Roma, Michetti su stadi: “Pubblico interesse per opera si può dichiarare entro 100 giorni”


“Sugli stadi non ho assolutamente problemi, se c’è a possibilità di riqualificare un territorio, di creare posti di lavoro in maniera permanente, di dare soddisfazione ad una passione sportiva, se c’è la possibilità di introitare risorse nella città, io in 30 giorni farò una conferenza di servizi preliminare ed entro cento giorni se non risultano provvedimenti ostativi, faremo dichiarare dal Consiglio comunale pubblico interesse per l’opera”. Lo ha detto Enrico Michetti, candidato a sindaco di Roma del centrodestra, durante il confronto con lo sfidante Roberto Gualtieri al TgR Lazio che andrà in onda alle 13.15 su Rai 3.  

“Si parla di forme di ghettizzazione – ha sottolineato Michetti – ma tutta l’ediliza degli anni ’70, Corviale, Laurentino 38, Vigne Nuove, quei manufatti intensivi dove si è aggregato tutto il problema sociale, che sono diventate delle bombe sociali, è frutto di una gestione di sinistra. Bisogna essere credibili, perché il piano rifiuti si dovrà adottare domani? Si doveva adottare ieri e può essere adottato oggi. Chi ha il potere di farlo è la Regione Lazio”.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.