Sanremo 2021: come sarà il Festival?


Sanremo 2021 ai blocchi di partenza, con la 71° edizione del Festival in arrivo domani. La prima dell’era Covid, con a fare da padroni di casa Amadeus e Fiorello – gli ‘Amarello’ – e un cast di ospiti prevalentemente ‘Made in Italy’. Sanremo 2021 ha dovuto fare i conti con le complicazioni e le defezioni da pandemia e con la riduzione di budget, ma non per questo avrà meno appeal per il pubblico largo che da sempre contraddistingue la kermesse. Ma come sarà il primo Festival negli anni del coronavirus? 

Andiamo per ordine. La prima serata del festival, martedì, vedrà Matilda De Angelis nel ruolo di coconduttrice e l’esibizione in gara di 13 Big e 4 Giovani (la metà dei concorrenti di entrambe le categorie). Ma ad aprire lo show dovrebbe essere Diodato con ‘Fai Rumore’, il brano con cui ha vinto il festival 2020, diventato poi una sorta di inno del ‘movimento dei balconi’ durante il primo lockdown. Sul palco nella prima serata salirà anche un altro personaggio simbolo di quel periodo, l’infermiera Alessia Bonari, la cui foto con il volto segnato dalla mascherina ha fatto il giro del mondo. Sempre martedì si esibirà anche Loredana Bertè. Mentre Achille Lauro, ospite fisso del festival, proporrà il primo dei suoi cinque quadri, che dovrebbero vedere coinvolti nelle diverse serate degli ospiti, come le già annunciate Monica Guerritore ed Emma Marrone ma anche – a quanto apprende l’Adnkronos – Claudio Santamaria e la compagna Francesca Barra.  

Mercoledì 3 marzo, la coconduttrice sarà invece Elodie, sul palco torneranno, oltre ad Achille Lauro, i tre componenti de Il Volo con un omaggio a Ennio Morricone che vedrà alla direzione dell’orchestra il figlio del grande compositore, Andrea. Sul palco della seconda serata dovrebbe esserci anche il marciatore azzurro Alex Schwazer, per raccontare la sua storia d’ingiustizia sportiva, dalla squalifica al riscatto. “Mi voglio complimentare con Laura Pausini per il Golden Globe meritatissimo e sono orgoglioso di annunciare che Laura sarà al festival mercoledì per cantare la canzone che le è valsa questo premio importantissimo”, ha poi rivelato Amadeus nella conferenza inaugurale del festival di Sanremo. 

Giovedì, nella serata ricchissima di musica e ospiti per l’esecuzione delle cover scelte dai 26 Big, sarà la volta della coconduzione della supermodel Vittoria Ceretti. Ma sul palco dovrebbero salire anche i Negramaro, Sinisa Mihajlovic con Zlatan Ibrahimovic. E Achille Lauro con la sua performance glamour.  

Venerdì, nel giorno della finale delle Nuove Proposte, la coconduzione femminile sarà di Barbara Palombelli. Ma sul palco sono attesi, oltre a tutti i 26 Big in gara, la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, Alessandra Amoroso e Mahmood.  

Sabato per il gran finale che incoronerà il vincitore di un Sanremo 2021 che entrerà nella storia, ci sarà un quartetto di presenze femminili molto attese: Ornella Vanoni (che durante la serata duetterà anche con Francesco Gabbani), Serena Rossi, Simona Ventura e la corrispondente Rai da Pechino, Giovanna Botteri. Ma sul palco dovrebbero salire anche Alberto Tomba e Federica Pellegrini. E ancora: Umberto Tozzi sarà ospite della serata finale, ha annunciato oggi Amadeus, spiegando che il cantante “verrà all’Ariston con la sua band, anche per spiegare come durante la pandemia ha cercato di aiutare i musicisti che lavorano abitualmente con lui”. “Saranno tanti gli artisti che parleranno delle iniziative messe in campo” per attenuare gli effetti devastanti delle chiusure di live e concerti. 

Il ‘debutto’ di Francesco Guccini, mai scelto prima per la serata delle cover, e un’inedita doppietta di Giovanni Lindo Ferretti sono tra le curiosità delle canzoni scelte dai Big di Sanremo 2021 per la serata di giovedì 4 marzo, dedicata all’esecuzione di brani che hanno fatto la storia della musica italiana. Sempre gettonatissimo Lucio Battisti, scelto da tre artisti, e anche Ornella Vanoni e Jovanotti, scelti entrambi da due Big. E poi il Celentano di ‘Prisencolinensinainciusol’ scelto da Madame e il ‘Cyrano’ di Guccini scelto da Irama. E ancora Battiato per Colapesce Dimartino, Dalla per Ermal Meta, Pino Daniele per Arisa, Gabriella Ferri per gli Extraliscio, Luigi Tenco per Gaia, Sergio Endrigo per Orietta Berti, Rino Gaetano per il conterraneo Aiello.  

C’è un omaggio a tante anime diverse della storia della musica pop e d’autore nelle scelte dei 26 Big che nella terza serata del festival saranno chiamati a cimentarsi con un brano edito, che potranno eseguire anche insieme ad un ospite. Sicuramente attirerà l’attenzione anche la scelta ‘politica’ de Lo Stato Sociale che canterà ‘Non è per sempre’ degli Afterhours insieme a Sergio Rubini “e i lavoratori dello spettacolo”. 

Tanti sono i Big che canteranno la cover duettando con l’interprete originale. É il caso di Fasma che canterà ‘La fine’ con Nesli, de La Rappresentante di Lista che duetterà con Donatella Rettore sulle note di ‘Splendido Splendente’, di Noemi che intonerà ‘Prima di andare via’ con Neffa e di Willie Peyote che avrà al suo fianco Samuele Bersani per cantare ‘Giudizi Universali’. Ancora di più quelli che non hanno indicato ospiti per la loro cover: Annalisa che canterà ‘La musica è finita’ di Ornella Vanoni, Arisa ‘Quando’ di Pino Daniele, Colapesce Dimartino ‘Povera Patria’ di Franco Battiato, Irama ‘Cyrano’ di Francesco Guccini, Madame ‘Prisencolinensinainciusol’ di Adriano Celentano, Malika ‘Insieme a te non ci sto più’ di Caterina Caselli. Senza ospiti anche il duo Fedez-Michielin. 

Le cover più gettonate sono state quelle di Lucio Battisti: Bugo canterà ‘Un’avventura’ con i Pinguini Tattici Nucleari, i ComaCose ‘Il mio canto libero’ con Alberto Radius e i Mamakass. Ma Battisti con ‘La canzone del sole’ è entrato anche nel medley che Ghemon eseguirà con i Neri Per Caso e che include anche ‘Le ragazze’, ‘Donne’ e ‘Acqua e sapone’. Medley anche per Francesca Michielin e Fedez che, senza alcun ospite previsto al momento, uniranno ‘Del Verde’ di Calcutta e ‘Le cose che abbiamo in comune’ di Daniele Silvestri. 

A scegliere Ornella Vanoni, oltre ad Annalisa, anche Francesco Renga che canterà ‘Una ragione di più’ con la vincitrice di ‘X Factor’ Casadilego. Jovanotti è stata la scelta di Fulminacci, che intonerà ‘Penso positivo’ con Valerio Lundini e Roy Paci, e di Random che ha optato per ‘Ragazzo fortunato’ in duetto con The Kolors. Due diversi periodi di Giovanni Lindo Ferretti per i Maneskin, che canteranno ‘Amandoti’ dei Cccp con Manuel Agnelli, e per Max Gazzè, che invece si cimenterà in ‘Del Mondo’ dei Csi con la M.M.B., band di eccezionali musicisti con cui ha già collaborato. 

E se Aiello ha scelto Vegas JOnes per duettare sulle note di ‘Gianna’ di Rino Gaetano, Ermal Meta avrà accanto la Napoli Mandolin Orchestra per ‘Caruso’ di Dalla. Peter Pichler duetterà con gli Extraliscio e Davide Toffolo per ‘Rosamunda’ di Gabriella Ferri, Lous And The Yakuza canterà con Gaia ‘Mi sono innamorato di te’ di Luigi Tenco, i cantanti di The Voice Senior saliranno sul palco per cantare con Gio Evan ‘Gli anni’ degli 883 e Orietta Berti avrà al suo fianco il giovane quartetto de Le Deva per cantare ‘Io che amo solo te’ di Sergio Endrigo. 

Nella serata di giovedì 4 marzo, gli artisti verranno votati dai musicisti e dai coristi componenti l’Orchestra del Festival. La media tra le percentuali di voto ottenute dai Big durante la serata Cover e quelle ottenute nelle serate precedenti determinerà una nuova classifica delle 26 canzoni in gara. 

La complessa macchina della sicurezza è stata messa in moto già da tempo. Numerosi sono stati i Comitati per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica a cura del Prefetto, Alberto Intini, e i successivi Tavoli Tecnici del Questore, Pietro Milone, per la predisposizione dei servizi. 

Il complesso ed articolato dispositivo di ordine e sicurezza pubblica pianificato dal Questore della Provincia di Imperia prevede l’impiego di personale della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e della Polizia Municipale. Ognuno con le proprie competenze specifiche, i Reparti Specializzati contribuiranno a far si che questa edizione sia svolta in una cornice di assoluta sicurezza, con bonifiche giornaliere dei cinofili e artificieri, rafforzamento dei servizi di controllo del territorio ad ampio raggio grazie all’impiego dei Reparti Prevenzione Crimine che supporteranno le Volanti cittadine. La Polizia Scientifica, presente su tutto l’arco della giornata, effettuerà accurate video riprese e sarà di supporto nello sviluppo di eventuali attività d’indagine successive. Nell’implementazione dei controlli del territorio, Polizia Stradale e Polizia Ferroviaria rafforzeranno i controlli sulle arterie stradali e ferroviarie. 

Saranno impiegate anche le Uopi e le Sos., unità specializzate della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri per attacchi terroristici e interventi in scenari operativi ad alto rischio. Tutto sarà gestito e controllato dal Centro per la Gestione della Sicurezza dell’Evento, sala operativa interforze attivata proprio per questa occasione all’interno del Commissariato di Sanremo. Telecamere del Comune trasmetteranno al Centro le immagini delle strade intorno al teatro Ariston, nonché all’interno del teatro. Le vie di accesso al Teatro saranno controllate dai Reparti Inquadrati e da personale territoriale, a presidio degli ingressi e per evitare indebite intromissioni. Presente anche la Polizia Postale, che in virtù del protocollo firmato la tra Rai e il Cnaipic (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche), tramite i suoi esperti informatici monitorerà la rete da una sala operativa appositamente allestita. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Spettacolo Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *