Entra in contatto con noi

Sport

Qatar 2022, fenomeno Mbappé, bookie blindano titoli di capocannoniere e miglior giocatore

Pubblicato

il

La doppietta decisiva contro la Danimarca consacra quanto i bookmaker avevano già immaginato all’inizio del Mondiale: Kylian Mbappé si candida a uomo simbolo di Qatar 2022 dopo la prestazione che ha permesso alla Francia di conquistare gli ottavi di finale. Due gol che consacrano il talento transalpino nelle quote sul torneo, dove al momento è protagonista incontrastato. Si parte dalle scommesse sul capocannoniere, dove il titolo a Mbappé si gioca a 3,50 su Planetwin365, in netto calo rispetto al 9,50 alla vigilia del debutto. L’attaccante del Psg ha ora staccato tutti i concorrenti, a cominciare da Richarlison (a 7) e Leo Messi (8,50) con Ronaldo solo a 18 davanti a Morata (21). Con la Francia lanciata verso la seconda fase, Mbappé conquista la scena anche sul tabellone del miglior giocatore del Mondiale, pure qui con un’offerta crollata da 11 a 3,75. In questo caso il francese se la vedrà con Messi, secondo a 7, mentre per Richarlison si sale a 14, con Vinicius che spunta a 15. Il 23enne Bleu è ovviamente in prima fila anche per l’ultima partita del girone, in programma mercoledì contro la Tunisia: il gol stavolta è dato a 2,25, un’altra doppietta si gioca a 7,30, mentre la tripletta sarebbe un colpo da 29 volte la posta. 

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Continua a leggere

Sport

Monza-Sampdoria 2-2, il pareggio su rigore a fine partita

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Il Monza ha pareggiato in casa con la Sampdoria 2-2 nell’incontro valido per la 21ma giornata di Serie A. La doppietta di Gabbiadini non assicura la vittoria agli ospiti: i padroni di casa mettono infatti a segno con Pessina un rigore al 99°, che completa in extremis la rimonta avviata con Petagna nel primo tempo.  

Continua a leggere

Sport

Collina: “Comunicazione decisioni Var per rendere interventi più comprensibili”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – La comunicazione in diretta delle decisioni del Var è in fase di sperimentazione in occasione della Coppa del Mondo per Club Fifa in Marocco. La sperimentazione è stata approvata dall’Assemblea annuale dell’Ifab nel gennaio 2023 e il presidente del Comitato arbitri della Fifa, Pierluigi Collina ha spiegato i motivi: “Abbiamo deciso di fare questo processo perché abbiamo ricevuto alcune richieste per rendere più comprensibile la decisione presa dall’arbitro dopo un intervento del Var per tutti gli attori del calcio, ovvero gli spettatori allo stadio, o davanti alla televisione”, ha spiegato Collina. “Poiché la lingua potrebbe essere uno dei problemi, abbiamo pensato che questa Coppa del Mondo per club Fifa sarebbe stata perfetta perché è una competizione multilingue, con squadre e, ovviamente, spettatori coinvolti provenienti da tutti e sei i diversi continenti”.  

Il processo è qualcosa che gli appassionati di calcio di tutto il mondo considereranno sicuramente un’innovazione, sebbene in alcuni altri sport l’uso di tale tecnologia per informare i tifosi delle decisioni degli ufficiali di gara sia più comune. “Devo dire che ci sono altre esperienze in altri sport, in particolare la NflL nel football americano, che lo fanno da parecchio tempo. Sembra che gli arbitri siano abbastanza a loro agio con questo sistema”, ha continuato Collina. “Nel calcio, la lingua potrebbe essere un problema, soprattutto quando devi fare questo annuncio in una lingua che non è la tua lingua madre. Potrebbe non essere così facile. Ma poiché l’annuncio sarà piuttosto conciso, sono molto fiducioso che gli arbitri si sentiranno a proprio agio”. Il processo proseguirà fino alla finale di Rabat l’11 febbraio, mentre attualmente sono in corso discussioni su un ulteriore processo di sperimentazione in occasione della Coppa del Mondo Fifa Under 20 in Indonesia entro la fine dell’anno. A seconda dell’esito di questi percorsi, utilizzo alla Coppa del Mondo femminile Fifa in Australia e Nuova Zelanda 2023 a luglio e agosto non è stata esclusa.  

Continua a leggere

Sport

Sei Nazioni, tutto pronto al Foro Italico, cambio look in tempo record

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Anche a tempo di record. La metamorfosi del Foro Italico, dal calcio al rugby, avviene in meno di una notte. La squadra operativa di Sport e Salute S.p.A. è in entrata in scena ieri sera, al fischio finale di Roma-Empoli, fino alle prime luci dell’alba di oggi: circa 10 ore di lavoro ininterrotto per una riuscita eccellente. Il cambio look dello Stadio Olimpico è sorprendente: dal set della Serie A a quello del Sei Nazioni di rugby con Italia-Francia, in programma oggi alle 16:00. Via reti, bandierine, aree di rigore e cerchio di centrocampo. Spazio alla palla ovale con le porte giganti a forma di H, le linee di meta e touche, giochi di luce e modiche all’impianto audio-video. Una trasformazione in piena regola, che ha coinvolto non solo l’impianto di gioco, ma tutto il Parco Sportivo del Foro Italico, sempre più polifunzionale, inclusivo ed ecosostenibile. La casa dello sport e degli sportivi, pronti a vivere, anche con il “terzo tempo”, un evento internazionale prima, durante e dopo nel Villaggio, allestito tra lo Stadio dei Marmi e via delle Olimpiadi. 

Continua a leggere

Sport

Roma-Empoli 2-0, gol di Ibanez e Abraham

Pubblicato

il

(Adnkronos) – La Roma batte l’Empoli per 2-0 nel match valido per la 21esima giornata della Serie A. La formazione di Mourinho si impone all’Olimpico grazie all’uno-due nei primi minuti di partita con le reti di Ibanez e Abraham di testa su corner calciato da Dybala e riscatta la sconfitta in Coppa Italia con la Cremonese. I giallorossi grazie a questo successo salgono a 40 punti agganciando momentaneamente l’Inter al secondo posto in classifica. 

LA PARTITA – Per la sfida con i toscani Mourinho in avanti schiera i titolarissimi Dybala e Pellegrini a supporto di Abraham. In porta Rui Patricio, con Mancini, Smalling e Ibanez a completare la difesa. A centrocampo spazio a Cristante e Matic. El Shaarawy e Zalewski laterali a tutta fascia. Mentre l’Empoli di Zanetti schiera con Satriano e Caputo in attacco, dietro a loro Baldanzi.  

La partenza della Roma è bruciante. Al 2′ è già in vantaggio. Calcio d’angolo di Dybala, Ibanez schiaccia di testa e beffa Vicario per l’1-0. Passano pochi minuti e al 6′ i giallorossi raddoppiano: ancora calcio d’angolo di Dybala, questa volta è Abraham a colpire di testa e ad infilare Vicario. L’attaccante inglese dopo essersi sbloccato cerca la seconda rete personale e al 24′ ancora su d’angolo di Dybala: incorna di testa ma Vicario devia in angolo. Il nove giallorosso ci riprova al 29′: Pellegrini batte una punizione a giro dalla trequarti, Abraham stacca benissimo di testa ma il pallone esce di poco a lato. Solo nel finale di tempo si vede l’Empoli.  

Al 37′ Baldanzi imbuca per Caputo, conclusione di prima dell’attaccante ma è attento Rui Patricio. Al 44′ Main calcia un punizione da posizione defilata, la palla attraversa l’area e arriva sui piedi di Ebuehi dopo un tocco di Rui Patricio ma sotto porta manda alto sopra la traversa. Nel recupero conclusione di Akpa Akpro dalla distanza con il pallone che esce di poco. 

Ad inizio ripresa ancora Roma pericolosa e Vicario straordinario con un triplo miracolo, prima su una conclusione di Dybala, poi il tiro ravvicinato di Mancini e infine il colpo di testa di Abraham sotto porta. L’Empoli cerca una reazione e al 53′ ci prova Baldanzi che parte in solitaria e calcia dal limite ma Rui Patricio, attento, para in due tempi. Al 62′ ci prova anche Parisi dalla distanza, senza successo. La Roma addormenta a questo punto la gara, non rischia più nulla e porta a casa tre punti importanti che la proiettano in alto in classifica in attesa delle gare delle dirette concorrenti per la corsa Champions. 

Continua a leggere

Sport

Inter-Milan, mea culpa Pioli: “Critiche non sono eccessive”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Le critiche post Sassuolo? Le critiche non sono eccessive, nelle ultime tre partite le critiche ci stanno tutte. Quando le cose non vanno sono il primo a mettermi in discussione, le persone mediocri non ammettono certi errori. Sono convinto che possiamo fare meglio, posso aiutare la squadra a fare meglio perché le ultime prestazioni non sono state alla nostra altezza. Per gli atteggiamenti visti in settimana, l’ho detto oggi ai miei giocatori, sono ancora più convinto di allenare un gruppo speciale e non un gruppo normale. Nelle difficoltà un gruppo normale ha altri atteggiamenti rispetto a quelli che abbiamo noi, rispetto all’unione d’intenti che ci sono qui a Milanello. Che lo spirito si sia perso non è così, ma dobbiamo dimostrarlo”. Lo ha detto il tecnico del Milan, Stefano Pioli alla vigilia del derby. 

“Con un’Inter così in forma ed il Napoli che corre sarebbe accettabile un pareggio domani? Per mentalità non puoi iniziare una partita pensando di pareggiarlo, ti avvicini di più all’altro risultato negativo. Cercheremo di vincere, vogliamo fare una grande partita”, ha proseguito Pioli che sugli obiettivi e la corsa Champions ha detto: “La zona Champions è un obiettivo importante. Non è che dobbiamo darlo per scontato. Basta vedere la classifica di qualsiasi altro campionato europeo per capire che è il Napoli che sta facendo una cosa veramente impressionante e diventa difficile per tutte quelle che stanno dietro. Dobbiamo vincere tante partite da qua alla fine per arrivare più in alto possibile. Abbiamo comunque la Champions, che è un obiettivo importante”. 

Continua a leggere

Sport

Inter-Milan, Inzaghi: “Rossoneri in difficoltà ma è un derby”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Il derby è una partita sentitissima da tutti noi. Serviranno testa e cuore. Ci arriviamo pronti a dare tutto sul campo e contenti della qualificazione alla semifinale di Coppa Italia a cui penseremo ad aprile. Il derby è particolare, il Milan è in un momento non positivo ma sono campioni d’Italia e agli ottavi di Champions. Hanno qualità, li rispetto molto e dovremo mettere qualità, determinazione e attenzione”. Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi alla vigilia del derby con il Milan. “Ne abbiamo giocati tanti di derby e sono sempre diversi. Quelli di Coppa ci hanno permesso di vincere due trofei importanti. Quelli di campionato sono state delle delusioni per cui bisogna affrontarli con la giusta concentrazione cercando sempre di essere equilibrati perché si rischia di arrivare alla gara con tante energie mentali spese”. 

“Cosa servirà in più domani? Si affrontano le due squadre che si sono giocate lo scudetto l’anno scorso e hanno fatto la finale di Supercoppa. Due squadre che vogliono fare la propria corsa. Sono gare che vivono del singolo episodio”, ha proseguito il tecnico nerazzurro sottolineando che nei derby sono andati meglio nelle Coppe che non in campionato. 

“I dati sono chiari. L’anno scorso ci sono stati due punti di differenze e due ce ne sono quest’anno. Non mi aspetto comunque un Milan sottotono, anzi vorrà fare un grandissimo derby e li rispetto molto”. Si gioca nella stessa data di un anno fa. “Un motivo in più di rivincita? Non ricordo il derby della recente Supercoppa, figuriamoci quello di un anno fa. Si decide nel singolo episodio e dovremo essere bravi a sfruttarli”. 

Milan Skriniar, destinato a passare al Psg a giugno, sarà impiegato? “Per quel che riguarda Skriniar non giudico le scelte ma l’uomo e il giocatore che sono unici. Un ragazzo splendido che lavora sempre benissimo. Manca l’allenamento di oggi e domani mattina ma molto probabilmente sarà della partita. Come mi aspetto che i tifosi lo accoglieranno? Non ho messaggi, io lo vedo lavorare quotidianamente. Queste cose sono all’ordine del giorno”. Skriniar “non sarà più il capitano ma se n’è parlato col ragazzo e la società tranquillamente. Il capitano è Handanovic, poi si scalerà in base alle presenze. A me preme la partita”. 

Continua a leggere

Sport

Moggi a bordo campo, procura Figc indaga

Pubblicato

il

(Adnkronos) – La Procura federale della Figc sta indagando sulla presenza dell’ex dg della Juventus Luciano Moggi, a bordo campo in occasione della partita della Juve Primavera in casa del Napoli, il 14 gennaio scorso. Moggi non può accedere nel recinto di gioco di nessuna partita della federcalcio, in quanto radiato dopo Calciopoli. Mercoledì è stato ascoltato Gianluca Pessotto, coordinatore degli staff tecnici bianconeri.  

Continua a leggere

Sport

Scandalo audio Zaniolo, parla la ragazza coinvolta: “Quella voce non è la mia”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Da tre giorni la mia vita è un turbine di messaggi, richieste di amicizia. Il mio nome e cognome, la mia foto, il mio profilo Instagram sono stati associati alla voce di una ragazza che racconta in un audio su whatsapp la sua notte di sesso in un parco con il calciatore della Roma Niccolò Zaniolo. Oggi voglio chiarire che quella voce non è la mia, che chi ha messo in rete questo audio, con l’intenzione presumibilmente di screditare il giocatore, ha tirato in ballo una persona che non c’entra nulla, che la mattina alle 5 si alza per andare a lavorare e che da 11 anni è fidanzata con lo stesso uomo”. A parlare all’Adnkronos è C.S., 30 anni di Roma, in questi giorni suo malgrado al centro dell’ultimo ‘gossip’ della tifoseria giallorossa, che arriva dopo i pedinamenti sotto casa del calciatore, gli insulti e le minacce. 

“Tutto è iniziato martedì scorso, quando intorno alle 17 ho iniziato a ricevere un po’ di messaggi strani su Instagram e una richiesta da una ragazza che mi metteva in guardia su alcuni audio che girano con me protagonista. Di lì a poco il mio compagno, col quale convivo da cinque anni, mi ha mostrato un video pubblicato su Tik tok con una schermata whatsapp e l’audio di una ragazza che racconta la notte di sesso ai ‘salta salta’ con Zaniolo e, immediatamente sotto lo screen della conversazione il mio profilo Instagram, con tanto di nome e cognome. Solo che quella voce non è la mia, ma soprattutto è stata utilizzata la mia identità senza alcuna ragione. Riuscita comunque, attraverso un amico, a ottenere la rimozione del video, hanno iniziato a girare separatamente su whatsapp gli audio con quella voce alla quale evidentemente avevano l’urgenza di dare un nome”. 

“A quel punto ho capito che non sarei potuta rimanere a guardare – racconta ancora la ragazza – L’indomani ho denunciato tutto alla Polizia Postale, dalla quale ho avuto la conferma che cose come questa capitata a me accadono purtroppo molto più spesso di quanto pensiamo. Anche per questo motivo ho deciso di espormi pubblicamente, prima sul mio profilo dichiarando che non conosco quella persona, non conosco certi ambienti, non frequento i locali, che ho una casa, che lavoro e pur non giudicando chi lo fa non vado a fare sesso nei parchi, fidanzata da 11 anni con la stessa persona. Questa storia si è allargata ormai a macchia d’olio, ho dovuto chiudere il mio profilo e le richieste di amicizia hanno raggiunto quasi quota 600. Io sono tranquilla, la voce non è palesemente la mia e chi mi conosce sa bene che non potrei mai fare una cosa simile. Tuttavia è importante sottolineare che questa cosa può succedere davvero a chiunque, anche magari a una ragazzina fragile che non ha le spalle abbastanza larghe per affrontare una situazione del genere, che va a scuola, che è soggetta alle voci dei bulli, agli scherni della gente, ai sorrisini e può non sopportare l’onta. Deve finire la storia per cui l’offeso si debba chiudere in se stesso per cose che non ha commesso mentre l’artefice di simili messe in scena resta impunito e guadagna una notorietà che mai avrebbe”. 

(di Silvia Mancinelli) 

Continua a leggere

Sport

Sport e alimentazione, Rosolino: “Importante trasmettere la cultura corretta”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Alimentazione e sport vanno a braccetto e chi meglio di un campionissimo come Massimiliano Rosolino può saperlo. Del resto il curriculum parla per lui: campione olimpico a Sydney nel 2000 e mondiale a Fukuoka nel 2001 nei 200 metri misti. Per ben 14 volte, tra il 1995 e il 2008, è stato campione europeo e 60 volte a medaglia in importanti manifestazioni internazionali come i Giochi olimpici, i campionati mondiali e quelli europei. L’ex nuotatore, in compagnia della ricercatrice e nutrizionista Stefania Ruggeri, ha dialogato con studenti e giovani sportivi nel corso dell’evento “Il nostro impegno quotidiano”, organizzato a Roma da Grande Impero, azienda leader nel settore della panificazione artigianale, in vista della 10a Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare. 

“E’ importante trasmettere ai ragazzi, alle famiglie e alle persone in generale la cultura della corretta alimentazione -ha dichiarato Massimiliano Rosolino, affrontando la tematica del legame tra alimentazione e sport-. All’età dei giovanissimi che abbiamo incontrato oggi -da cui mi lascio spesso ispirare- ho iniziato a capire cosa significhi alimentarsi “sul serio”, ovvero l’importanza del nutrimento della propria persona. E’ importante effettuare una piccola selezione nell’alimentazione, pensando che il cibo rappresenti dei veri e propri i “premi” per noi stessi, perché quello che inseriamo nel nostro corpo è la nostra benzina. Quello che come atleta, ma anche genitore e -più in generale- come adulto, cerco di trasmettere ai giovani che l’attenzione all’alimentazione riguarda tutti, non solo gli aspiranti campioni del mondo dello sport, ma anche coloro che desiderano “stare bene” in generale”. 

Il campione olimpico, insieme alla ricercatrice e nutrizionista Stefania Ruggeri, hanno sottoposto ai ragazzi un vero e proprio test di educazione alimentare con 12 domande riguardanti alimentazione e sport. Dalla terminologia, alla piramide alimentare, passando per scelte sane e salutari. Secondo la Ruggeri, “Per individuare il corretto equilibrio nella propria alimentazione è giusto inserire tutti gli alimenti senza l’imposizione di divieti categorici e in proporzioni adatte al proprio corpo e alle proprie abitudini e stile di vita. Con un nutrimento adeguato ci si sente subito meglio e pronti per affrontare con energia le proprie giornate”. Si è parlato dell’etimologia del termine “dieta”, ragionando anche su quali alimenti portino con sé il giusto approccio di nutrienti per l’attività sportiva. Occhio vigile anche su un nemico della salute come l’alcol e sulla necessità di idratare il nostro corpo con le giuste quantità giornaliere di acqua, arrivando anche a sviluppare scientificamente il ruolo di Rda, proteine e carboidrati. 

Continua a leggere

Sport

Milan, Ibra sta tornando

Pubblicato

il

(Adnkronos) –
In casa Milan Stefano Pioli potrebbe avere presto una nuova arma a disposizione: si tratta di Zlatan Ibrahimovic che, nonostante la carta d’identità, è pronto a tornare in campo dopo i guai al ginocchio che l’hanno tormentato negli ultimi mesi.
 

Direttamente da Milanello, giunge oggi una notizia che farà piacere anche ai fantallenatori e ai tifosi rossoneri: Zlatan Ibrahimovic ha mosso i primi passi in gruppo in allenamento e potrebbe presto tornare a dire la sua. L’attaccante svedese, infatti, ha svolto la prima parte della sessione con i compagni, solamente in seguito ha proseguito col suo programma di lavoro personalizzato.
 

Il rientro in campo è sempre più vicino e ben presto Ibra tornerà a disposizione di mister Pioli. L’obiettivo è riuscire a tornare sul terreno di gioco per il match di Champions League contro il Tottenham o addirittura prima, nella gara di campionato contro il Torino.
 

  

Fantacalcio.it per Adnkronos
 

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari

Il contenuto di questa pagina è protetto.