Sei Nazioni, Italia-Inghilterra 0-33: secondo ko azzurro



L’Inghilterra supera 33-0 l’Italia nel match valido per la seconda giornata del Sei Nazioni di rugby e disputato allo stadio Olimpico di Roma. Si tratta del secondo ko per Lamaro e compagni in questa edizione del torneo dopo la sconfitta in trasferta per 37-10 contro la Francia domenica scorsa. Cinque le mete degli ospiti con Smith al 9′, George al 19′ e al 39′, Daly al 44′ e Sinckler al 73′. Gli azzurri torneranno in campo domenica 27 febbraio in trasferta contro l’Irlanda.  

“Con gli inglesi è stata una a partita completamente diversa rispetto a quella della settimana scorsa in Francia. Sul breakdown gli inglesi hanno scelto di restare sempre in piedi, e noi abbiamo trovato difficoltà importanti nel gestire il nostro gioco partendo da quella base”, l’analisi del ct dell’Italrugby, Kieran Crowley. 

“Non ci sono mancate le occasioni, nel secondo tempo in particolare ne abbiamo avute -aggiunge Crowley in conferenza stampa-, se sfruttate avremmo potuto portare a casa punti che avrebbero potuto tenere più stretto il punteggio, solo che a questo livello, con occasioni di questo tipo le altre fanno punti, noi oggi invece no, e qui dobbiamo certamente fare un salto di qualità”. 

“Non siamo stati bravi nella disciplina, abbiamo concesso troppe punizioni ed è difficile con una squadra brava come l’Inghilterra. Dobbiamo anche essere più concreti in attacco e sfruttare quanto creiamo”, dice il capitano azzurro Lamaro. “Sapevamo che ci avrebbero allargato in difesa e ci avrebbero attaccato lì, ma dovevamo difendere meglio -aggiunge il 23enne romano-. La difesa ha comunque tenuto in mischia, ma dobbiamo lavorare in attacco: non abbiamo sfruttato troppe occasioni”. 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora