Piazza Affari torna positiva, Intesa Sanpaolo in rosso dopo i conti


Dopo due giornate piatte, torna il segno più per Piazza Affari. Il focus degli operatori resta sempre incentrato sulle trimestrali: prima dell’avvio degli scambi è stata la volta di FinecoBank (+3,29%) e Poste Italiane (+0,76%).  

La prima ha chiuso il Q2 con un risultato netto positivo per 89,9 milioni, dagli 88,7 di un anno prima, mentre Poste nei primi sei mesi ha registrato una crescita dei ricavi del 14% con un utile netto passato da 546 a 773 milioni.  

Nel corso della seduta è stata invece la volta di Intesa Sanpaolo (+0,58%i). L’istituto nel secondo trimestre ha evidenziato un utile netto di 1,5 miliardi portando il dato semestrale a 3 miliardi di euro, +17,8% rispetto a un anno fa.  

“I risultati del primo semestre 2021 confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente all’epidemia da Covid-19 e sono pienamente in linea con il conseguimento di 4 miliardi di utile netto minimo per l’anno”, riporta la nota dell’istituto. 

Tra le performance migliori del Ftse MIb, che è salito dello 0,53% a 25.490,22 punti, troviamo anche Stellantis (+2,26%), spinta dall’apprezzamento degli analisti per i numeri diffusi ieri, e Ferrari (+1,51%), particolarmente debole nelle ultime sedute.  

Nel comparto finanziario, -0,28% di Nexi, che ha sottoscritto un accordo preliminare per l’acquisto del 51% delle attività di merchant acquiring della greca Alphabank per 157 milioni di euro.  

Per quanto riguarda l’andamento dei rendimenti dei titoli di Stato, segno più per lo spread Btp-Bund, salito di oltre un punto percentuale a 111 punti base. (in collaborazione con money.it).  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Finanza Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *