Quirinale 2022, Salvini: “Nome? Ce l’ho se c’è condivisione”


Matteo Salvini arrivato alla Camera sta riunendo i vertici della Lega. Atteso subito dopo un vertice con Enrico Letta e Giuseppe Conte. Presente anche Antonio Tajani. “Se c’è condivisione, un voto chiaro in testa ce l’ho fra un’ora. Ovviamente mi siedo col segretario del Pd, dei 5 Stelle, di Italia Viva… e quindi dovremo essere d’accordo tutti”, ha detto il leader della Lega arrivando a Montecitorio e spiegando che se non c’è un nome condiviso si asterranno perché “i voti a caso non fanno fare bella figura al Parlamento”.  

“Se faccio un nome come Lega non va bene, se faccio un nome come centrodestra non va bene… Raccolgo alcuni nomi che mi arrivano dal Pd e M5S e non va bene neanche quello: sono l’ultimo a parlare”. 

“Continuo a lavorare per superare veti”, dice Matteo Salvini. “Sarebbe un bellissimo segnale” se il Parlamento “eleggesse una donna” come prima carica dello Stato, aggiunge. “Alcune di queste figure femminili” messe sul tavolo della trattativa per il Colle, “non proposte da me ma dal centrosinistra, sono di assoluto livello e ricoprono incarichi istituzionali delicatissimi”,  

 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.