Ucraina, Borrell: “Piano Italia? Presa nota ma serve ritiro incondizionato Russia”


“Ho preso nota dell’annuncio da parte del collega italiano”, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, “di un piano di pace presentato al segretario generale dell’Onu il 19 maggio. Noi dall’Ue appoggiamo tutti gli sforzi per provare ad ottenere una fine del conflitto” in corso in Ucraina, “ma questo nella prospettiva europea passa attraverso una immediata cessazione delle ostilità e il ritiro incondizionato delle truppe russe fuori dal territorio ucraino”. Lo dice l’Alto Rappresentante dell’Ue Josep Borrell, rispondendo ad una domanda relativa all’iniziativa italiana, in conferenza stampa a Bruxelles al termine del Consiglio Esteri nel formato Sviluppo.   

“Le condizioni per il cessate il fuoco devono essere decise dall’Ucraina – continua Borrell – noi ora nell’Ue tentiamo di appoggiare Kiev. Facciamo tutti gli sforzi diplomatici per arrivare ad un cessate il fuoco, ma vogliamo anche che, quando i negoziati avranno luogo, l’Ucraina ci arrivi ad una posizione di forza. E faccio un appello affinché noi europei manteniamo l’unità su tutti i fronti diplomatici e militari”, conclude. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.