Treno contro Tir: chiuse le indagini, sei gli indagati


La procura di Ivrea ha chiuso le indagini sul disastro ferroviario del 23 maggio 2018 ad Arè di Caluso, costato la vita a due persone. Sei gli indagati: sono l’autista lituano del trasporto eccezionale che provocò l’incidente, il collega alla guida del mezzo di scorta, i responsabili delle aziende che organizzarono la spedizione e il capo scorta tecnica del trasporto eccezionale.

Sono indagati a vario titolo di cooperazione nel disastro ferroviario colposo, omicidio stradale e lesioni stradali gravi. Secondo la procura l’incidente si verificò “per colpa di negligenza e senza aver effettuato le necessarie verifiche e studi di fattibilità del tracciato”. Il trasporto eccezionale, partito dal Brennero, doveva raggiungere la sede della Bitux a Foglizzo. Nello schianto al passaggio a livello di Arè di Caluso con un treno della linea Torino-Ivrea-Aosta persero la vita il macchinista, Roberto Madau di Ivrea, classe 1957, e uno degli uomini della scorta del trasporto, Stefan Aurelian, classe 1954, residente a Busto Arsizio (provincia di Varese). (ANSA)

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *