Ucraina, appello étoile Ivan Zhuravlov: “Fateci lavorare per aiutare nostre famiglie”


“Abbiamo bisogno di lavorare per poter mantenere le nostre famiglie. Organizzare gli spettacoli ora è difficile, tutto diventa difficile, anche riunire in un solo posto i ballerini o trasportare una scenografia. Nei giorni scorsi siamo stati ospitati a Cracovia, in Polonia, per poterci allenare. Adesso il nostro problema è trovare un alloggio e una sala prove dove poter continuare a svolgere il nostro lavoro”. E’ l’appello lanciato da Ivan Zhuravlov, direttore dell’Ukrainian Classic Ballet, giunto a Ferrara con la sua compagnia, la moglie, anche lei danzatrice nello storico complesso, e la loro bambina di 6 mesi. Domani l’Ukrainian Classical Ballet esibirà al Teatro Comunale in un classico del repertorio romantico, ‘Giselle’, mentre il 9 aprile in cartellone ci sarà ‘Il Lago dei cigni’. 

“Quando è iniziato il conflitto eravamo in tournée, non sapevamo cosa potesse accadere – aggiunge Ivan Zhuravlov – In queste settimane, poi, al corpo di ballo iniziale si sono uniti tanti altri ballerini provenienti dai corpi di ballo dei principali teatri nazionali ucraini. Abbiamo trovato alloggio da amici, molti di noi hanno chiesto asilo politico in Francia e in Germania. C’è chi come noi deve uscire dal Paese per continuare a vivere – conclude- Ma ci sono anche molti che non vogliono andare via, e sperano che questa guerra finisca presto”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.