Obbligo vaccinale, Scholz: “Necessario, lo sosterrò attivamente”


Considera l’obbligo vaccinale contro il covid “necessario e lo sosterrò attivamente” per tutti gli adulti a partire da 18 anni. Lo ha ribadito il nuovo cancelliere tedesco Olaf Scholz, intervenendo al Bundestag, dove è stato attaccato dall’opposizione per la scelta di non presentare in materia un progetto di legge del governo. Scholz, che ha optato per una discussione libera in Parlamento, ha detto oggi di ritenere importante che ogni deputato possa valutare la sua decisione.  

La Cdu/Csu, tornata all’opposizione dopo 16 anni di governo, ha accusato Scholz di non voler imboccare una strada chiara sull’obbligo vaccinale. Il deputato Thorsten Frei (Cdu) è intervenuto per chiedere perché di fronte “alla crisi più grande” il governo non voglia presentare un suo progetto di legge. I cristiano democratici intendono così sottolineare le divisioni in seno alla coalizione di governo, dove i liberali appaiono restii all’obbligo vaccinale. L’Spd di Scholz presenterà un progetto di legge entro fine mese, ma a questo punto non è chiaro se si riuscirà ad imporre l’obbligo fa febbraio e marzo, come ipotizzato inizialmente dal cancelliere. 

Il discorso introduttivo di Scholz è stato interrotto dai deputati del partito di estrema destra Afd che hanno srotolato striscioni con la scritta “Libertà, non divisione”. Le divisioni sono un chiaro riferimento alle misure anti covid. Pochi minuti prima l’Afd era stato sconfitto sulle nuove restrizioni al Bundestag, che permettono l’accesso in aula solo a chi ha effettuato la terza dose di vaccino, mentre chi ne ha fatte solo due deve mostrare anche un tampone negativo.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.