Ricorso test Professioni Sanitarie 2021


Rimandato rispetto alla data iniziale, il 14 settembre si terrà il test a numero chiuso per le Professioni sanitarie 2021. Composto da 60 domande a risposta multipla da completare in 100 minuti, non sarà uguale in tutti gli atenei. Ognuno avrà infatti la possibilità di realizzarlo a sua discrezione seguendo le indicazioni ministeriali. Per partecipare sarà necessario possedere il Green pass, novità di quest’anno, e rispettare tutte le norme anti-Covid previste dalle università. 

A passare saranno in 30.180 candidati, mentre gli altri dovranno riprovare l’anno successivo. In molti probabilmente sceglieranno il ricorso contro il test di Professioni sanitarie 2021, in quanto testimoni di irregolarità o contro il fabbisogno troppo scarso. 

Le irregolarità in cui si può incorrere durante la prova sono tante. Se testimoni di una di queste, è sempre bene chiedere che vengano indicate nel verbale del test così da conservarne una traccia ufficiale. Alcuni esempi: 

A questi si possono aggiungere errori nei punteggi delle graduatorie o quesiti già usati in altri test di concorso negli anni precedenti. 

Notate delle irregolarità palesi? Il passo successivo è il ricorso al test di Professioni Sanitarie 2021. La richiesta si può presentare al TAR, dopo l’uscita della graduatoria. La domanda in questione è infatti l’annullamento della mancata ammissione al corso di laurea e l’adozione del provvedimento cautelare di sospensione per ottenere l’ammissione con riserva. È un procedimento impegnativo ed è per questo importante affidarsi a professionisti del settore. Il network legale Consulcesi è leader nel settore e da anni si occupa di queste pratiche. L’ultima vittoria risale allo scorso maggio 2021, quando il Consiglio di Stato ha confermato la sospensione della sentenza del TAR che rigettava il ricorso di un gruppo di studenti di Medicina. Con l’ordinanza n.590/2021 ora i giovani, che erano iscritti con riserva, potranno considerarsi ufficialmente dentro. 

Il termine per proporre il ricorso è di 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria ufficiale del test di Professioni sanitarie 2021. L’unica necessità, dopo aver constatato di non essere riusciti ad entrare, è quella di confermare la graduatoria di settimana in settimana e per ogni scorrimento. Dati i tempi di studio di ogni causa, il consiglio è essere tempestivi e rivolgersi subito ad avvocati specializzati per una rapida valutazione di fondatezza del proprio ricorso. Prima si agisce, migliore sarà il risultato. 

 

Per maggiori informazioni
 

Sito web: https://www.numerochiuso.info  

Consulcesi SA – CHE:259458377 – Balerna  

Comunicato a cura di Docta srl 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Salute e Benessere Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.