Attualità Cronaca

Open Arms, l’Italia salva 265 migranti


L’Italia viene in aiuto dei 265 migranti salvati dalle acque del Mediterraneo, dalla Open Arms, Proactiva Open Arms è una organizzazione spagnola non governativa e senza scopo di lucro, di Badalona, in particolare catalana, il cui obiettivo è condurre operazioni di ricerca e soccorso per salvare in mare le persone che cercano di raggiungere l’Europa e che fuggono da conflitti bellici, persecuzioni o situazioni di povertà.

Sarà finalmente a Porto Empedocle in Sicilia

Dopo diverse ore, anche giorni di incertezza, i 265 migranti soccorsi nel Mediterraneo dalla Nave Umanitaria della Ong spagnola, potranno sbarcare sulla terraferma. Giovedi 31 dicembre, le squadre della nave soccorso avevano salvato 169 persone stipate senza giubbotti di salvataggio sulle barche, poi sabato 2 gennaio altre 96 erano state salvate dall’annegamento.

Tra loro ci sono almeno 14 donne e 63 minori, di cui sei giovanissimi e 40 che viaggiano non accompagnati.
Si dice che la maggior parte di loro provenga dall’Eritrea e dalla provincia etiope del Tigray, che da un mese è alle prese con un violento conflitto e con la carestia.


La nave ha quindi lasciato le acque dell’isola di Lampedusa dove si era rifugiata a causa del maltempo per recarsi in Sicilia.

L’Italia, che ha ospitato 34.134 rifugiati nel 2020, quasi 3 volte in più rispetto al 2019, riaprirà in questo 2021 nuovamente le porte a questi migranti disperati. Il Governo italiano ha ripetutamente invitato l’Unione Europea per tutto il 2020, come ha fatto per anni, a mostrare solidarietà tangibile, con il 2021 si attendono segnali di partecipazione concreta a questo doloroso fardello che affligge l’Italia da sempre.

Se noi siamo qui per aiutare gli altri, allora per cosa esattamente stanno qui gli ALTRI???” (Steven Alexander Wright)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *