Omofobia, Binetti (Udc): ‘Emendamenti Iv necessari ma non sufficienti


“La mancata approvazione di modifiche al ddl Zan è un rischio concreto, grave e pesante oltre che per il Ddl anche per il Governo, in quanto paleserebbe una spaccatura profonda all’interno di un esecutivo che sarebbe di larghe intese in teoria, ma non di fatto”. Ne parla con l’Adnkronos Paola Binetti, senatrice Udc che afferma: “Noi riteniamo che per continuare il muro contro muro, Pd, Leu e M5s abbiano messo in atto una politica suicidaria”. 

Per quanto riguarda gli emendamenti proposti da Italia viva, la Binetti ritiene che “ridanno senz’altro fiato al dibattito, ma pur essendo richieste necessarie, per noi non sono sufficienti. Ci saranno dunque, nel momento di apertura ad emendamenti migliorativi, anche le nostre proposte”.  

Grave infine che l’ex ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina “non si sia mai accolta dell’esistenza di ideologia gender nelle scuole. E’ una semplice conferma della sua inadeguatezza – conclude la senatrice Udc – a svolgere uno dei ruoli più importanti del governo. L’ideologia gender con quello che suppone era già totalmente contenuta nel comma 16 articolo 1 della legge Fedeli sulla buona scuola”. (di Roberta Lanzara) 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Politica Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.