Omicidio Carol Maltesi, bufera su tweet del comico: Zelig si dissocia e lo esclude


Bufera su Pietro Diomede per un tweet con una battuta sull’omicidio di Carol Maltesi, l’attrice hard uccisa e fatta a pezzi da un vicino di casa. Ieri l’artista aveva pesantemente ironizzato sul riconoscimento del corpo della donna, avvenuto attraverso alcuni tatuaggi: secondo Diomede, infatti, che il riconoscimento non sia avvenuto dalle parti intime dell’attrice non giocherebbe “a favore della fama della vittima”. Troppo per gli utenti del social, che hanno protestato vivamente sia nei commenti al tweet sia sulle pagine social di Zelig, che il prossimo 12 aprile avrebbe dovuto ospitare in scena a Milano proprio Diomede. E così l’appuntamento, confermato su Twitter solo poche ore fa dal comico – “Eppure Il 12 Aprile sarò sul palco di Zelig Viale Monza 140 Milano con un monologo devastante. Mi raccomando voglio tutti. Anche gli haters, vi divertirete”, scriveva -, è stato cancellato. 

“Abbiamo ricevuto segnalazioni in seguito al tweet di un artista che avrebbe dovuto esibirsi presso lo Zelig il 12 Aprile – si legge invece oggi sull’account Twitter ufficiale -. Ci dissociamo completamente da quel Tweet, che disapproviamo nella maniera più assoluta. Di conseguenza – si legge ancora -, l’artista è stato escluso dalla programmazione Zelig”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Cronaca Ultima ora