PSG, anatomia di un fallimento


Nel 2010, il Qatar ottenne l’organizzazione del Mondiale 2022. Un anno dopo, Nasser Al-Khelaifi, presidente del fondo sovrano Qatar Investment Authority, diventava proprietario del PSG. Cambiando per sempre la storia del club transalpino ma forse non fino in fondo come avrebbe voluto.

Sì, perché 11 anni e 25 titoli nazionali dopo (7 campionati, 5 Coppe di Francia, 6 Coppe di Lega e 7 Supercoppe di Francia) è mancato l’acuto in Champions League. Che il presidente qatariota sognava proprio in questo 2022, l’anno del Mondiale nel suo paese ma che non è arrivato neppure dopo un mercato faraonica che aveva lanciato il PSG tra le grandi favorite di questa Champions, almeno stando alle quote dei bookmakers con casino live con bonus.

Il PSG è andato vicino alla grande affermazione nel 2020: nella “final eight” di Lisbona eliminò prima l’Atalanta ai quarti, in extremis, poi il Lipsia. In finale, però, un gol di Coman diede la coppa al Bayern Monaco.

I paradossi del PSG

Già, proprio Coman, ragazzo cresciuto nel PSG ma che presto decise di trasferirsi in Italia, alla Juventus, visto il poco spazio che gli concedeva Laurent Blanc. Non è l’unico paradosso di questi 11 anni di gestione Al-Khelaifi. L’esempio più clamoroso è forse quello di Thomas Tuchel: esonerato a inizio 2021, il tedesco prese al volo l’occasione Chelsea, finendo per vincere addirittura la Champions League coi “blues”, mentre il suo sostituto, Mauricio Pochettino, si arrendeva in semifinale al Manchester City.

E, restando alla strettissima attualità, come non sottolineare l’eliminazione subita quest’anno, addirittura agli ottavi di finale? Eliminazione arrivata per mano del Real Madrid allenato da Carlo Ancelotti, cacciato dal PSG per essere stato eliminato nei quarti Champions dopo due pareggi col Barcellona.

Tutti i tecnici di Al Khelaifi

Sulla panchina del PSG si sono alternati 6 allenatori negli ultimi 11 anni, media che di solito appartiene a club che lottano per non retrocedere. Dopo Kombouaré, il tecnico che era in panchina al momento dell’arrivo di Al Khelaifi, ecco Ancelotti. E poi Blanc, ex c.t. della Francia capace di vincere 3 Ligue 1 e 8 coppe ma a cui fu fatale la tripla eliminazione ai quarti di Champions League, una vera maledizione.

Il club provò poi la carta Emery, artefice del Siviglia dominatore dell’Europa League, ma lo spagnolo era in panchina nel clamoroso 6-1 subito dal Barcellona negli ottavi Champions 2016-17, dopo il 4-0 del PSG all’andata. E allora spazio a Tuchel (eliminato nel 2019 dal Manchester United dopo aver vinto l’andata all’Old Trafford) e infine a Pochettino, praticamente certo del suo esonero a fine stagione. C’è Zidane in cima ai pensieri della proprietà ma la sensazione è che quest’estate provocherà un terremoto anche a livello dirigenziale.

Il fallimento di Leonardo

Sì, perché il fallimento del PSG è anche il fallimento di Leonardo e non sono casuali le voci che vogliono Fabio Paratici, ora al Tottenham, vicino alla Ville Lumiere. Non è stato sempre il brasiliano il d.s. del PSG in questo decennio, ma gran parte del miliardo e mezzo di euro speso sul mercato è opera dell’ex Milan.

Oggi si rimprovera alla squadra la mancanza d’identità e di attaccamento alla maglia. Sembra un album di figurine: non è bastato l’ingaggio di Messi, stipendio da 35 milioni di euro a stagione, per cambiare la dinamica, anche l’argentino è finito nel mirino dei tifosi che l’hanno sonoramente fischiato per la sua annata mediocre. Mbappé, intanto, è destinato a lasciare Parigi a giugno, quando scadrà il suo contratto, mentre in Francia si chiedono perché sia stato ingaggiato Sergio Ramos, 7 milioni di euro netti d’ingaggio e 5 partite disputate (nessuno si è chiesto perché il Real Madrid non ha voluto rinnovargli il contratto?). E che dire dello spaesato Wijnaldum (altri 7 milioni d’ingaggio), del momento difficile di Donnarumma (8 milioni l’anno per un dualismo con Keylor Navas che ha finito per danneggiare entrambi) o di altri stipendi altissimi (Marquinhos 11, Kimpembe 10, Verratti 11, Jakimi 9, Paredes 7) che non si sono tradotti in vittorie significative sul campo?

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Sport