Salvini: “Utero in affitto? Certe pratiche ricordano nazismo”


La gestazione per altri? “Qualcuno ci aveva provato a selezionare la razza, i bambini biondi, l’occhio azzurro, a me certe pratiche ricordano il nazismo, sono 6 miliardi di business, bisogna avere il coraggio di dirlo”. Lo ha detto Matteo Salvini, intervenendo alla presentazione del libro di Simona Baldassarre, eurodeputata della Lega, ‘Inchiesta di un politico. il mondo di sotto. Donne sfruttate e bambini venduti’, in corso a Palazzo Brancaccio, a Roma. Salvini accusa le pratiche di utero in affitto “in cui puoi pure scegliere il colore dei capelli, quello degli occhi”. 

“Sulla vita, sulla lotta alla droga, su questo non vado a trattare”, ha continuato. Sul tema dell’utero in affitto “lavoriamo a una proposta di legge di iniziativa popolare, farò di tutto per mettere fuori legge queste schifezze”, ha detto il leader della Lega. 

E ancora: “Io non giudico gli altri, ma siamo dalla parte giusta della storia”, dice, definendo l’utero in affitto “un indegno supermercato online”. 

“E’ un disegno più grande, al di là dell’abominio dell’utero in affitto, a Genova il messaggio che è uscito è ‘qualche droga ai ragazzi gliela possiamo dare perché non fa così male’, detto da qualche ministro. Sul ddl Zan abbiamo vinto, e mamma e papà possono continuare a essere mamma e papà. Vi ricorderete Fedez al primo maggio… . E così sul fine vita…”, ha continuato. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Politica Ultima ora