Pensioni, Inps: extracomunitari versano 10,8 miliardi, ne ricevono 1,2


“Gli extracomunitari contribuiscono per 10,8 miliardi di contributi su un monte complessivo di 160 miliardi. A fronte di ciò, gli extracomunitari fruiscono di prestazioni pensionistiche per appena 1,2 miliardi su circa 100 miliardi erogati dall’Istituto”. A dirlo Pasquale Tridico, presidente Inps, intervenendo al convegno ‘Italia, pensioni e mobilità: storie di partenze e di ritorni’. 

“Gli extracomunitari – osserva – contribuiscono di più al mercato del lavoro di quanto ricevano in termini di prestazioni pensionistiche e non pensionistiche”. 

Tra i dati forniti, Tridico evidenzia che “le pensioni eliminate in Italia nel primo anno di pandemia sono cresciute del 15,4%, mentre il dato triennale è pari all’8,2%. Il trend delle pensioni vigenti – spiega – sia in Italia che all’estero è in diminuzione già da diversi anni. Negli ultimi due, purtroppo, ha inciso anche la pandemia che ha comportato un importante incremento delle pensioni eliminate”.  

“Mentre in Italia – avverte Tridico – l’eliminazione delle pensioni in pagamento avviene, di regola, a brevissima distanza dall’evento, all’estero, soprattutto nei Paesi extra Ue, le eliminate si consolidano dopo le verifiche dell’esistenza in vita che, per motivi tecnici, ha tempi più lunghi”.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Economia Ultima ora