Sclerosi multipla, tornano le camminate all’aperto ‘NordicTales’


Una camminata in mezzo alla natura per offrire alle persone con sclerosi multipla, familiari e caregiver l’opportunità di avvicinarsi alle discipline sportive e comprenderne i benefici per il benessere psicofisico di chi convive con questa impattante patologia neurodegenerativa. È quanto si propone NordicTales, iniziativa itinerante promossa da Sanofi – con il patrocinio dell’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) e realizzata in collaborazione con la Scuola italiana di Nordic Walking per raccontare la sclerosi multipla attraverso una chiave differente, mettendo in evidenza il ruolo del Nordic Walking, e più in generale del movimento, fisico o mentale quale valido alleato per una migliore qualità di vita di chi convive con questa patologia. L’ottava edizione, dopo lo stop di due anni a causa della pandemia, parte oggi dalla Calabria per toccare poi la Lombardia e la Campania.  

Aumento della forza muscolare e miglioramento della coordinazione e dell’equilibrio: sono questi alcuni dei benefici del Nordic Walking, una disciplina che coinvolge fino al 90% della muscolatura senza affaticarla e senza sovraccaricare le articolazioni, grazie all’uso delle bacchette. In generale, l’attività fisica, se svolta con continuità e per un lungo periodo può contribuire a mettere un freno alla malattia. Una recente revisione della letteratura ha infatti permesso di evidenziare un numero sempre crescente di ricerche che indicano come la pratica sportiva riduca la neurodegenerazione e possa essere efficace nello stimolare la neuroplasticità, grazie al miglioramento della funzionalità del sistema nervoso che si associa all’esercizio.  

“L’esercizio fisico – spiega Roberto Bergamaschi responsabile centro sclerosi multipla, Irccs Fondazione Mondino, Pavia – rappresenta probabilmente il trattamento sintomatico non farmacologico più efficace per le persone con sclerosi multipla. Inoltre, la ricerca scientifica ha ampiamente documentato come l’attività motoria adattata sia sicura e potenzialmente efficace non solo per migliorare i sintomi della sclerosi multipla, ma anche per limitarne la progressione. In questo contesto, si inserisce il ruolo del neurologo e di un gruppo di esperti, responsabili del supporto al paziente che deve essere incoraggiato ad adottare uno stile di vita attivo, con l’obiettivo di migliorare la propria qualità di vita. Per offrire un adeguato sostegno alle persone con sclerosi multipla sarebbe importante disporre di un team che comprenda neurologo, fisioterapista, terapista occupazionale, istruttore ed esperto del comportamento. Attraverso un approccio multidisciplinare di questo tipo sarà possibile valutare la condizione psicofisica del paziente per individuare la pratica fisica/sportiva per lui più idonea”. 

Non solo passi all’aria aperta: novità di quest’anno è la collaborazione con gli esperti de “L’occhio del fotografo” che allestiranno un laboratorio di fotografia per stimolare la creatività dei partecipanti attraverso l’apprendimento delle tecniche fotografiche in un contesto paesaggistico. Al benessere fisico, quindi, si aggiunge quello mentale per un benessere psicofisico del paziente a 360°. L’iniziativa, infatti, si inserisce all’interno del più ampio progetto “Sono in movimento. Insieme per allenare corpo e mente”: un invito a non fermarsi e a circondarsi di stimoli positivi per trovare un nuovo equilibrio di fronte alla cronicità della malattia. Dalla semplice camminata al ballo, dallo yoga al pilates fino a quelle attività che attivano e allenano il nostro cervello quali, per esempio, la fotografia, il caviardage, il giardinaggio e la comunicazione digitale.  

Tre le tappe di NordicTales 2022, che parte oggi dal santuario di San Francesco di Paola (Cosenza) per proseguire a Pavia l’11 giugno e terminare alle porte di Salerno (Paestum) il prossimo 18 settembre. Ad affiancare i partecipanti durante ogni tappa saranno gli istruttori qualificati della Scuola Italiana di Nordic Walking che trasferiranno i principi e le tecniche base, accompagnando i presenti in sessioni pratiche per familiarizzare con questa pratica sportiva dolce. In occasione di ciascuna tappa, saranno in mostra “The SMeakers – Le scarpe di chi non si ferma”, scarpe da ginnastica limited edition co-create da Sanofi e Aism e presentate in occasione della fashion week 2021. Emblema dell’attività sportiva, le scarpe sono calligrafate a mano con le parole di chi ogni giorno convive con la sclerosi multipla: le storie di Cristina, Federico e Rachele, portavoce delle 133mila persone colpite in Italia da questa patologia neurodegenerativa. Storie positive, che esprimono una vita in movimento oltre la malattia e trasmettono un messaggio di forza e amore per la vita.  

“Siamo felici di sposare nuovamente questa iniziativa destinata a informare, sensibilizzare e offrire strumenti utili a migliorare la qualità di vita delle persone con sclerosi multipla, facendo una reale differenza nella quotidianità – afferma Francesco Vacca, presidente nazionale Aism – Siamo costantemente in prima linea per supportare pazienti e caregiver nella convivenza con questa patologia che va presa in carico globalmente: alle cure innovative oggi a disposizione, infatti, vanno affiancate tutte quelle attività, come lo sport e la fotografia, che diventano parte integrante del percorso di cura della malattia”. La partecipazione a NordicTales è gratuita e aperta a tutti. Tutte le informazioni sulle tappe e le istruzioni per l’iscrizione sono disponibili sulle pagine Fb e Instagram di “Sono in Movimento”.
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Salute e Benessere Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.