Quasar Institute da un’idea di Benedetto Todaro: l’accademia per il design e la comunicazione


Roma, 27/07/2021 – Volendo ripercorrere la storia del Quasar Institute, dobbiamo fare riferimento al suo primo nucleo, che si trovava come punto di aggregazione in via di Porta Pinciana numero 10. Erano i primi anni ’70 e il nome Quasar è stato scelto per fare riferimento all’astronomia, ma anche per il richiamo all’architettura. Proprio in quegli anni in via di Porta Pinciana si riunivano alcuni appassionati, fra i principali cultori che si trovavano a condividere gli stessi interessi. In quel periodo si cominciò a lavorare anche su alcune prime attività che riguardavano gli interni, il design e la grafica. Inoltre il centro era frequentato da studenti universitari. Il fondatore è stato Benedetto Todaro.
 

Chi è Benedetto Todaro
 

Studioso e docente di architettura e design, Benedetto Todaro è stato dal 1980 al 2013 professore di Progettazione Architettonica e Urbana presso la Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza Università di Roma, di cui è stato anche preside dal 2006 al 2009. Nel 2004 ha fondato il Dottorato di Ricerca in Architettura e Costruzione della Sapienza, di cui è stato Coordinatore fino al 2013, orientandone la ricerca verso i temi dell’housing e del progetto urbano. Dal 2003 al 2006 ha fatto parte del Comitato Tecnico Scientifico della Casa dell’Architettura di Roma. È stato Advisor for International Affairs per l’area metropolitana di Incheon, in Corea del Sud, dal 2011 al 2013. 

Qualcosa in più sulla storia del Quasar
 

La svolta per il Quasar Institute arrivò nel 1987, quando, sviluppando un’intuizione di Todaro, si tentò di dare una veste più strutturata all’attività formativa. Si cominciarono quindi ad accogliere studenti con lezioni quotidiane per assicurare lo sviluppo delle loro capacità progettuali nei settori più specialistici dell’architettura. 

L’interesse degli studenti ripagò subito i buoni propositi del Quasar Institute, perché rientrava nei loro obiettivi apprendere una professione in modo più consapevole rispetto a quanto altre scuole riuscissero a fare in termini di formazione. 

Gli stessi docenti del Quasar Institute cominciarono a rendersi conto che erano alla base di un processo conoscitivo che si autoalimentava. Una sorta di centro libero di studio e di produzione del sapere, la cui caratterizzazione è stata sempre tenuta presente come mission portata avanti dall’istituto nel corso del tempo. 

Il metodo del Quasar Institute
 

Il metodo del Quasar Institute modellato dalla direzione scientifica di Benedetto Todaro si basa sulla visione d’insieme di un gruppo di designer, professori universitari e liberi professionisti. L’obiettivo che tutte queste figure si pongono è quello di portare avanti un metodo didattico che sia stimolante ed efficace.
 

L’istituto si occupa di formare i giovani nel campo del design, del marketing e della comunicazione. Attraverso la formazione presso il Quasar Institute si possono acquisire titoli accademici di primo livello riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione. Inoltre possono essere rilasciati attestati di specializzazione che sono validi in ogni parte del mondo. 

Il team di lavoro dell’istituto crede nel valore delle attitudini e delle esigenze individuali di ogni studente e per questo i percorsi formativi sono studiati e realizzati per dare la possibilità ad ogni giovane di sviluppare le proprie potenzialità. 

Vengono sfruttate numerose occasioni di apprendimento, anche in collaborazione con imprese partner dei progetti. Da questo punto di vista il Quasar Institute si propone di rispondere ai cambiamenti che interessano il mercato del lavoro. 

Anzi a questo proposito vuole fare di più, perché il suo obiettivo è quello di anticipare le tendenze del momento. Sono molte le storie di successo di giovani talenti che, dopo la formazione, riescono ad aprire start up innovative soprattutto nel campo del design e della comunicazione. 

La rete di partnership con le aziende
 

Il Quasar Institute si basa su quello che viene definito apprendimento esponenziale. Infatti non si tratta soltanto di una formazione teorica, ma il corpo docente di questo istituto è convinto che sia davvero importante per i giovani in formazione confrontarsi con le sfide che il mondo del lavoro presto proporrà loro. 

Ecco perché la formazione teorica viene accompagnata dalle attività pratiche e progettuali, anche da esperienze di sviluppo in laboratorio. Inoltre il Quasar Institute è riuscito, grazie anche alla direzione scientifica di Benedetto Todaro, a costruire una solida rete di partnership con aziende sia italiane che internazionali. 

Tutto questo costituisce una grande opportunità per gli studenti, che si possono raffrontare con progetti reali, inserendosi all’interno di realtà imprenditoriali che offrono un importante contributo alla loro formazione. E poi ancora workshop, stage, tirocini, partecipazione a fiere, masterclass: tutti eventi che possono contribuire vivacemente alla formazione degli studenti. 

Per informazioni:
 

Quasar Institute è un’accademia per la formazione nell’ambito del design, che opera dal 1987 nei settori della comunicazione visiva e multimediale e del design. È un ente accreditato dal MIUR. 

Indirizzo: Via Crescenzio 17/A, Roma. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Immediapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *