Piero Angela, da Campidoglio a cimitero Prima Porta per cremazione


L’ultimo applauso dai familiari e dalla gente comune sul colle del Campidoglio per Piero Angela: il feretro, alla presenza dei figli Alberto e Christine e di Miguel Gotor assessore capitolino alla cultura in rappresentanza del sindaco di Roma capitale Roberto Gualtieri, ha lasciato il salone della Protomoteca, dove era stata allestita la camera ardente e celebrato il rito funebre laico, destinazione il cimitero romano di Prima Porta, dove resterà in deposito per il tempo necessario alle procedure per la cremazione. 

Un ininterrotto ‘pellegrinaggio laico’ ha contraddistinto la giornata, con tante persone ordinatamente in fila, ma senza code, per poi sfilare davanti al feretro di Piero Angela e porre la firma e una parola di stima o di ricordo personale sul libro d’onore. Con loro, anche alcune personalità istituzionali, del mondo della politica, della cultura e dello spettacolo, tra cui Dario Franceschini ministro della Cultura, Enrico Letta segretario del Partito democratico, Roberto Gualtieri sindaco di Roma capitale, Nicola Zingaretti presidente della Regione Lazio,
Pierferdinando Casini, Riccardo Di Segni rabbino capo di Roma, Renzo Arbore.  

(di Enzo Bonaiuto) 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Spettacolo Ultima ora