Star di TikTok estraendo criptovalute da Starbucks


Idan Abada con il suo ultimo video è diventato anche un crypto-influencer. Si è ripreso infatti mentre, seduto da Starbucks, estraeva criptovalute con il solo ausilio del suo laptop e di un mini rig da 875$. Il suo hardware consiste di una multiport USB, un piccolo ventilatore, e dieci stick che contengono ognuno due chip ASIC per il mining. I chip vengono da un server cinese smembrato e ricostituito nelle sua parti base da un’azienda del Missouri, che poi rivende il suo prodotto, chiamato NewPac, attraverso l’ ecommerce di Abada, Bitcoin Merch. “È il nostro bestseller” spiega il fondatore, che lo ha reso famoso nel suo video, estraendo bitcoin senza pagare l’elettricità, tutta a spese del gigante del caffè che offre ai suoi clienti la possibilità di navigare e ricaricare i propri device all’interno dei locali. 

 

Qui sta il nodo principale del mini rig: “Non è davvero conveniente a meno che non si abbia accesso a una fonte gratuita di energia” ha ammesso lo stesso Abada. Facendo un po’ di conti, tra il ricavo mensile, l’hashrate globale e il costo dell’elettricità si perdono ogni mese circa 6 dollari. Questo non ha impedito al suo video di diventare virale, con oltre 2 milioni e mezzo di visualizzazioni in poche ore. E Abada ne è felice: il suo scopo nella vita, dice, è diffondere il più possibile la cultura crypto, e questo dispositivo può rivelarsi un ottimo hobby per chi vuole avvicinarsi al mondo del mining, “un modo per imparare come funziona prima di lanciarsi su rig più grandi”. 

 

Di solito i miner non professionisti comprano i loro dispositivi e li mettono in comune in una “mining farm” pagando una fee mensile e lasciando che siano altri ad occuparsi del funzionamento, dati i costi dell’elettricità e il rumore dei server che hanno bisogno di siti appositi per lavorare. Ma il piccolo rig di Bitcoin Merch potrebbe avere anche dei risvolti interessanti al di là del mero aspetto educativo. “È molto silenzioso” spiega Abada “quindi si può fare lavorare nella stessa stanza dove siamo”. Conveniente, quindi, per chi non deve pagare la bolletta: ragazzi del college, chi ha accesso a spazi pubblici o biblioteche, palazzi con elettricità condivisa, o anche chi riesce a infiltrarne uno sul posto di lavoro. Anche così però i ricavi sono minimi, sia che si giochi da soli sia che ci si unisca a un pool di altri miners. Qualche margine in più se si cerca di modificare il proprio mini rig per renderlo più potente ed efficiente rispetto alal versione base. Quello che più fa gola però è la speranza di essere i fortunati che validano un blocco di transazioni. Una probabilità rarissima, che Abada paragona a quella di giocare alla lotteria ogni 10 minuti, ma che come premio ha 6,5 Bitcoin, al valore attuale circa 250mila dollari. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.