Smartworking in baita? Sì, grazie


Lavorare da una location più rilassante e circondati dalla bellezza rende più produttivi. Così, la serenità ispirata del territorio trentino, lo smart working e i soggiorni lunghi sono tra i contenuti dell’accordo tra Trentino Marketing e Airbnb, che hanno avviato una collaborazione mirata a promuovere la destinazione attraverso la valorizzazione di alloggi ed esperienze. La partnership prevede, fra l’altro, una campagna di comunicazione e il concorso ‘Smart working in Trentino’. 

Secondo un sondaggio di Airbnb, 1 persona su 2 ha sentito la mancanza di viaggiare più di ogni cosa (47%), più di non poter andare al ristorante (26%) o di non poter andare al cinema (16%). Oltra alla tradizionale voglia di mare, spicca il desiderio di 1 persona su 4 di passare del tempo in luoghi isolati (montagna o campagna), a contatto con la natura; 1 persona su 2 (49%) sta considerando di unire vacanza e lavoro da remoto. E’ a questo pubblico che si rivolge l’iniziativa di Airbnb e Trentino Marketing, che con attività di marketing e promozione online e offline racconteranno il Trentino e le possibilità di unire piacere e lavoro da remoto per l’estate: il 20% del campione di viaggiatori interpellato da Airbnb ha indicato lo Chalet come alloggio preferito in caso di smart working ‘fuori porta’. 

“Alcune tendenze emerse già nel corso della scorsa estate, tra cui una maggiore richiesta di appartamenti e di strutture adeguatamente attrezzate in cui abbinare smart working e periodi di vacanza, sono oggi destinate a rafforzarsi, anche grazie a questa partnership”, ha dichiarato Maurizio Rossini, amministratore unico di Trentino Marketing. 

“Il Trentino è tra le destinazioni più popolari in ambito rurale, e con guadagni medi degli host fra i più alti d’Italia. Per i tanti proprietari di seconde case sul territorio, si tratta di un’opportunità per mettere a reddito un asset sottoutilizzato, in un anno difficile”, afferma Giacomo Trovato, Country manager di Airbnb Italia. 

Il Trentino-Alto Adige è stato al terzo posto tra le destinazioni a corto raggio preferite dagli italiani la scorsa estate. Parte della partnership sarà una campagna di comunicazione online e offline, con alcuni contenuti sul sito di Airbnb, attività di ufficio stampa e direct email marketing, condivisione attraverso i canali social.  

Fra le iniziative sono previste in particolare: un concorso a premi che Airbnb lancerà, promosso attraverso una landing page dedicata, per dare la possibilità ai viaggiatori di trascorrere un periodo di smart working in baita, la loro permanenza verrà monitorata da una psicologa per valutare i benefici del soggiorno; l’identificazione di alcuni influencer che testeranno gli effetti dello smart working da una delle meravigliose baite trentine, condividendo la loro esperienza sui propri canali social. Maggiori informazioni sono disponibili su: www.airbnb.it/intrentino. 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Lavoro Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *