Cultura

Premio Nobel per la Fisica assegnato a 3 esimi scienziati


Premio Nobel per la Fisica assegnato a 3 esimi scienziati per il loro straordinario lavoro sui Buchi Neri.

Il Premio Nobel per la Fisica è stato assegnato oggi martedì 6 ottobre, a tre emeriti astrofisici per lo straordinario lavoro che era letteralmente fuori dal mondo e persino dall’universo. Sono il Dott. Roger Penrose, inglese; il Dott. Reinhard Genzel, tedesco e la Dottoressa Andrea Ghez, americana. Sono stati riconosciuti per il loro stupefacente lavoro sui Cancelli dell’Eternità conosciuti come Buchi Neri, oggetti massicci che ingoiano per sempre la luce e tutto ciò che cade nelle loro spietate fauci.

Il Dott. Penrose, un eccellente matematico dell’Università di Oxford, ha ricevuto metà del premio circa 1,1 milioni di dollari per aver dimostrato che i Buchi Neri devono esistere se la Teoria della Gravità di Albert Einstein, nota come il nome di Relatività Generale, sia giusta.

La seconda metà è stata condivisa tra il Dott. Genzel e la Dottoressa Ghez per la loro implacabile indagine decennale sul “Mostro Nero” al centro della nostra galassia, raccogliendo prove per condannarlo come un Buco Nero supermassiccio.


La Dottoressa Ghez è solo la quarta donna a vincere il Premio Nobel per la Fisica, dopo Marie Curie nel 1903, Maria Goeppert Mayer nel 1963 e Donna Strickland nel 2018.
Sono così entusiasta“, ha scritto in una e-mail.

L’Assemblea del Nobel ha annunciato il Premio presso l’Accademia Reale Svedese delle Scienze di Stoccolma.

Chi sono i vincitori?

Il Dottor Penrose, un britannico che è un esimio Professore all’Università di Oxford, in Inghilterra, ha usato “metodi matematici ingegnosi”, ha detto l’accademia, per dimostrare che i Buchi Neri erano una conseguenza diretta della Teoria Generale della Relatività di Albert Einstein, anche se lo stesso Einstein non credeva che esistessero.


Il Dottor Genzel, nato in Germania e il dottor Ghez, nato a New York, guidano un gruppo di astronomi che si è concentrato su una regione chiamata Sagittario A * al centro della nostra galassia. Utilizzando i telescopi più grandi del mondo, gli scienziati hanno sviluppato metodi per vedere attraverso enormi nuvole di gas e polvere interstellari fino al centro della Via Lattea.

Il Dottor Genzel lavora al Max Planck Institute for Extraterrestrial Physics a Garching, in Germania e all’Università della California, a Berkeley.

La Dottoressa Ghez è una importante Professoressa presso l’Università della California a Los Angeles.


Chi altri ha vinto un premio Nobel quest’anno?
Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice hanno ricevuto il premio ieri, lunedì 5 ottobre, per la loro scoperta del virus dell’epatite C. Il comitato del Nobel ha detto che i tre scienziati hanno “reso possibili esami del sangue e nuovi farmaci che hanno salvato milioni di vite”.

Ricordiano che, l’anno scorso il Premio Nobel per la Fisica è andato all’astronomia e in particolare ha premiato tre fisici James Peebles, Michel Mayor e Didier Queloz, “cacciatori” di Esopianeti, che hanno scoperto un Esopianeta che orbita intorno a una stella simile al Sole. Quest’anno l’universo è di nuovo al centro del Premio e fa il bis con i Buchi Neri.

La settimana delle onorificenze mondiali non termina oggi, infatti:
  • Domani, mercoledì 7 ottobre sarà attribuito il Premio Nobel per la Chimica
  • Giovedì 8 ottobre il Premio Nobel per la Letteratura
  • Venerdì 9 ottobre il Premio Nobel per la Pace
  • Lunedì 12 ottobre il Premio Nobel per l’Economia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *