Ucraina, attacco a Zaporizhzhya. Guterres: “Ogni attacco a centrale nucleare è suicida”


“Qualsiasi attacco a una centrale nucleare è una cosa suicida”. A dichiararlo, dal Giappone, dove due giorni fa ha partecipato alla cerimonia di commemorazione del 77esimo anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima, è stato oggi il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.  

Sull’attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhya, nel sud dell’Ucraina, c’è stato uno scambio di accuse tra Mosca e Kiev. E’ la seconda volta che accade in pochi giorni. Secondo l’amministrazione della città di Enerhodar in mano ai russi, citata dall’agenzia di stampa russa Interfax, è stato l’esercito ucraino a lanciare un missile contro Zaporizhzhya. Ma l’autorità nucleare ucraina Enerhoatom, invece, accusa i russi di aver colpito il sito nucleare. Al di là della responsabilità, a essere colpito è stato un impianto di stoccaggio per il combustibile nucleare usato e i sensori per la misurazione delle radiazioni sono stati danneggiati. Enerhoatom ha anche riferito che centinaia di membri dell’equipaggio russo si sono nascosti nei bunker poco prima dell’esplosione. 

Le Nazioni Unite non saranno in grado di rispondere in alcuna forma a un potenziale conflitto nucleare, perché in caso di una guerra nucleare globale probabilmente “non ci saranno più Nazioni Unite capaci di rispondere”, ha dichiarato inoltre Guterres. 

“Credo che se verranno utilizzate armi nucleari, probabilmente non ci saranno più Nazioni Unite in grado di rispondere”, ha affermato, rispondendo alla domanda di un giornalista giapponese su una possibile risposta delle Nazioni Unite a un ipotetico uso di armi nucleari da parte della Russia in Ucraina. Il segretario generale dell’Onu si è anche detto certo che una guerra nucleare significherebbe “la distruzione del pianeta” ed ha esortato le potenze nucleari a impegnarsi a non ricorrere all’utilizzo di tali armi. “È chiaro che se nessuno le usa per primo, non ci sarà una guerra nucleare”, ha dichiarato. A riferirne è la Tass. 

Guterres ha quindi chiesto che gli ispettori internazionali possano avere accesso alla centrale nucleare di Zaporizhzhya. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) – ha affermato il segretario generale dell’Onu – deve poter accedere alla centrale. “Sosteniamo pienamente l’Aiea in tutti i suoi sforzi relativi alla creazione delle condizioni di stabilizzazione dell’impianto”, ha aggiunto. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora