Riapertura dei viaggi all’estero: Mauritius vi aspetta con il suo calore di sempre


Bagnate da un perenne sfavillante sole e accarezzate da acque calde e cristalline, le vaste iridescenti spiagge di sabbia bianca di Mauritius, tra le più spettacolari al mondo, sono finalmente riaperte ai fortunati turisti di tutto il mondo.

Grazie all’attuazione di rigorosi protocolli sanitari, basati sul totale rispetto di salute e sicurezza e ad un alto tasso di vaccinazioni, quest’isola paradisiaca è nuovamente accessibile ai fortunati viaggiatori che decideranno di soggiornarvi per goderne il suo incantevole fascino.

Quelli completamente vaccinati saranno esentati dalla quarantena e potranno godere immediatamente di tutte le fantastiche attività svolte a Mauritius, dalle immersioni subacquee, dall’escursioni sugli isolotti adiacenti, ai trekking in montagna e altro ancora.

Non siete ancora vaccinati?

Allora visitate mauritiusnow.com per tutte le precauzioni che dovete seguire e prendere per ottenere il massimo dalla vostra vacanza.

Fare surf sulle onde ed esplorare i fondali marini
Gli appassionati di sport acquatici avranno sicuramente l’imbarazzo della scelta a Mauritius, dove la temperatura del mare è perfetta tutto l’anno. Mentre non c’è un “brutto” momento per viaggiare a Mauritius, l’estate mauriziana si presta alle favolose immersioni. Nelle profondità dell’Oceano Indiano, circondati da superbe barriere coralline, scoprirete i banchi di pesci dai colori vivaci e sfavillanti, delfini, tartarughe, squali e persino capodogli.

In inverno le condizioni sono ideali per surfisti, kitesurfisti e windsurfisti, poiché ci sono onde per tutti i livelli di abilità. I professionisti si dirigeranno a sud, dove i venti forniscono onde potenti con vertiginose scogliere di basalto come sfondo. I parchi marini di Blue Bay e Balaclava sono apprezzati dagli amanti dello snorkeling, che gradiranno fortemente le loro acque calme e la profusione della loro magica vita marina.

Le spiagge più tranquille e le lagune riparate sono l’ideale per escursioni in catamarano, pedalò, kayak oppure a bordo di barche con fondo trasparente. Queste attività possono essere prenotate in qualsiasi periodo dell’anno e sono ideali per tutte le famiglie.

Un tesoro di biodiversità

Famosa per aver dato i natali al famoso “Dodo”, Mauritius ospita una diversità di flora e fauna straordinaria per le sue dimensioni. Sebbene dovuta in parte ai suoi microclimi e alle variazioni del terreno, questa biodiversità è anche il risultato di solidi sforzi di conservazione e riabilitazione.

I suoi uccelli colorati includono merli indiani, pappagalli, foudis rossi, passeri reali, pigliamosche e piccioni rosa, che competono con i gechi blu, verdi e maculati per l’attenzione dei visitatori. L’isola ospita anche pipistrelli della frutta, diversi tipi di rari scinchi, pipistrelli della frutta neri e tartarughe giganti, che sono stati recentemente reintrodotti sull’isola.

Sulle alture di Chamarel si trova il geoparco, Terre des sept couleurs, un paesaggio di sabbia ondulata con sfumature di rosso e marrone, dove è possibile avvistare scimmie e uccelli paille-en-queue.

Per un’isola così piccola, Mauritius offre una varietà di paesaggi veramente sublimi. Sebbene sia meglio conosciuta per le sue spiagge sabbiose, numerosi sentieri escursionistici attraversano piccole macchie di foresta pluviale e parchi vulcanici, che costeggiano vaste lagune e spettacolari cascate.

Le catene montuose offrono uno sfondo mozzafiato e presentano i punti di osservazione più liberi. La salita del Morne Brabant, che si erge a circa 556 metri sul livello del mare, offre viste spettacolari sulle scogliere e sulle alte vette. Questa, composta da roccia vulcanica, un tempo rifugio per gli schiavi, è ora patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Passeggiate più piacevoli vi permetteranno di scoprire le tranquille riserve e i favolosi giardini di Mauritius. Il giardino botanico di Pamplemousses è stato creato oltre 300 anni fa ed è ricco di specie endemiche di flora e fauna, le più famose delle quali sono i giganteschi stagni di ninfee.

Una capitale culturale

La colorata storia di Mauritius è particolarmente significativa nella sua capitale, Port-Louis. Troviamo l’impronta architettonica degli inglesi e dei francesi con eleganti edifici coloniali, mentre Chinatown è un caleidoscopio di vetrine in legno e pagode.

La città ospita anche un tempio Tamil, la Cattedrale di San Giacomo e la Moschea Jummah, che ci ricordano che l’immigrazione, il commercio internazionale e il colonialismo hanno plasmato non solo le persone, ma anche la fisionomia di Port Louis.

Anche la gastronomia dell’isola, un mix di cucina africana, asiatica ed europea, rende omaggio ai gruppi etnici che vi hanno fatto la loro casa. Aromatico e speziato, unisce creolo e curry, dalla pasta alle piadine, dalla pizza alla farata, dal cabri massalé al pollo al curry, dal civet zourit al rougail affumicato, dal curry bichique al curry di camaron, dalle patate e maiale cary alla rougail di salsicce. C’è davvero da leccarsi i baffi, per chi ama l’ottima cucina sotto ogni forma più recondita.

Rimarrete positivamente colpiti dal profumo inebriante delle caratteristiche bancarelle di cibo di strada, prima ancora di vederle o assaggiare i loro manicaretti. Soprattutto quelli degli appetitosi dholl puri, piccole focacce a base di piselli spezzati gialli, contenenti curry, chutney e rougaille, una salsa creola piccante. I roulant printemps, chapati, roti, samosa, gâteau piment, noodles, pamora etcc…
. I venditori di frutta forniscono il dessert, sotto forma di mango, longan, pitaya, banane pappagallo, banane verdi, banane rosse, passion fruits, longanis, jambons, sapoti, vavangues, guava, coronsols, evis, badamiers, tamarindo, Jacques, mangostano, zatties e litchi perfettamente maturi e succulenti.

Un caldo benvenuto

Ma ciò che rende Mauritius davvero unica sono le sue persone che vi accoglieranno sempre con un sorriso, anche solo incrociandovi per strada. Un amalgama di origini, culture e religioni, accomunate da secoli di ospitalità verso gli stranieri.
Orgogliosa del suo invidiabile patrimonio e desiderosa di preservare le sue intramontabili tradizioni, Mauritius è lieta di poter finalmente accogliere i suoi graditi visitatori di ogni parte del mondo.

I veri viaggiatori partono per partire e basta…
Cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre: “Andiamo” e non sanno perché…
I loro desideri hanno le forme e la leggerezza delle nuvole…
Ovunque tu vada, vacci con tutto il tuo cuore…

(Charles Baudelaire)

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Attualità Turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *