Tech Share Day 2021, le tecnologie ambientali italiane in vetrina


Transizione digitale e transizione ecologica sono al centro delle politiche nazionali ed europee e l’investimento in tecnologia e innovazione è oggi un contributo strategico alla crescita industriale, economica e sociale del nostro Paese. In questo percorso si inserisce l’evento online ‘Tech Share Day 2021’, da 5 al 7 maggio 2021, organizzato da Netval, Uibm l’Ufficio italiano brevetti e marchi del ministero dello Sviluppo Economico, con il supporto del Politecnico di Torino.  

Un’occasione per discutere di Green Economy, sostenibilità ambientale e conoscere da vicino le Environmentally Sound Technologies (EST), ovvero le ‘tecnologie verdi’, quelle innovazioni meno inquinanti e più sostenibili rispetto allo status quo del settore di riferimento, che possono far fare un salto di qualità alle industrie e contribuire concretamente allo sviluppo sostenibile del nostro Paese. 

L’evento sarà sviluppato con 9 webinar che affronteranno temi trasversali quali l’Agritech, le sfide del packaging, la sostenibilità delle infrastrutture, la produzione di nuovi materiali dagli scarti organici, le nuove fonti di energia dall’idrogeno alle soluzioni alternative per la produzione di energia pulita e di acqua potabile. Tutte le numerose tecnologie collegate ai temi di discussione saranno poi visitabili, con la possibilità di approfondire e contattare gli inventori, sulla piattaforma Knowledge Share, la vetrina italiana di riferimento delle tecnologie brevettate dalla Ricerca pubblica, come Università, Centri di Ricerca, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs). 

“L’Italia ‘scientifica’ deve fare sistema e gli strumenti a nostra disposizione sono l’innovazione, l’internazionalizzazione senza dimenticare il marketing territoriale – osserva Fabio De Furia, presidente della Miami Scientific Italian Community (partner per il secondo anno) – le università, i laboratori scientifici e i centri di ricerca italiani sanno esprimere delle eccellenze incredibili nel campo della ricerca indirizzata alle nuove frontiere del settore ambientale”.  

“Da sempre il ruolo e l’impegno della Miami Scientific Italian Community (Msic) – dichiara Shiva Loccisano del Comitato Direttivo di Netval, Responsabile dell’Area Trasferimento Tecnologico e Relazioni con l’Industria del Politecnico di Torino – sono diretti proprio a favorire le relazioni tra i ricercatori, rendere accessibili le tecnologie disponibili e supportare le imprese italiane che si affacciano ai mercati esteri, in questo caso negli Usa, offrendo loro tutte le eccellenze in materia di Innovazione, Ricerca, Trasferimento Tecnologico, Infrastrutture e partnership per raggiungere una più proficua cooperazione internazionale”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *