Scuola al traguardo: in pagella anche il voto di Economia Civile



Oltre 60 classi italiane si sfidano su un terreno di gioco sperimentale, dove soft skill e innovazione sono protagonisti indiscussi
 

Al via il bando scuole della 4a del Festival Nazionale dell’Economia Civile
 

Roma, 17 maggio 2022 – Sono oltre 60 i progetti scolastici dedicati all’innovazione sociale dei territori in lizza per il Premio del Festival Nazionale dell’Economia Civile 2022.  

Oltre 1.400 studenti, divisi in “squadre” interne alle proprie classi, hanno analizzato problemi e sfide locali, intervistato i concittadini, scelto una strategia condivisa e presentato e applicato tale strategia alla vita quotidiana del proprio quartiere, città, regione. 

Questo mese di maggio ha visto l’incontro delle studentesse e studenti di 15 delle 20 regioni italiane, con realtà aziendali e organizzazioni locali di volontariato, per il confronto finale sulle soluzioni di problemi condivisi dai propri concittadini e create dagli studenti stessi. 

Mentre la scuola sta per finire, loro e i loro docenti non mollano!  

Sotto il sole nei campi biologici per conoscere i produttori; nelle zone industriali marginali, alla scoperta delle cooperative che fanno economia circolare nella moda e nell’ambito tecnologico; nelle scuole elementari per la peer education ambientale o in classe a progettare campagne di digital marketing per aziende che hanno scelto i giovani per parlare ai giovani. Tutti impegnati dall’inizio dell’anno scolastico, per risolvere le sfide dell’economia reale, quella che si approccia ai territori ascoltandoli e ri-progettandoli, per un futuro più sostenibile e uno sviluppo economico che dia spazio ai giovani e alle loro competenze.  

Il premio finale, per 3 delle scuole partecipanti e selezionate da una giuria di esperti degna di una kermesse di startup internazionali, sarà il soggiorno e il viaggio a Firenze durante le giornate del Festival Nazionale dell’Economia Civile, per partecipare attivamente a questo appuntamento giunto al quarto anno e presentare il proprio progetto davanti al pubblico del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. 

“Non pensavo che potessimo davvero organizzare un convegno aziendale! – ammette con un sorriso G. del quinto anno di una scuola romana di periferia – Abbiamo studiato il bilancio integrato e messo a punto una presentazione che aiuti le imprese a valorizzare le proprie strategie di sostenibilità. Non credevo davvero che ci ascoltassero! Ora – conclude G. – mi sento più tranquillo nell’affrontare l’esame di diploma e anche la scelta del lavoro una volta uscito da scuola. Alla fine, quel che mi rimane è che se sei preparato, chiunque ti ascolta, anche i grandi imprenditori”. 

“Questi percorsi hanno portato i miei studenti ad aprirsi, a comprendere il valore delle loro soft skill e a metterle sul piatto per condividerle con tutta la classe – dichiara Roberta Rossi, docente dell’istituto Rosa Luxemburg di Bologna e reduce dalla vittoria del Festival 2021 – Siamo orgogliosi di loro, dell’analisi che hanno prodotto di una realtà, quella del digital marketing, che se utilizzata per influenzare rispetto a temi di economia circolare e innovazione sociale, può creare nuove opportunità di lavoro per i nostri giovani”. 

Non resta che attendere i risultati di questa sfida nazionale, che vede tutti già vincitori! 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Immediapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.