Ucraina, Biden: “G7 annuncerà divieto importazioni oro Russia”


“Insieme, il G7 annuncerà che vieteremo l’importazione di oro russo, che frutta decine di miliardi di dollari alla Russia”. Ad annunciarlo, su Twitter, a poche ore dall’avvio dei lavori del G7 sulle Alpi bavaresi, è il presidente americano Joe Biden.  

“Gli Stati Uniti – scrive ancora – hanno imposto a Putin costi senza precedenti per negargli le entrate di cui ha bisogno per finanziare la sua guerra contro l’Ucraina”. 

Biden è arrivato in Germania nella tarda serata di ieri per il G7. Prima dell’avvio dei lavori a Schloss Elmau, in Baviera, ha avuto un bilaterale con il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Al centro del colloquio la guerra in Ucraina e “le priorità condivise” su cui il Gruppo dei sette Paesi più industrializzati del mondo può “avanzare insieme”. 

“Penso che possiamo superare tutto questo e uscirne più forti”, ha detto Biden, nel corso del bilaterale. Ciò su cui il presidente russo Vladimir Putin “ha contato fin dall’inizio è che la Nato e il G7 si sarebbero divisi, ma non lo faremo, quindi grazie”, ha aggiunto rivolto all’interlocutore.  

“Biden ha espresso apprezzamento per la leadership del G7 da parte del Cancelliere tedesco e sottolineato l’importanza di coordinare le risposte all’invasione russa dell’Ucraina”, riferisce la Casa Bianca ricostruendo i contenuti del colloquio bilaterale tra i due leader in Baviera, prima dell’inizio del vertice. “I leader hanno sottolineato il loro impegno per la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina, nonché il continuo supporto militare, economico, umanitario e diplomatico per aiutare l’Ucraina a difendere la sua democrazia dall’aggressione russa”, si legge in un comunicato. 

“I leader hanno anche discusso degli sforzi per alleviare l’impatto della guerra russa in Ucraina sulla sicurezza alimentare ed energetica globale. Il Presidente ha accolto con favore l’impegno storico della Germania ad aumentare in modo significativo la spesa per la difesa e rispettare i suoi impegni Nato, che rafforzeranno la posizione di deterrenza e difesa a lungo termine dell’Alleanza. Infine, i leader hanno anche discusso delle sfide poste dalla Cina e dell’impegno condiviso a fornire soluzioni trasparenti e di alto livello per affrontare le lacune globali nelle infrastrutture”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora