Ucraina, Kiev: “Ripreso controllo 1.200 km di confini”


La nuova leadership insediatesi nella regione ucraina di Kherson prevede di fare una richiesta formale a Mosca per entrare a far parte della Federazione Russa. “Le autorità della regione di Kherson faranno appello al presidente russo Vladimir Putin per includere la regione in Russia”, si legge in una dichiarazione su un nuovo canale Telegram che sembra essere collegato all’amministrazione filo-russa. L’appello è attribuito a Kirill Stremousov, il nuovo vice capo dell’amministrazione militare-civile di Kherson. 

L’esercito ucraino libererà Kherson, ha scritto su Twitter Mykhailo Podoliak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, commentando la notizia diffusa dai media russi. L’unico ricorso che i Gauleiter della regione di Kherson possono preparare – ha scritto – è una richiesta di grazia dopo la sentenza del tribunale. Gli occupanti potrebbero chiedere di unirsi almeno a Marte o a Giove. L’esercito ucraino libererà Kherson, indipendentemente dai giochi di parole inventati dagli occupanti”.  

Intanto “il servizio della guardia di frontiera ucraino ha ripreso il controllo di 1.200 chilometri di confine nelle regioni di Kiev, Sumy e Chernihiv: Per due terzi si tratta di confine russo”, ha affermato il direttore del Dipartimento per la protezione delle frontiere di Stato, Leonid Baran in una conferenza stampa, come riporta su Telegram il Ministero degli Interni, sottolineando tuttavia che “il pericolo resta, quindi le classiche misure di protezione delle frontiere non bastano. Attualmente sono in corso misure per ispezionare in dettaglio l’area e per creare posti di controllo aggiuntivi”. 

Continua l’assedio all’acciaieria Azovstal di Mariupol. I combattenti ucraini non lottano solo per il loro Paese ma per “l’intera civiltà occidentale”, ha detto il parlamentare ucraino Andrii Osadchuk, che, a Sky News, ha definito i combattenti “icone di coraggio”, assicurando che Kiev sta facendo tutto il possibile “per salvare i nostri eroi”. Il deputato ha poi riferito che all’interno dell’impianto “non ci sono civili”, mentre sono rimasti lì solo “i militari”.  

Da parte sua Volodymyr Zelensky ha lodato la “forza sovrumana” delle truppe ucraine nella guerra in Ucraina a causa dell’invasione russa. “Sono grato a tutti i nostri difensori che stanno combattendo e dimostrando una forza davvero sovrumana per scacciare l’esercito degli invasori, un tempo il secondo esercito più potente al mondo”, ha detto il presidente ucraino nel video messaggio diffuso nelle scorse ore. 

Zelensky ha fatto riferimento agli aggiornamenti dei militari ucraini, alle “buone notizie”, riguardo la regione di Kharkiv. “Le forze di occupazione vengono gradualmente allontanate” dalla regione, ha affermato, esortando “a non diffondere emozioni eccessive”. “Non dobbiamo creare un clima di pressione morale, quando ci si aspettano certe vittorie ogni settimana e persino quotidianamente”. “Le Forze armate ucraine stanno facendo di tutto per liberare il nostro territorio – ha incalzato – tutte le nostre città, Kherson, Melitopol, Berdyansk, Mariupol e tutte le altre”. 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.