 76^ edizione del Festival Internazionale del Cinema di Salerno (una produzione Proger Smart Communication e Ultimo Tv distribuito da Firmament Pictures).  

“Oggi finalmente – spiega Crespi – anche le ore di assistenza medica sono 12 e possiamo ritenerci contenti di ogni obiettivo raggiunto grazie a questo docufilm e alla voglia di vivere che Federica ci trasmette ogni giorno. Il suo amore è contagioso come lo è anche la sua energia”. “Ringrazio – prosegue il regista – Psc Proger Smart Communication, società di produzione che dedica sempre uno spazio importante a battaglie sociali come questa, e ringrazio questo prestigioso ed antico Festival Internazionale del Cinema per aver dato voce a ‘Federica’”, conclude Crespi.  

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari