Turismo, Covid trasloca online le vacanze italiane


Il Covid ha inciso nel settore del turismo anche nel ‘traslocare’ online la governance e la gestione dei servizi turistici più tradizionali
. Dalla prenotazione al soggiorno, fino agli aspetti burocratici, anche le piccole realtà italiane che valorizzano il territorio stanno infatti gestendo in forma digitale il rapporto con gli ospiti. A intercettare il trend digitale delle vacanze italiane sono state Beddy e Scloby, due realtà parte del gruppo Zucchetti, che hanno annunciato di avere integrato le attività permettendo così una gestione completamente in cloud di Hotel, Bed & Breakfast, Residence, Agriturismi e Property.
 

Tecnologie digitali, Intelligenza Artificiale, Internet of Things, blockchain e Big data, infatti, stanno modificando notevolmente la struttura dell’offerta e le dinamiche della domanda, sia per ridurre in tempo di pandemia i contatti tra le persone – grazie a check in e check out digitali, prenotazione dei servizi via App e pagamenti rigorosamente contactless – sia per migliorare l’efficienza della gestione riferiscono Scloby e il Pms Beddy.  

E l’intreccio fra le due aziende é stato ‘fatale’ visto che la prima é proprietaria di una soluzione software multipiattaforma che sostituisce i registratori di cassa con tablet, smartphone o Pc, e l’altra é una innovativa piattaforma cloud che gestisce tutti i reparti dell’accoglienza e della vendita online di una struttura ricettiva. “Grazie all’integrazione dei due software, infatti, è possibile gestire in cloud l’intero soggiorno dei clienti: dalle prenotazioni delle camere al servizio al tavolo o al bar, fino agli addebiti in camera ed un checkout veloce ed intuitivo” sottolineano le due imprese tecnologiche.  

Dario Vinciguerra, Ceo di Beddy (Gruppo Zucchetti), osserva che “l’Italia è uno dei paesi in cui già da anni il mercato dei piccoli alberghi
e delle strutture extra alberghiere è cresciuto maggiormente”. “Questo è dovuto principalmente al tessuto imprenditoriale, composto -spiega- da piccole e medie imprese e alle caratteristiche del territorio turistico e immobiliare dove spicca la presenza di case antiche da rivalorizzare, isole, paesi e territori che favoriscono la nascita di piccole strutture in case di nuova costruzione o antiche”.  

“Scloby storicamente si rivolge a realtà di media dimensioni, ma ci siamo resi conto che soprattutto nel settore alberghiero è fondamentale

fornire anche alle piccole realtà servizi digitali semplici
e integrati e un supporto semplice. È quello che facciamo grazie all’integrazione tra Beddy e Scloby con soluzioni che grazie al cloud possono essere percepite come un unico servizio” spiega Francesco Medda, Ceo di Scloby (Gruppo Zucchetti).  

In manager indica infine che “in questo modo è possibile supportare chi ha deciso di aprire una nuova struttura, aiutandolo in tutto il processo: dagli adempimenti burocratici alla gestione dell’afflusso di ospiti in sicurezza, fino all’opportunità di accompagnare il turista durante tutta la customer experience”.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *