Quirinale 2022, Renzi: “Draghi ancora in pista”


“Non sono convinto che la partita sia chiusa, Draghi è ancora in pista per fare il Presidente della Repubblica”. Lo dice Matteo Renzi a Cartabianca su Raitre parlando delle elezioni per il Quirinale. 

Non avverte il rischio di perdere Draghi sia per il Quirinale che per il governo? “Non esiste” replica il leader di Iv a Paolo Mieli che mette in guardia dal pericolo che le tensioni della partita per il Colle possano determinare anche la fine dell’esperienza di Mario Draghi a Palazzo Chigi. 

Con la terna di candidati del centrodestra ”si è fatto un passo in avanti, perché si discute con i nomi, basta con la manfrina delle schede bianche. Bisogna fare presto – sottolinea Renzi – il centrodestra ha messo tre nomi di livello, noi non li voteremo, ma non credo saranno i candidati che usciranno. La partita vera inizia, tra giovedì e venerdì bisogna chiuderla”. 

“Iv ago della bilancia? Non voglio essere decisivo, voglio che tutti insieme, destra e sinistra, si voti qualcuno che sia davvero l’arbitro di tutti gli italiani. Spero che i miei 45 voti non siano decisivi, per questo non partecipo ai vertici del centrosinistra o del centrodestra” dice l’ex premier. 

Chiusi a chiave in conclave “1008 giorni a pane e acqua con Letta e Salvini, con tutto il bene… anche no. Con Conte neanche un giorno, al massimo con un piatto di spaghetti”. Poi annuncia la sua partecipazione all’incontro ristretto proposto da Pd-M5S-Leu al centrodestra per individuare un candidato condiviso alla presidenza della Repubblica: “Sì, Letta mi ha detto che c’è questa proposta, ci sarò”.  

Secondo il leader di Italia Viva “ci vuole un Presidente della Repubblica che abbia poteri diversi e che sia eletto dai cittadini, è il momento di fare un grande accordo di tutti: il prossimo Presidente lo scelgano i cittadini”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Politica Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.