Tim, Uilcom: “No a piano, da Giorgetti attendiamo parole chiare”


“Assolutamente insoddisfacente il confronto voluto da Tim con il Sindacato sul piano industriale; sul fronte del lavoro abbiamo visto solo tagli, non c’è nessuna chiarezza sul progetto”. Così all’Adnkronos il segretario generale della Uilcom Salvo Ugliarolo sull’incontro che ha avuto luogo con l’azienda da cui “oltre a inutili provocazioni si è visto in maniera palese la totale confusione in Tim” con “idee non idonee per affrontare le tematiche di un gruppo importante come questo”. 

“Si pensa – spiega il segretario generale della Uilcom Uil – di fare cassa scaricando sui lavoratori le scelte puramente finanziarie. Il nostro giudizio resta assolutamente contrario ai temi della riunione e al progetto di frammentazione che questo management vuole realizzare. La politica si deve assumere la responsabilità di dire ufficialmente cosa pensa e non di nascondersi dietro le tante ambiguità che ci sono dietro a questo piano sbagliato” prosegue con riferimento all’incontro con il ministro dello Sviluppo Giorgetti in programma il prossimo 24 Maggio: “da lui aspettiamo che sia espressa in maniera chiara la posizione del governo su Tim”. 

In una nota le Segreterie Nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil sul piano industriale di Tim “hanno espresso una prima valutazione di merito” indicando come l’azienda “stia perseguendo una strada sbagliata, per la difesa dell’occupazione del Gruppo, per il superamento del Digital Divide e della digitalizzazione del Paese”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.