Piazza Affari in rosso, tonfo di Enel


Le indicazioni relative l’economia cinese, dove le vendite al dettaglio e la produzione industriale nel mese di agosto hanno performato peggio delle stime, hanno penalizzato la seduta odierna dei listini europei. Sull’andamento di Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha segnato un -1,02% fermandosi a 25.762,1 punti, ha pesato in particolare la debolezza del comparto delle aziende di pubblica utilità. 

Italgas ha chiuso in rosso dell’1,39%, Terna ha segnato un -2,09%, A2A un -4,21% ed Enel è stato il titolo che ha pagato il conto più salato con un -5,51%. A penalizzare il colosso energetico guidato da Francesco Starace sono state le notizie in arrivo dalla Spagna, dove il governo sta elaborando un piano per ridurre i prezzi dell’elettricità per gli utenti finali.  

Tra le misure al vaglio c’è la possibilità di rivalersi direttamente sulle aziende di pubblica utilità: si tratta di un provvedimento, stimano gli analisti, che potrebbe avere un forte impatto sui conti di Endesa, controllata spagnola di Enel. Giornata negativa anche per Moncler (-5,16%), Amplifon (-2,41%) e Recordati (-2,63%). 

Tra le performance migliori troviamo Stellantis (+2,29%), che ha capitalizzato la conferma della valutazione “buy” con revisione del prezzo obiettivo da 21 a 27 euro da parte degli analisti di Goldman Sachs, e STMicroelectronics (+0,25%), favorita dall’outlook sui prossimi mesi dell’Ad Jean-Marc Chery. 

In vista del rinnovo dei vertici di Generali (+0,65%), i consiglieri non esecutivi hanno accolto favorevolmente la disponibilità del Ceo Donnet per un nuovo mandato. 

Dal fronte titoli di Stato, lo spread Btp-Bund non ha fatto registrare variazioni di rilievo confermandosi a 99 punti base. (in collaborazione con money.it). 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Finanza Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *